Libri 2013, Robert Peroni presenta ‘Dove il vento grida più forte’: intervista all’autore

Robert PeroniLa semplicità diventa spettacolare tra le pagine di Dove il Vento Grida più forte, un libro di viaggio e di vita scritto dall’escursionista Robert Peroni con Francesco Casolo, docente di Storia del cinema.

Robert Peroni vive in Groenlandia da tre decenni, da quando vi giunse per la prima volta e avvenne – del tutto inaspettato – il suo incontro con la popolazione locale, di cui rimase affascinato.

«È stato Francesco (Casolo, ndr) a lanciare l’idea di scrivere un libro sulla storia di questo popolo» spiega Robert Peroni a Milano Weekend. «Ho accettato alla condizione che non si trasformasse in una mia biografia. Da trent’anni vivo in un Paese di nemmeno duemila abitanti che noi bianchi definiamo primitivi. È vero, sono persone semplici, ma siamo noi a dover trarre insegnamento da loro, questi “primitivi” che sanno ancora vivere in modo essenziale. Vivono di caccia secondo poche e radicate regole, tra mille difficoltà, affamati dalle politiche occidentali, afflitti da alcolismo e tendenza suicida. Ma la loro semplicità continua a renderli speciali».

La permanenza di Peroni in Groenlandia ha dato vita negli anni alla Red House, la casa rossa. «Non avrei mai pensato di diventare proprietario di un immobile in Groenlandia. Furono alcune persone del luogo, una sera verso mezzanotte, a bussare alla mia porta per mostrarmi una casetta di quattro metri per sei con una vista spettacolare su 12 ghiacciai. Ne fui subito conquistato».

Da allora la Casa Rossa è un punto di incontro tra occidentali e groenlandesi e un luogo di rifugio per chi, tra la popolazione, più soffre l’abbandono e la fame, che come spiega l’autore sono «condizioni molto diffuse tra questa gente piena di dignità, che non ha strumenti per combattere quella che noi definiamo con saccenteria “la modernità”».

La Casa Rossa, per la popolazione locale, è anche un ponte verso il futuro (una parola che, guarda il caso, non esiste nella lingua indigena). Spiega Peroni: «Funzioniamo da centro di informazione turistica e struttura alberghiera per chi vuole venire a scoprire le meraviglie della Groenlandia, abbiamo un campo base, un hotel e qualche suite. Organizziamo escursioni e soggiorni turistici, vengono a trovarci turisti di trenta nazionalità diverse, anche gli italiani, che sono gli ospiti più esigenti ma di gran lunga i più gentiluomini». (Due le agenzie che a Milano si possono contattare, Spazi d’Avventura e Kailas).

L’obiettivo è insegnare ai groenlandesi a “fare turismo”, probabilmente «l’ultima via da tentare per la sopravvivenza, dopo che tutte le altre risorse sono state già tolte» conclude Peroni.

Il libro Dove il Vento grida più forte sarà presentato a Milano giovedì 24 ottobre alle ore 18,30 presso lo Spazio Eventi di In Mondadori di Via Marghera, 28. Con gli autori interverrà Franco Brevini.

Robert Peroni, altoatesino, è stato guida alpina, scalatore ed esploratore del team «No limits». A quarant’anni ha lasciato tutto e si è trasferito in Groenlandia, dove ha fondato la Casa Rossa, residenza turistica ecosostenibile che dà lavoro agli inuit in difficoltà.

Francesco Casolo, milanese, appassionato di viaggi e natura, dopo aver trascorso diversi anni all’estero, è attualmente docente di Storia del cinema ed è da tempo impegnato nel campo della scrittura come autore e curatore.

Dove il vento grida più forte – La mia seconda vita con il popolo dei Ghiacci, Sperling & Kupfer, di Robert Peroni con Francesco Casolo, fotografie di Moreno Bartoletti.

Non perderti un evento a Milano!

Ricevi solo eventi utili grazie alla Newsletter curata da Andrea

Aggiungiti agli altri 16.000 della community!