Pubblicato in: News

Sogno del Natale, chiusura anticipata al 24 dicembre

Andrea PaternostroAndrea Paternostro 4 settimane fa
sogno-del-natale-interni-ok-min

[Aggiornamento 23 dicembre 2019 ore 07.30]

Chiuderà la sera del 24 dicembre, anziché il 6 gennaio 2020 come previsto, Il Sogno del Natale: il villaggio natalizio “incompiuto” all’Ippodromo di Milano (la cui costruzione era stata resa difficile dal maltempo di novembre e segnata da rinvii dell’apertura) è stato travolto da critiche nei social, recensioni negative, prenotazioni annullate e migliaia di richieste di rimborso. “Abbiamo lottato per oltre un mese contro una pioggia eccezionale” scrive la società organizzatrice in una nota. Il crollo nelle vendite dei biglietti ha reso impossibile reggere ulteriori costi di gestione.

“Ringraziamo quindi tutti quelli che sono venuti a trovarci – sottolinea l’organizzazione – e che hanno apprezzato l’esperienza. Ringraziamo anche quelli che ci hanno criticato utilizzando toni decisi ma sempre civili e garbati. Li abbiamo ascoltati e spesso siamo intervenuti seguendo le loro indicazioni per migliorare i servizi esterni. Quando dovuto, abbiamo rimborsato loro il biglietto, cosa che continueremo a fare per chi ha acquistato il tagliando in prevendita dal 25 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020“.

[Aggiornamento 10 dicembre 2019 ore 11.35]

“Stiamo raccogliendo moltissime richieste e testimonianze: siamo ancora in fase istruttoria. Probabilmente non si chiuderà entro il 31 dicembre, ma ci sono buone probabilità di rimborso” spiega a MW Francesca Fanunza del Codacons Lombardia.

[Aggiornamento 10 dicembre 2019 ore 9]

Sono quasi 2.000 adesso le iscrizioni al gruppo Facebook dei visitatori delusi dal Sogno del Natale; ieri Selvaggia Lucarelli ha pubblicato una lunga recensione fortemente critica del villaggio (video qui sotto). Nel frattempo il Codacons Lombardia ha avviato la class action annunciata dopo l’apertura dell’evento. Questo il link per inviare una richiesta di rimborso con il supporto dell’associazione dei consumatori.

[Aggiornamento 9 dicembre 2019 ore 01.20]

Gli iscritti al gruppo Facebook di protesta sono adesso 995. In serata abbiamo ricevuto e pubblichiamo qui sotto una seconda replica (con invito ai visitatori) da parte dell’organizzazione dell’evento Il Sogno del Natale all’Ippodromo Snaitech:

“In risposta alla campagna di comunicazione negativa apparsa sui social che vede come bersaglio Il Sogno del Natale, l’organizzazione ritiene invece di aver realizzato un evento unico nel suo genere e suggestivo. L’iniziativa offerta all’interno dell’ippodromo Snaitech è una visita esclusiva all’interno della casa di Babbo Natale e al mondo della Letterina. Costruite in architetture totalmente in legno e in stile nordico da uno scenografo di esperienza internazionale, il percorso permette una suggestiva e immersiva esperienza dove per i più piccoli sarà possibile scrivere la letterina dei desideri, visitare la casa degli elfi e la fabbrica dei giocattoli accompagnati e intrattenuti, all’interno delle strutture, da oltre 50 tra elfi e personaggi d’animazione coreografati da professionisti del settore.

Infine, ovviamente, l’incontro con Babbo Natale al quale ogni bimbo potrà affidare i suoi desideri che dopo il 25 dicembre sarà affiancato da un’altra protagonista del villaggio, la Befana. Questa esperienza unica nel suo genere ha una durata totale di circa 55 minuti divisa tra le visite dei vari ambienti. All’esterno del villaggio ci sono anche alcune attività di intrattenimento che permetteranno di trascorre ulteriori momenti in spensierata allegria con la propria famiglia con il consiglio di rispettare l’orario di prenotazione della visita scelto al momento dell’acquisto del tagliando. I prezzi per questa esperienza vanno dai 10 a 16 euro a seconda dell’età e della giornata scelta e ci auguriamo che questa offerta possa essere di gradimento per il pubblico. Desideriamo infine ringraziare Snaitech che con il proprio supporto è stata decisiva nella realizzazione dell’evento.

Il giorno venerdì 6 dicembre a causa di un malessere di uno degli attori che interpretano Babbo Natale c’è stato un significativo aumento delle code per accedere alla casa del percorso di visita. Pertanto, vista la volontà di offrire ai nostri ospiti il miglior ricordo possibile di questa esperienza, i possessori dei biglietti in oggetto sono invitati a tornare a trovarci gratuitamente in date che verranno comunicate nelle prossime ore”.

[Aggiornamento 8 dicembre 2019 ore 15.50]

Abbiamo ricevuto la replica richiesta e ne pubblichiamo la parte centrale, con i dettagli di quanto accaduto secondo il punto di vista di Out of Border SRL, società organizzatrice dell’evento:

“Le piogge straordinarie del mese di novembre, e l’enorme quantità di fango che ha invaso l’area dell’Ippodromo di San Siro adibita alla manifestazione, hanno costretto l’organizzazione a semplificare l’allestimento dell’area esterna al Quartier Generale di Babbo Natale, per renderla sicura e accessibile in tempo per l’apertura. Queste modifiche in corso d’opera, dovute alla straordinarietà dei fatti, non hanno minimamente intaccato i fabbricati principali, che costituiscono il cuore della manifestazione, i quali sono stati realizzati e allestiti seguendo fedelmente il progetto originario.

Il “Mondo di Babbo Natale” si sviluppa all’interno di un edificio di 1.800 mq, che comprende la Grande Fabbrica dei Giocattoli, la Casa degli Elfi, il Corridoio degli Antenati, la Casa di Babbo Natale ed il Ricovero della Slitta. Nel “Mondo della Letterina” invece, è possibile trovare la Stanza della Scrittura e l’Ufficio Postale. All’interno dell’area più di cinquanta Elfi sono sempre presenti per accogliere i visitatori e accompagnarli alla scoperta delle varie attività e animazioni”.

[Aggiornamento 7 dicembre 2019 ore 19.45]

Apertura travagliata per il Sogno del Natale all’Ippodromo di Milano: come si legge nei social e nella pioggia di recensioni Google all’evento, sono centinaia i visitatori delusi, alcuni dei quali in queste ore stanno chiedendo il rimborso del biglietto tramite Ticketone e gli altri canali ufficiali d’acquisto, lamentando soprattutto carenze negli allestimenti e code al freddo, nonché un numero giudicato esiguo di attrazioni rispetto al costo.

In giornata è stato creato un gruppo Facebook che conta già 315 iscritti e il Codacons Lombardia, in una nota stampa, parla di “amara sorpresa” per chi aveva acquistato il titolo d’ingresso. Verso le ore 13 abbiamo scritto all’ufficio stampa dell’evento chiedendo una replica ufficiale degli organizzatori: al momento restiamo in attesa.

Rimborsi Sogno del Natale: le ultime informazioni

In generale, la politica rimborsi di TicketOne prevede la restituzione della somma spesa solo nel caso di annullamento dell’evento da parte dell’organizzatore, a meno che non sia stata acquistata anche l’apposita polizza assicurativa (facoltativa) per il biglietto d’ingresso. Tuttavia, a fronte delle numerose richieste, potrebbe essere concesso un rimborso a prescindere per i biglietti non utilizzati, come già accaduto in occasioni simili.

“Ho chiamato il numero di TicketOne – racconta Michele Bellettini nel gruppo Facebook – spiegando che, visto i video e le migliaia di segnalazioni sulla totale differenza tra quanto venduto e quanto in realtà offerto, volevo sapere se c’era la possibilità di ricevere il rimborso. L’operatore ha risposto che erano già a conoscenza del problema, pertanto mi ha pregato di inviare una mail a loro per la richiesta del rimborso che sicuramente sarà effettuato. Tanto più che io avevo la data del 9/12 quindi non avevo ancora usufruito dei biglietti”.

(a cura di Andrea Paternostro, direttore Milano Weekend)

[Aggiornamento del 27 novembre 2019]

Il Sogno del Natale aprirà il 5 dicembre 2019 perché le piogge intense hanno causato un rallentamento dei lavori di preparazione.

Per agevolare tutti coloro che sono in possesso di un biglietto valido tra il 29 novembre e il 4 dicembre, l’organizzazione propone lo spostamento automatico di tale biglietto nello stesso giorno e alla stessa ora della settimana successiva (esempio: un biglietto di venerdì 29/11 con ingresso alla Casa di Babbo Natale alle ore 14, sarà valido per venerdì 6/12 con ingresso alla Casa di Babbo Natale alle ore 14.).

Verrà in ogni caso mandata una mail di conferma dello spostamento dalle piattaforme di vendita Ticketone e Ticketmaster.

I rimborsi

Qualora non fosse possibile visitare il Sogno del Natale nelle nuove date proposte automaticamente, si potrà chiedere il rimborso attraverso le piattaforme di vendita Ticketone e Ticketmaster, e riacquistare un biglietto nelle date disponibili.

Presentando in cassa la mail di richiesta del rimborso, che verrà mandata dalle rivendite, si riceverà un buono di 3 euro (cumulabile) da spendere in food&beverage o presso il Mercatino del Villaggio.

Per qualsiasi altra informazione o necessità, è possibile rivolgersi al numero 347 2867433 (dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 18.00), inviare una mail a contact@ilsognodelnatale.it, oppure consultare le FAQ sul sito www.ilsognodelnatale.it

[Fine aggiornamento]

———————————————–

Babbo Natale? Abita a Milano! Quest’anno il capoluogo lombardo ospiterà infatti Il Sogno del Natale 2019, ovvero il più grande villaggio di Babbo Natale mai realizzato in Italia.

Un luogo magico – in un’area di oltre 30mila mq – organizzata in mondi tematici dove scherzare con gli elfi, scoprire i segreti della fabbrica di giocattoli, lasciarti incantare dai giochi di luce, guardare le animazioni teatrali, entrare nell’ufficio postale e scrivere la lettera, da consegnare direttamente nelle mani del padrone di casa: Babbo Natale in persona.

Date e location

Il Sogno del Natale Milano

Dal 5 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020, l’Ippodromo Snai di San Siro (ingresso da via Diomede 16) si trasformerà in una sorta di Rovaniemi, la cittadina lappone dove secondo la leggenda si trova la vera casa di Babbo Natale.

Una volta varcato il cancello, qui troverete attori e acrobati professionisti travestiti da elfi e puppets giganti, pronti ad accogliere i visitatori e condurli nei padiglioni e nelle aree esterne, raccontando aneddoti misteriosi sulle creature che popolano il villaggio.

Il programma delle attività e dei laboratori sarà presto disponibile sul sito del Sogno del Natale 2019.

Il percorso di visita

Il percorso di visita principale si snoderà tra la Grande Fabbrica dei Giocattoli, la Casa degli Elfi su due piani, la Casa di Babbo Natale (costituita da molteplici ambienti di fantasia) e infine il Ricovero delle Renne, in cui viene custodita la Grande Slitta di Babbo Natale.
Il secondo percorso del Villaggio è il Mondo della Letterina, a sua volta costituito dalla Stanza della Scrittura – in cui i bambini, aiutati dagli Elfi, potranno stilare la loro lista dei desideri da mandare a Babbo Natale – e l’Ufficio Postale, dove verranno timbrate e imbucate le letterine.
Il Borgo degli Elfi rappresenta il terzo mondo, ovvero un pittoresco mercatino in stile nordico popolato dagli aiutanti di Babbo Natale dove sarà possibile dedicarsi ai regali natalizi.
Immancabile l’area food, con casette di legno trasformate in stand gastronomici per tutti i gusti, e l’area giostre e giochi pensata per i più piccoli.
Il percorso esterno del Villaggio sarà visitabile anche a bordo di un trenino colorato che farà tappa nei vari mondi da esplorare.

Orari e biglietti

Il Sogno del Natale Milano

Gli orari del Sogno di Natale 2019 sono i seguenti:

  • Da lunedì a giovedì: 14-21
  • Venerdì, sabato e prefestivi: 10-23
  • Domenica e festivi: 10-21
  • 24 dicembre (Vigilia di Natale): 10-18
  • 25 dicembre: 16-22
  • 26 dicembre: 10-21

I biglietti hanno i seguenti costi:

  • Biglietto giornaliero (da lun a ven): adulti 13 euro – Bambini (fino a 12 anni) 10 euro
  • Sabato e domenica: adulti 16 euro – Bambini (fino a 12 anni) 13 euro
  • Fast Lane Silver (salta coda valido solo sabato e domenica): adulti 23 euro – Bambini (fino a 12 anni) 18 euro
  • Open Gold (salta coda valido tutti i giorni): adulti 28 euro – Bambini (fino a 12 anni) 23 euro

I bambini fino al primo anno di età non pagano. Gli over 65, da lunedì a venerdì, pagano 10 euro.

Etichette: