Pubblicato in: News Viaggi

Gita fuori porta: Cinque Terre in treno o a piedi con le card multiservizi

5terrecard_trekkingAndare alla scoperta del Parco Cinque Terre, con i suoi cinque gioielli Monterosso, Vernazza, Corniglia, Manarola e Riomaggiore, il mare e la verdeggiante macchia mediterranea: oggi è possibile farlo in maniera sostenibile con le nuove card multiservizi che saranno acquistabili dal primo maggio.

Le card sono di due tipologie: la Cinque Terre Card Treno MS e la Cinque Terre Trekking Card.

La prima, frutto della convenzione tra Ente Parco Nazionale delle Cinque Terre e Trenitalia – oltre a permettere di viaggiare agilmente sulla linea ferroviaria regionale e nazionale e raggiungere a pochi minuti di treno l’uno dall’altro i cinque borghi – darà quest’anno la possibilità di collegarsi a Internet in modalità Wi-Fi negli Hot Spot del Parco, di partecipare alle numerose escursioni organizzate con guide ambientali e turistiche per andare alla scoperta dei sentieri e delle aziende vitivinicole (dove si producono i vini Cinque Terre Doc) e ai laboratori del Centro di Educazione Ambientale del Parco.

La Carta Parco Trekking Card comprende invece l’accesso all’area Parco, visite guidate, l’utilizzo del servizio bus gestito da ATC all’interno dei borghi, la partecipazione ai laboratori del Centro di Educazione Ambientale del Parco, la navigazione ad internet WI-FI negli Hot Spot del Parco e l’utilizzo dei bagni a pagamento.

I costi delle card variano in base alla tipologia e al numero di giorni. Si parte da 12 euro giornalieri (7,30 tariffa ragazzi) per la Cinque Terre Card Treno MS e da 7,50 euro (4,50 tariffa ragazzi) per la Trekking Card.

Le entrate provenienti dalla vendita delle Carte sono destinate, come dichiarato dall’Ente Parco, a supportare le amministrazioni comunali, oltre che nell’erogazione dei servizi, anche negli interventi di mitigazione del rischio sull’assetto idrogeologico.

Offerta Libraccio 2018