Pubblicato in: News

Eventi Expo 2015: gli appuntamenti da lunedì 14 a domenica 20 settembre

Marco Valerio 2 anni fa
Ingresso-Padiglione-Messico
Foto: Expo2015.org

Prosegue la crescita di accessi al sito espositivo di Expo 2015. Anche la scorsa settimana decisamente numerose le presenze e per mantenere questo trend positivo anche i prossimi giorni si preannunciano ricchi di eventi da non perdere, a cominciare dai numerosi national day.

Lunedì 14 settembre

Il 14 settembre è la festa nazionale della Turchia in Expo. La cerimonia del National Day comincerà alle 10 con una colazione turca prima delle celebrazioni con le istituzioni, i discorsi ufficiali, l’alzabandiera e le esecuzioni degli inni nazionali turco e italiano. A seguire, dalle 11.20 presso l’Open Plaza, ci sarà un’esibizione di danze e di musiche tradizionali eseguite dalla Banda dei Giannizzeri. Nel pomeriggio, dalle 15.30 alle 18.30, presso il Padiglione della Turchia sarà possibile partecipare ad alcuni seminari e workshop sul cibo tipico della regione dell’Anatolia. A seguire nuove esibizioni di danze e musiche tipiche delle varie regioni turche che si chiuderanno alle 21 uno spettacolo di dervisci rotanti.

Dal 14 al 18 settembre, Expo ospiterà, per la prima volta in Italia, il sesto Congresso mondiale della World Association of Agronomists, l’associazione mondiale degli agronomi. Si tratta di quattro giorni in cui gli agronomi di tutto il mondo (ne sono attesi circa 800) convergeranno su Expo 2015 per discutere problematiche inerenti il tema “Cibo e identità”.

Il 14 settembre, il programma prevede la cerimonia d’apertura in Expo Gate a Milano (Piazza Castello), con la presentazione del manifesto del Congresso, seguito da un aperitivo di benvenuto dalle 18 alle 20.

Martedì 15 settembre

Giornata nazionale dedicata a El Salvador. La produzione di caffè rimane di importanza strategica per questo paese dell’America Centrale rispetto ai temi della sostenibilità, dell’impatto economico, sociale e ambientale. In linea con il tema di Expo 2015, Nutrire il Pianeta Energia per la Vita, El Salvador mira a richiamare l’attenzione sulla straordinaria qualità e varietà dei suoi chicchi di caffè. Nel padiglione del Cluster del Caffè avrà grande visibilità una rassegna fotografica sulla storia dell’agricoltura in El Salvador – le migliori pratiche nella coltivazione e produzione, i premi ricevuti – e una mostra di immagini dal tema: “Piantagioni di caffè certificate”. I visitatori avranno anche la possibilità di partecipare all’evento “Barista” in cui sarà preparata e degustata la preziosa bevanda.

Il 15 settembre alle 10,30, presso l’Auditorium di Expo 2015, avranno inizio i lavori del Congresso mondiale della World Association of Agronomists, l’associazione mondiale degli agronomi, con un’introduzione alle sei aree tematiche da parte delle autorità, degli specialisti e dei coordinatori delle sei sessioni: biodiversità e miglioramento genetico; sostenibilità e produttività; sviluppo e identità locale; alimentazione e scarti alimentari; cambiamenti climatici e territorio; cultura progettuale e responsabilità sociale. Sarà possibile seguire la giornata in diretta streaming.

Promossa dallo Chef Ambassador Pietro Leemann e dal giornalista Gabriele Eschenazi, si celebra la giornata di condivisione vegetariana. L’iniziativa vuole lanciare un messaggio forte a tutti gli abitanti del pianeta: promuovere uno stile alimentare sostenibile e cruelty free che preservi la biodiversità e che contribuisca a sconfiggere la fame nel mondo. Rispetto per gli esseri umani, ma anche per gli animali.

Dalle ore 13.30 fino alle 15.30 presso il teatro del Padiglione Slow Food è prevista la conferenza dal titolo Alimentazione vegetariana e spiritualità alla quale hanno aderito relatori illustri quali Carlo Petrini (fondatore di Slow Food), Marco Ferrini (Presidente del Centro Studi Bhaktivedanta), Don Luca Bressan (Vicario episcopale per la Cultura, la Carità, la Missione e l’Azione Sociale della Diocesi Ambrosiana), Lama Paijin Tulku Rimpoche (monaco buddhista di tradizione tibetana), Simone Molteni (Direttore editoriale del Magazine di Expo Milano 2015 e Direttore scientifico di LifeGate), Gabriele Eschenazi (fondatore di The Vegetarian Chance) che racconterà la cucina vegetariana nel mondo ebraico.

Dalle ore 16 fino alle 17 presso il Padiglione di Identità Golose è stato organizzato l’incontro tra Paolo Marchi (ideatore e curatore di Identità Golose) dal titolo “L’alta cucina delle verdure: per la salute, l’ambiente e il palato” a cui partecipano Pietro Leemann, Davide Oldani, Mark Moriarty (vincitore di Young Chef San Pellegrino con un piatto vegetariano), Carlo Modonesi (docente di Ecologia Umana all’Università di Parma e Gabriele Eschenazi. Alle 20, sempre all’interno dello spazio di Identità Golose Expo, Pietro Leemann e i cuochi del suo ristorante Joia cucineranno insieme al giovane Mark Moriarty.

A Cascina Triulza, dalle 10 alle 17, è previsto l’evento “Fame zero – alimentazione sicura in tutto il pianeta per tutte le età” organizzato da ADA Milano dove pensionati e consumatori italiani e del Brasile si confrontano su ricerca e sviluppo in tema di produzione e conservazione di cibo, nel rispetto delle diverse culture e del pianeta.

Mercoledì 16 settembre

Giornata nazionale dedicata al Messico, terra che ospita una grande varietà di piante, animali, ecosistemi: una vera e propria culla della biodiversità. Con la sua partecipazione a Expo il Messico vuole mostrare ai visitatori la sua ricchezza in termini di risorse naturali e di biodiversità e il suo impegno a trovare soluzioni per un mondo libero dalla fame, dalla malnutrizione e dalle pratiche non sostenibili di produzione del cibo. L’esperienza all’interno del Padiglione, che si estende su un’area espositiva di 1.910 metri quadri, consiste in un’immersione nel mondo della cucina messicana e nel calore della sua gente: i visitatori sentono i profumi, i sapori, i colori, le consistenze e i suoni del Messico in un’atmosfera unica, già celebre in tutto il mondo. Il Padiglione del Messico ha la forma di una pannocchia, che si può percorrere attraverso rampe elicoidali fiancheggiate da un corso d’acqua, fino ad arrivare alla terrazza sul tetto, che ospita un ristorante e un giardino urbano.

Il 16 settembre, si terrà il cuore del Congresso degli agronomi: la World Association of Agronomists organizzerà infatti sei sessioni di lavoro in 48 tavoli con la partecipazione di delegati dei paesi partecipanti che hanno trattato temi similari, suddivisi in base alle sei tematiche. Ogni tavolo di lavoro sarà composto da un coordinatore (incaricato di redigere la carta mondiale dell’agronomo), da un rappresentante  WAA, da un rapporteur, da ospiti nazionali, internazionali e agronomi iscritti al congresso per complessivi 15-18 partecipanti. I tavoli verranno ospitati per la maggior parte nei Padiglioni dei Paesi che espongono nei vari Cluster, ma anche in alcuni Padiglioni Self-Built, come Argentina, Stati Uniti, Monaco, Russia, ecc., nella tenda ONU e da alcuni Padiglioni Corporate.

Il profumo e il gusto dello zafferano protagonisti al Padiglione della Grecia nel Cluster Bio-Mediterraneo. La Krokos Kozanis Saffron Feast si svolgerà mercoledì 16 settembre dalle ore 19: il gelatiere Fabio Benevelli e la bar chef Carmela Giglio declineranno lo zafferano Krokos Kozanis in una serie di assaggi gratuiti per far conoscere ai visitatori di Expo 2015 le eccellenze greche. Il menù comprende l’innovativo Cocktail Krokus a base di zafferano biologico, le tartine con uova di quaglia e bottarga bianca, lo yogurt greco del Monte Olimpo con pistacchio, zafferano e uva sultanina biologica di Nemea, le crêpe salate di zafferano con spuma di gelato al pistacchio e le crêpe dolci con pistacchio, uvetta e gelato allo zafferano.

A Cascina Triulza, dalle 10.30 alle 13.30, è in programma l’incontro “Nutrire i legami: energia per la persona e il territorio” organizzato da Federsolidarietà – Confcooperative dove verrà approfondito il tema del welfare, come pratica quotidiana delle cooperative di Federsolidarietà impegnate nel garantire politiche sociali adeguate sui territori e una rete efficiente della solidarietà.

Sempre mercoledì 16 e sempre in Cascina Triulza, dalle 15.30 alle 17.30, è in programma un incontro dal titolo “Il Servizio Civile per la nuova generazione di cooperatori sociali”. Mille giovani volontari ogni anno svolgono la propria esperienza di Servizio Civile nella cooperazione sociale, una testimonianza concreta che avvicina le giovani generazioni alle comunità e ai loro bisogni.

Fino al 19 settembre il Padiglione Giappone dedica quattro giorni alla cultura del sake in collaborazione con l’associazione giapponese dei produttori di Sake e Shochu. Dalle 17 alle 17.30 si svolgerà la tradizionale cerimonia del vino di riso nipponico.

Giovedì 17 settembre

Si festeggia il National Day dell’Angola. Un vero e proprio viaggio attraverso il cibo angolano, per capire come i suoi prodotti sono e potranno essere utilizzati dalle future generazioni per raggiungere stili di vita più sani e sostenibili. L’Angola ha scelto di elaborare il tema di Expo con l’obiettivo di trasmettere tutta la cultura e l’anima di nazione africana attraverso la ricchezza e la diversità delle sue tradizioni culinarie: educare per innovare. Il Padiglione dell’Angola si caratterizza per la forma stilizzata di un baobab africano posta al centro della struttura. L’altro aspetto caratteristico che merita la visita sono gli spazi verdi coltivati con piante, ortaggi e frutta tipiche del paese.

Il 17 settembre alle 11,30 si terrà una visita a Expo 2015 guidata dagli agronomi, che ripercorrerà le tappe delle visite guidate realizzate durante il semestre a 200 partecipanti, grazie all’aiuto di 50 volontari. Parallelamente, dalle 11, al Padiglione degli agronomi si terrà la redazione della Carta mondiale degli agronomi. Nel pomeriggio seguirà l’assemblea WAA con l’approvazione della carta e l’elezione del nuovo presidente mondiale.

A Cascina Triulza è in programma l’incontro “Storytelling sull’alimentazione salutare: mangiare bene può diventare uno stile di vita”, che dalle 10 alle 13.30, ha come scopo la sensibilizzazione della popolazione sui temi del biologico e prodotti di stagione a chilometro zero ed è un’occasione per approfondire la stagionalità delle produzioni agricole, dell’eco-compatibilità e della responsabilità sociale. Lo stesso giorno è in programma l’evento “Agricoltura sociale: terreno fertile per lo sviluppo locale”, organizzato da Federsolidarietà – Confcooperative e che si terrà dalle 15 alle 18. L’agricoltura sarà raccontata dalle cooperative sociali che approfondiranno storie di inclusione e sviluppo sociale attraverso l’inserimento lavorativo di persone svantaggiate e disabili.

Venerdì 18 settembre

Il 18 settembre è il National Day degli Agronomi. Alle 10,30 presso l’Auditorium si terrà la sessione conclusiva con la presentazione della Carta degli Agronomi, la carta mondiale dei principi per nutrire il Pianeta che sarà consegnato al Ministro per le Politiche Agricole, Alimentari e Forestali come contributo tecnico e professionale alla Carta di Milano. Contestualmente, verrà anche firmata la Carta di Milano.

Sabato 19 settembre

Tocca alla giornata nazionale della Palestina che si apre con la cerimonia ufficiale all’Expo Centre alle 11 con la cerimonia ufficiale. Seguono la performance del gruppo di danze folkloristiche El-Funoun e alle 14.30 inaugurazione di una mostra fotografica al Cluster Zone Aride che ospita il paese palestinese. Alle 19.30 previsto presso l’Auditorium lo spettacolo della compagnia El-Funoun, musiche di Le Trio Joubran.

A Expo si celebra la Festa della Birra: per tutta la giornata, dalle 9 alle 23, sono in programma eventi e degustazioni a tema in molti spazi dedicati del sito espositivo.

Si rinnova l’appuntamento con Children Lab: degustazioni di formaggio, bruschette ed erbe aromatiche tutte da scoprire, con un una novità ovvero l’aperitivo cooperativo gratuito dal giovedì al sabato. Pane, aglio e olio extravergine d’oliva dop Umbria. Ecco gli ingredienti della classica bruschetta che si può gustare gratuitamente nell’area pic nic tutti i sabati e le domeniche alle 11 e alle 17.

A Casa Corriere, alle ore 19, il critico cinematografico Paolo Mereghetti incontra il pubblico per parlare della rassegna Le vie del Cinema.

Alle 19.30 l’ex chitarrista della Pfm Franco Mussida è protagonista della conferenza “La musica come nutrimento naturale dell’anima”: l’appuntamento è presso il Teatro della Terra, al Parco della Biodiversità.

Domenica 20 settembre

National Day del Bangladesh, paese dalla forte vocazione agricola, in cui l’alimento principale è il riso. Produzione, preparazione, commercio e conservazione del riso sono strettamente legati alla cultura nazionale. Il tema della partecipazione del Bangladesh a Expo 2015, che avviene all’interno del Cluster del Riso, è incentrato sulla sostenibilità. Il Bangladesh è quasi autosufficiente nella produzione alimentare ma la situazione è in costante cambiamento a causa della crescita demografica, del restringimento delle aree agricole e dei cambiamenti climatici. Nel Padiglione si vuole focalizzare l’attenzione sullo sviluppo di metodi di produzione e di tecnologie volte a garantire un adeguato approvvigionamento di cibo. In particolare, il Paese presenta tutte le varietà di riso sviluppate dal Bangladesh Rice Research Institute, per favorire l’adattamento ai cambiamenti climatici.

Tutti gli articoli di Milano Weekend
sugli eventi Expo 2015

Etichette:

Non perderti un evento a Milano!

Ricevi solo eventi utili grazie alla Newsletter curata da Andrea

Aggiungiti agli altri 16.000 della community!