Pubblicato in: Viaggi

In cammino per scoprire i monumenti naturali con le escursioni del Cai

Oriana DaviniOriana Davini 2 anni fa
Tre cime di Lavaredo

Tre cime di Lavaredo Sono i cosiddetti monumenti naturali, scolpiti nei millenni dalla natura usando la forza del vento, dell’acqua, del ghiaccio, del carsismo o semplicemente del clima severo di montagna: uno spettacolo unico, a cui il CAI (Club Alpino Italiano) dedica un nutrito programma di escursioni.

Bus_del_Buson Val_Ardo-BellunoTre serate e dieci uscite in esterna, da marzo a novembre 2017, per andare alla scoperta dei tesori disseminati in quattro regioni italiane.

Alberi, sorgenti, cascate, laghi alpini, formazioni rocciose e di ghiaccio, caverne, giacimenti minerari e fossili, affioramenti geologici ed elementi geomorfologici, conservati nella loro integrità e disseminati in Veneto, Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige e Umbria, con l’aggiunta di un paese straniero ricco di monumenti naturali come l’Austria.

È questo ‘I monumenti naturali testimoni del tempo della terra‘, il progetto del Cai creato e portato avanti dagli Operatori di Tutela Ambiente Montano.

Le mete scelte vanno dal Pont de Val d’Arc (Bl) ai laghi di Fusine (Ud), dalla Forra del Passirio (Bz) al Ghiacciaio della Marmolada (Bl), passando per la Grotta del Calgeron (Tn) e la Foresta di Campiglia (Ar).

Serate Cai gratuite

Le tre serate organizzate dal Cai sono gratuite e aperte sia ai soci che ai non soci.

Ecco il calendario:

  • 9 marzo, h 20.45 (Dolo, Ve – Biblioteca comunale, via Comunetto 5) – Sandro Silvano, I geositi raccontano la storia della terra
  • 23 marzo, h 20.45 (Marghera, Ve – Biblioteca comunale, piazza Mercato) – Alberto Carton, I ghiacciai raccontano il clima
  • 6 aprile, h 20.45 (Dolo, Ve – Biblioteca comunale, via Comunetto 5) – Anna Cassarino, Un mondo d’alberi

Escursioni Cai 2017

  • 9 aprile – Belluno, Monte Crep-Cesen, Pont de Val D’Arc (organizza Cai Mestre e Giovane Montagna)
  • 14 maggio – Tarvisio, Gruppo del Mangart, Laghi di Fusine (organizza Cai San Donà)
  • 28 maggio – Vicenza, Prealpi Vicentine, Torre e ponte di malga Vaccaresse, Novegno (organizza Cai Schio)
  • 18 giugno – Bolzano, Forra del Passirio, da San Leonardo a Moso (organizza Cai Verona)
  • 7-9 luglio – Austria, Parco degli Alti Tauri, Cascate di Krimml (organizza Cai Asiago)
  • 9-10 settembre – Belluno, Marmolada, Ghiacciaio a Pian dei Fiacconi (organizza Cai Dolo e Arcam)
  • 24 settembre – Trento, Rovereto, Fungo di Albaredo e Lavini di Marco (organizza Cai Mestre)
  • 8 ottobre – Trento, Valsugana, Grotta del Calgeron (organizza Cai Dolo)
  • 21-22 ottobre – Arezzo, Casentino, Foresta di Campiglia (organizza Cai Rovigo)
  • 5 novembre – Belluno, Schiara, Bus del Buson (organizza Cai Feltre)

L’iscrizione alle uscite in ambiente costano 5 euro per i soci, mentre i non soci devono aggiungere i costi assicurativi per Soccorso Alpino e infortuni. I costi di viaggio, vitto e alloggio saranno suddivisi tra i partecipanti.

Per confermare l’iscrizione si può contattare Vivere l’Ambiente chiamando il 348 1800969 o scrivendo a iscrizioni@viverelambiente.it

 

Etichette: