Pubblicato in: Evergreen

Come vestirsi per un colloquio di lavoro a Milano: la donna

Ecco il grande dubbio, soprattutto visto che le previsioni meteo in questo strano 2013 sono inclementi e il tempo instabile rischia di trasformarsi in un nemico per chi ha importanti impegni di lavoro in città: come vestirsi per un colloquio importante nella bella e frenetica Milano, riuscendo sempre ad essere belle e impeccabili con sole e pioggia?

Ecco qualche outfit proposto da Amanda e Isabella di Silk Gift Milan, consulenti d’immagine. Parola d’ordine: PUNTARE SUL CLASSICO… RIVISTO IN CHIAVE MODERNA, RICORDANDO CHE SPESSO “LESS IS MORE”!

LA CAMICIA BIANCA

Il look per chi ama divertirsi e sperimentare… stando sul sicuro!

La camicia bianca è un classico che non deve mancare in nessun guardaroba: ci salva proprio in ogni situazione! Se volete stare sul sicuro, puntate su un modello basic, meglio se il taglio è maschile. Altrimenti potete osare ruches (senza esagerate!) o optare per un colletto alla coreana.

Per quanto riguarda il dilemma delle maniche corte: sono bandite a meno che la giornata non sia particolarmente calda… vige però la regola di non togliersi mai la giacca! L’importante è sempre che la camicia calzi bene sulle spalle e sui fianchi… E che sia abbottonata al punto giusto!

Nell’immagine, la proponiamo abbinata a una longuette (la minigonna, ovviamente, è da evitare in queste occasioni) e ad una giacca (che può anche essere colorata, soprattutto se in pendant con un altro elemento dell’outfit).

Per quanto riguarda gli accessori: le francesine salvano il piede e l’umore in caso di pioggia e di freddo, ma, con l’arrivo dell’estate, si possono sostituire con delle décolleté, anche colorate!

Perché no? Osare, sempre con gusto, oltre il black & white può essere un buon elemento di differenziazione, soprattutto se il look viene portato con classe e scioltezza. La borsa può essere a bauletto tipo LV o a busta.

IL TUBINO

Il look più rapido… dal successo sempre garantito

Siete delle eterne indecise e la sola idea di dover pensare a cosa mettervi vi stressa? La soluzione è il tubino nero, un altro classico che, volendo, può essere reinterpretato in mille modi scegliendo colori diversi dal solito: blu, nero o verde bottiglia.

Perfetto per chi ha già un fisico a clessidra, può essere abbinato a una giacca o a un golfino, meglio ancora se a un trench

Per chi non avesse i fianchi ben definiti, consigliamo di giocare con gli accessori, puntando su una cintura in vita, magari da abbinare alla borsa.

Ai piedi, le décolleté… immortali amiche di tutte le donne! Vi sentirete così a vostro agio, sicure di voi e pronte per affrontare ogni evenienza.

IL TAILLEUR

Chi l’ha detto che “fa così signora!” ?

Pensate che una mise del genere sia boriosa? Basta spezzarla! L’importante è che le nouances e i tessuti “vadano d’accordo”. Occhio quindi all’effetto lucido di alcuni tessuti e alle cromie.

La collana di perle è un evergreen che non appesantisce nessuna figura, sta bene a tutte e illumina tutti gli outfit. L’utilizzo delle collant è consigliato, anche nella bella stagione. Ai piedi, puntare sempre sui tacchi!

E per chi proprio non ce la facesse e preferisse le ballerine o una scarpa rasoterra, consigliamo sempre di valutare la forma della gamba e la lunghezza degli orli. Il rischio è di “intozzirsi”.

Perché non osare poi dei pantaloni con un taglio che vi doni e abbinarli a scarpe dallo stile maschile?


IL TRENCH
Per quando serve un “sopra” passepartout…

Ecco l’ultimo suggerimento: un bel trench protegge dal freddo, segna la silhouette e dona un tocco di charme impagabile, soprattutto se accompagnato da occhiali da sole e foulard. In autunno si abbina benissimo a stivali con il tacco, che slanciano la figura.

Regole d’oro per un colloquio:

  • usate non più di tre colori, due per stare sul sicuro;
  • siate comode: inulte voler strafare e poi non riuscire a camminare, o arrivare infradiciate… o sentire le calze che scivolano giù. A tutte queste cose dovete pensare prima di arrivare al grande giorno del colloquio.
  • a gioielli e accessori, no all’effetto “mercatino ambulante”. Tutto con moderazione!
  • occhio alle lunghezze: per un colloquio meglio far arrivare gli orli delle gonne al ginocchio, calcolando poi che dovrete stare sedute e non potete sapere se le vostre gambe finiranno sotto a una scrivania o rimarranno in bella vista. Prevenire situazioni di disagio è decisamente saggio!
  • vietate tutte le scarpe che lascino il piede scoperto, come sandali e infradito; ideali décolleté , francesine o ballerine, se non si portano tacchi alti.

Amanda e Isabella
www.silkgiftmilan.com

Non perderti un evento a Milano!

Ricevi solo eventi utili grazie alla Newsletter curata da Andrea

Aggiungiti agli altri 16.000 della community!