Carlo Cracco a Milano Weekend: “Nel 2014 il mio nuovo ristorante ‘low cost’, ma dipende dalla crisi”

Carlo Cracco aprirà un ristorante ‘low cost’ di qualità. “È un’idea che spero di realizzare al più presto. Non dipende da me, ma da quando andrà via la crisi: il 2014 è l’ipotesi più probabile” ha dichiarato il giudice di MasterChef in un’intervista video a Milano Weekend a margine della sua lezione nell’auditorium di Milano Congressi, gremito in ogni posto. Lo show cooking era inserito nella sessione Il valore rivoluzionario del rispetto del convegno gourmet Identità Golose 2013.

Nel nuovo ristorante, “il prezzo di un piatto di spaghetti al pomodoro di qualità non dovrebbe superare i 10 euro” ha aggiunto Cracco. Con questa nuova proposta gastronomica, lo chef vicentino vuole inoltre dare spazio “ai risotti, al quinto quarto (che è poco utilizzato) e alle interiora per valorizzare i tagli meno nobili, attraverso preparazioni che diano un buon risultato contenendo il prezzo”. Nel quinto quarto rientrano, ad esempio, fegato, cuore, polmoni, milza, rognoni e altri organi interni.

Carlo Cracco ha iniziato la carriera professionista nel 1986 con Gualtiero Marchesi, poi ha vissuto tre anni in Francia, imparando da Alain Ducasse e Lucas Carton e in seguito è stato primo chef dell’Enoteca Pinchiorri di Firenze. Dal 2007 è titolare esclusivo dell’omonimo ristorante due stelle Michelin nel centro di Milano. Dopo il grande successo televisivo di MasterChef e le copertine glamour degli ultimi mesi, lo scorso settembre ha pubblicato il libro di ricette Se vuoi fare il figo usa lo scalogno.

Intervista di Andrea Paternostro – Riprese e montaggio di Massimiliano Pantano

Offerta Libraccio 2018