Pubblicato in: News

Agnes Browne teatro: una straordinaria Lucia Vasini interpreta la popolana di O’Carroll

“Come Agnes, anche mia nonna aveva un banco al mercato e sette figli da portare avanti. Era una azdora, il pilastro della casa, così si dice in Romagna. Da giovane mi vergognavo delle mie origini, poi ho riscoperto la bellezza del proletariato e del suo grande entusiasmo per la vita, lucido, ma senza lamentele”.

Si confida così Lucia Vasini che dal 7 marzo sarà Agnes Browne, la bella commerciante di frutta e verdura al mercato del Jarro, turbolento quartiere popolare di Dublino, creata dalla penna del geniale attore satirico Brendan O’Carroll.

Ad accompagnarla sul palco del  Teatro Menotti i virtuosismi della band degli Jashgawronsky Brothers, inventori della musica da riciclo. In conferenza stampa, i fratelli armeni si sono oggi esibiti suonando magistralmente cucchiaini, rotoli di carta igienica, grattugie e uno scopone per pavimenti trasformato in contrabbasso; da giovedì proporranno musica irlandese degli anni Sessanta e pezzi più intimistici, come la struggente When She cam ben dell’arpista seicentesco Turlough O’Carolan, eseguita al bouzouki, uno strumento tradizionale greco.

Agnes Browne è una donna forte e indipendente che, nonostante un marito violento, cerca di non perdere la propria autonomia e la propria femminilità. Ogni mattina esce di casa alle cinque per incontrare l’amica Marion e iniziare, insieme, una giornata di lavoro e allegria: “Abbiamo voluto focalizzarci su questo speciale rapporto di amicizia”, ha spiegato il regista Emilio Russo,“l’Italia è piena di donne straordinarie come Agnes Browne” .

Proprio per celebrare le donne, il Teatro Menotti ha organizzato una serata speciale per venerdì 8 marzo: Agnes Browne e le altre: si partirà dall’Irlanda dell’irresistibile proletaria, mentre nella seconda parte della serata i racconti di Lucia Vasini si intrecceranno con il suono della chitarra di Federico Ulivi che proporrà brani dedicati all’universo femminile, da Con una rosa di Vinicio Capossela a Vincenzina di Enzo Jannacci

Per informazioni: www.tieffeteatro.it o 02 36592544
Biglietti: da 24 a 12 euro; biglietto unico da 10 euro per lo spettacolo dell’8 marzo

Etichette: