Pubblicato in: Teatro

Tramedautore 2019: al Piccolo il festival internazionale delle drammaturgie

tramedautore 2019
Foto tratta da 'La veglia' di Rosario Palazzolo

Tramedautore è “un festival un po’ atipico che investe sul futuro dei tanti artisti italiani e non”. Abbiamo voluto esordire con queste parole pronunciate durante la conferenza stampa di presentazione perché ben esemplificano lo spirito di questa kermesse ideata e organizzata da Outis – Centro
Nazionale di Drammaturgia Contemporanea e giunta alla sua diciannovesima edizione.

Dal 13 al 22 settembre ben 11 spettacoli, conferenze/spettacolo, Camp degli Autori, incontri tra autori e traduttori ed eventi nel Chiostro Nina Vinchi. “Quest’edizione si cala nella cultura euromediterranea per il suo carattere intrinsecamente plurale, per creare un percorso drammaturgico e spettacolare che indaghi le regole della convivenza e delle relazioni per aiutarci a ricomporre orizzonti, senso, a superare solitudini.
Sul versante nazionale, il festival ha deciso perciò di privilegiare gli artisti più prossimi al Mediterraneo, essendo i più esposti, inevitabilmente, alle dinamiche dei suoi scenari ospitando sul fronte internazionale, uno spettacolo dal Kosovo, che vive la condizione di essere geograficamente in Europa ma non fa parte in termini politici della comunità europea, e un gruppo di artisti multilingue (francese, rumeno, italiano) che si interroga con il suo Making of, sulla gioventù europea”.

Una delle caratteristiche principali di Milano è la capacità di fare rete e anche questo festival lo dimostra. “La condivisione con altri soggetti consente di rendere Tramedautore ancor più sostenibile – non solo economicamente –, e ci riferiamo innanzitutto all’apporto del Piccolo Teatro, in termini culturali, di ospitalità ed economia, supporto tecnico e comunicazione; a mare culturale urbano con cui condividiamo il ciclo dei Camp degli Autori; a CLAPS che sostiene una parte dei costi dello spettacolo di Balletto Civile; all’Accademia di Brera, per l’installazione nel Chiostro; a Stratagemmi, Università degli Studi di Milano e l’associazione Tri-Boo per “l’osservatorio critico”. Tuttavia, in questo modo di operare non c’è solo la logica della convenienza, quanto la spinta a intraprendere azioni comuni per costruire progetti organici per la promozione delle nuove voci del teatro italiano e internazionale, secondo un criterio di complementarità delle fisionomie di ognuno”.

Tramedautore: programma

Tocca a ‘Madre’ per la regia di Michela Lucenti aprire letteralmente le danze. “Un intenso corpo a corpo con il drammaturgo e poeta tedesco Heiner Müller, un percorso che si destreggia continuamente tra discorso danzato e parlato, abitato da dieci energici attori/danzatori che intrecciano lingue, consistenze ed esperienze cercando una terza via: la visione, esperienza quasi sinestetica che mescola differenti linguaggi. A chiudere questa edizione sarà domenica 22 settembre ‘La veglia’ di Rosario Palazzolo, con Filippo Luna, uno spettacolo beffardo, ironico e struggente, in cui l’ironia e la disperazione confluiscono nel medesimo fallimento, quello di chi immagina un qualsivoglia buon senso”.
In cartellone negli altri giorni: Jeton Neziraj e la sua compagnia Qendra Multimedia (14/09); ‘L’alieno‘, scritto e diretto da Massimo Donati con in scena Eva Martucci (15/09); ‘La Classe‘ di Francesco Ferrara per la regia di Gabriele Russo (16/09); ‘A.CH.A.B. – All Chihuahaus Are Bastards‘ di Aleksandros Memetaj con Agnese Lorenzini, Ilaria Manocchio, Ciro Masella e Valerio Riondino (17/09); ‘Brucia l’Europa‘ di Mario Gelardi, Alessandro Palladino e Davide Pascarella (18/09); ‘Petroni‘ nuovo lavoro di Maniaci D’Amore (19/09); ‘Volver‘, scritto e diretto da Giuseppe Provinzano (20/09) e ‘Storia di Giulietta‘ dell’autrice palermitana Beatrice Monroy con in scena Costanza Minafra e Silvia Scuderi per la regia di Giuseppe Marsala (21/09).

Tra le iniziative extra vi segnaliamo ‘Alberi Maestri, performance itinerante di Pleiadi; un percorso poetico e sensoriale, che partirà dal Chiostro Nina Vinchi verso il Parco Sempione, un incontro con gli alberi e con l’intelligenza del mondo vegetale.

Scoprite sul sito ufficiale tutti i dettagli degli spettacoli e le altre iniziative previste.

Riassumendo

XIX edizione di Tramedautore, dal 13 al 22 settembre 2019

Piccolo Teatro Grassi, Piccolo Teatro Studio Melato, Chiostro Nina Vinchi

ORARI: orari vari in base all’evento

PREZZI: intero 15€; ridotto under26, over65, ARCI, Feltrinelli, FAI 10€; convenzioni 8€