Pubblicato in: Cinema

Terry Gilliam e dintorni: da Monty Python a Parnassus, rassegna al MIC

terry-Gilliam-Monty-Python
Monty Python – Il senso della vita

Forse lo ricorderete il gruppo comico dei Monty Python o per i suoi film, come Parnassus, La leggenda del re pescatore, L’esercito delle 12 scimmie, Brazil: è Terry Gilliam, attore, regista, scenografo, produttore, che ha firmato capolavori del cinema dalla potente carica visionaria, con sorprendenti scenografie ed effetti speciali, conditi anche da una dirompente vena di black humor.

Dal 20 al 29 marzo i film di Terry Gilliam saranno in rassegna al MIC. oltre ai capolavori del regista, la rassegna dà spazio anche a ciò che ha formato l’autorialità di Gilliam: dall’amicizia con George Harrison dei Beatles al film incompiuto The Man Who Killed Don Quixote, su cui è stato realizzato il documentario Lost in La Mancha (2002).

terry-Gilliam
The Zero Theorem

Ecco le schede dei film della rassegna “Terry Gilliam e dintorni” e il calendario delle proiezioni:

– martedì 20 marzo, ore 15: I banditi del tempo (1981), con Sean Connery, Ralph Richardson. Il giovane Kevin, appassionato di letture fantastiche con cui fugge dalla routine della sua famiglia, trova una mappa che gli permette di viaggiare nel tempo.

– martedì 20 marzo, ore 17: Paura e delirio a Las Vegas (1998), con Johnny Depp e Benicio del Toro. Il giornalista Raoul Duke e il dottor Gonzo decidono di partire a bordo di una decappottabile rosso scuro verso la città di Las Vegas. Nel bagaglio, sostanze farmaceutiche e bevande in grado di far uscire di testa chiunque.

– giovedì 22 marzo, ore 15: George Harrison. Living in the Material World (2011) di Martin Scorsese, con Terry Gilliam e George Harrison. Con l’uso di materiali di repertorio e filmati privati inediti, Martin Scorsese conduce un viaggio alla scoperta della vita dell’ex Beatle George Harrison, amico e produttore dei Monty Phyton e di Terry Gilliam.

– venerdì 23 marzo, ore 15: The Zero Theorem (2013), con Christoph Waltz e David Thewlis. In un mondo controllato da computer, il genio Qohen Leth vive da eremita lavorando a un misterioso progetto volto a scoprire il senso della vita.

– venerdì 23 marzo, ore 17: Parnassus – L’uomo che voleva ingannare il diavolo (2009), con Heath Ledger e Christopher Plummer. L’immortale dottor Parnassus guida una troupe teatrale itinerante che offre al pubblico la possibilità di valicare i confini della realtà grazie a uno specchio magico. Ma Parnassus ha un prezzo molto alto da pagare per le sue magie: il suo creditore è il diavolo in persona.

– sabato 24 marzo, ore 15: La leggenda del re pescatore (1991), con Robin Williams e Jeff Bridges. Jack Lucas è un dj radiofonico di grande successo. Seguendone alla lettera gli incitamenti, un suo ascoltatore compie una strage in un locale. Tre anni dopo la resa dei conti morale con il marito di una delle vittime.

– sabato 24 marzo, ore 17,30: L’esercito delle 12 scimmie (1996), con Bruce Willis e Brad Pitt. Nel 2035 i sopravvissuti del genere umano abitano sottoterra, ma la condizione è precaria. Un gruppo di scienziati cerca di viaggiare indietro nel tempo per recuperare risorse del passato per salvare il loro futuro.

– domenica 25 marzo, ore 19: Brazil (1985), con Jonathan Pryce e Kim Greist. Sam Lawry è addetto agli archivi della capitale di un Paese, in cui la fanno da padrone il Potere e la Burocrazia. Nulla sfugge al sistema computerizzato del Dipartimento Informazioni. Un giorno, però…

– martedì 27 marzo, ore 17: Monty Python – Il senso della vita (1983), con Graham Chapman e John Cleese. Una serie di simpatici sketch del gruppo comico inglese Monty Python compongono il loro ultimo film.

– mercoledì 28 marzo, ore 15: I fratelli Grimm e l’incantevole strega (2005), con Heath Ledger e Matt Damon. Will e Jack Grimm si guadagnano da vivere proteggendo i contadini da mostri e demoni, ma quando vengono smascherati come impostori devono fuggire. Trovano rifugio in una foresta dove incontrano una strega che li mette alla prova.

– mercoledì 28 marzo, ore 17,15: Le avventure del barone di Münchausen (1988), con John Neville e Sarah Polley. Il nobile ufficiale di cavalleria Karl Friedrich Hyeronimus Von Münchausen rievoca le mirabolanti avventure compiute con quattro compagni dotati di capacità straordinarie.

– giovedì 29 marzo, ore 15: Lost in La Mancha (2002) di Keith Foulton e Louis Pepe, con Terry Gilliam, Jeff Bridges, Johnny Depp. Un documentario sulla mancata realizzazione del film Don Quijote di Terry Gilliam, dove vengono raccontati problemi riscontrati sul set direttamente dai protagonisti.

– giovedì 29 marzo, ore 17: Tideland. Il mondo capovolto (2005), con Jeff Bridges e Jodelle Ferland. Dopo la morte per overdose dei suoi genitori, Jeliza-Rose si rinchiude in sé stessa trovando compagnia solo nelle sue bambole. L’incontro con i nuovi e singolari vicini Dickens e Dell l’aiuterà a riprendersi.

Biglietti: 6,50 euro; 5 euro ridotto con Cinetessera

  • Manifattura Tabacchi, Viale Fulvio Testi, 121, 20162 Milano MI, Italia
  • Dal al dalle 15:00
Leggi la nostra Privacy Policy