Pubblicato in: Teatro

Storia di un’amicizia: al Parenti lo spettacolo tratto dal bestseller della Ferrante

Maria Lucia TangorraMaria Lucia Tangorra 3 settimane fa
Storia di un'amicizia Teatro Franco Parenti
Offerta

 

Dopo il documentario di Giacomo Durzi sulla misteriosa scrittrice e in attesa di vedere su RaiUno la serie diretta da Saverio Costanzo, per i fans di Elena Ferrante che amano il teatro, vi consigliamo Storia di un’amicizia al Teatro Franco Parenti. A portarlo in scena è la compagnia Fanny&Alexander, che ha fatto e continua a fare la storia del teatro di ricerca nostrano e non solo.

Lo spettacolo, diviso in tre capitoli (‘Le due bambole’, ‘Il nuovo cognome’ e ‘La bambina perduta’), si basa sulla storia dell’amicizia tra due donne, seguendo passo passo la loro crescita individuale, il modo di influenzarsi reciprocamente, i sentimenti, le condizioni di distanza e prossimità che nutrono nei decenni il loro rapporto. Sullo sfondo la coralità di una città/mondo dilaniata dalle contraddizioni del passato, del presente e di un futuro i cui confini feroci faticano ancora a delinearsi con nettezza. Il rapporto tra le biografie delle due donne con la storia particolare della loro amicizia e la Storia di un Paese travagliato dalle sue metamorfosi si intreccia in una sorta di agone narrativo che procede per squarci subitanei ed epifanie improvvise attraverso il racconto delle due protagoniste” (dalla scheda).

Chiara Lagani, interprete, ideatrice (insieme a Luidi De Angelis) e drammaturga ha evidenziato uno degli aspetti del bestseller che ha conquistato i tanti lettori: “io penso di essere stata catturata da tutti questi strati, cioè da quello dell’elaborazione intellettuale e letterario più raffinato, a quello più basico, più animico, archetipico, anche semplice e stereotipato se vogliamo, per cui riesce a darti questa sensazione, di capitolo in capitolo, di dipendenza dal personaggio e dalla storia. E poi l’identificazione è l’altra grande questione che, secondo me, nei suoi quattro romanzi è attivissima. Chi non ha avuto un’amica geniale, potremmo dire? Le persone che si innamorano di questo libro sono quelle che riconoscono caratteristiche, a volte episodi, che li racconta traslati nella loro vita, e c’è un’identificazione fortissima, parossistica, cosa che è capitata anche a me.
Leggendo questo libro pensavo alla mia amica geniale, che è Fiorenza Menni, e di lì è nata questa scintilla”. In scena con lei troviamo proprio la Menni.

Incuriosisce scoprire come tutto ciò sia stato tradotto in materia scenica.

Riassumendo

Storia di un’amicizia, dal 26 al 28 ottobre 2018

Teatro Franco Parenti

DURATA: 210′ (compresi due intervalli)

ORARI: venerdì e sabato h 20; domenica h 15,30

PREZZI: intero 23,50€; IV settore intero 18€; ridotto (per tutti i settori) under25 e over65 15€; convenzioni (valide solo domenica) 18€.
+ prevendita

Potresti essere interessato a: