Pubblicato in: Cinema

I Preraffaelliti protagonisti di una rassegna cinematografica al MIC

Alessio CappuccioAlessio Cappuccio 3 settimane fa
preraffaelliti mic film

In occasione della mostra Preraffaelliti – Amore e Desiderio (a Palazzo Reale dal 19 giugno al 6 ottobre 2019) il MIC – Museo Interattivo del Cinema presenta una rassegna sul movimento pittorico in 6 titoli, fra cui il muto Dante e Beatrice con musica live e da non perdere la proiezione della serie tv Desperate Romantics fra amori tormentati, scandali e trionfi.

Dal 30 agosto all’8 settembre una rassegna cinematografica incentrata sul movimento pittorico fondato nella Londra del 1848 da sette studenti con l’obiettivo di liberare la pittura britannica dalle convenzioni e dalla dipendenza dai vecchi maestri.

Da non perdere la proiezione della serie televisiva, finalmente al cinema, Desperate Romantics, prodotta dalla BBC, che offre un quadro storico sulla confraternita dei Preraffaelliti, in particolare sulla storia personale e artistica dei fondatori Dante Gabriel Rossetti, John Everett Millais e William Holman Hunt. Tra amori tormentati, scandali, fallimenti e trionfi questi incredibili personaggi riusciranno a lasciare un segno indelebile nella storia dell’arte ottocentesca.

In calendario poi The Young Victoria di Jean Marc Vallée (2009), che racconta il contesto storico dell’epoca in cui il movimento Preraffaellita nasce e si afferma: il regno della regina Vittoria (1837-1901), periodo di grande stabilità politica ed economica, ma ricco di contraddizioni sociali e culturali spesso rappresentate nei loro dipinti.

Il frequente riferimento dei Preraffaelliti al Medioevo italiano viene raccontato cinematograficamente attraverso il film muto restaurato Dante e Beatrice di Mario Caserini (1913), che per la prima volta porta sullo schermo La Vita Nova di Dante. Il film sarà proiettato con l’accompagnamento musicale dal vivo di Antonio Zambrini.

Molti membri della cerchia Preraffaellita sono anche scrittori e attraverso i loro dipinti intendono confrontarsi con la letteratura da loro amata, da William Shakespeare, presente nella rassegna con la pellicola Hamlet di Kenneth Branagh (1996), al moderno Robert Browning, che sarà proposto nel film biografico La famiglia Barrett di Sidney Franklin (1934).

Un’altra tematica profondamente sentita dal movimento è l’emancipazione della figura femminile a cui non è concesso di amare, ma esclusivamente di sposarsi per ottenere una sicurezza sociale ed economica per sè e per la propria famiglia di origine. Il film di Richard Laxton Effie Gray – Storia di uno scandalo (2014), racconta appunto la lotta di Effie Gray, moglie del critico d’arte John Ruskin, per ottenere l’annullamento del matrimonio e per sposarsi nel 1885 con il pittore Millais.

Proprio la campagna da parte della confraternita per una maggiore eguaglianza dei diritti condusse gli esponenti a rappresentare le figure femminili come forze potenti, misteriose e dee incantatrici. A questo proposito è stato scelto il film Il mistero di Galatea (1918), mai proiettato a Milano (e impreziosito, di nuovo, dall’accompagnamento live del Maestro Zambrini) di Giulio Aristide Sartorio, pittore simbolista, che non solo racconta la donna come figura mitologica, ma in cui ritroviamo molteplici citazioni iconografiche ai quadri preraffaelliti.

Presentando alla cassa del MIC il biglietto della mostra sarà possibile accedere gratuitamente alle proiezioni della rassegna, mentre presentando alla biglietteria di Palazzo Reale la Cinetessera 2019 si otterrà l’ingresso ridotto alla mostra.

Preraffaelliti al MIC: il programma dei film

Venerdì 30 agosto ore 15.00 / Venerdì 6 settembre ore 17.00

Desperate Romantics
Episodio 1
Paul Gay, UK, 2009, v.o. sott.it., 60′
I pittori membri della confraternita Preraffaellita, Dante Gabriel Rossetti, John Everett Millais e William Holman Hunt, scoprono una musa perfetta, Lizzie Siddal, una ragazza di umili origini. Rigettati dalla Royal Academy decidono di organizzare da soli una mostra delle loro opere, invitando l’influente critico d’arte John Ruskin.

Episodio 2
Paul Gay, UK, 2009, v.o. sott.it., 60′.
Dopo aver attirato l’attenzione di Ruskin i membri della confraternita cercano di vendergli alcuni quadri. Posando immersa in una vasca da bagno per l’Ophelia, opera che diventerà il manifesto dei Preraffaelliti, Lizzie si ammala gravemente.

Sabato 31 agosto ore 15.00 / Sabato 7 settembre ore 17.00

Desperate Romantics
Episodio 3
Paul Gay, UK, 2009, v.o. sott.it., 60′.
Il critico preraffaellita Fred Walters si innamora di Lizzie, ormai diventata l’amante di Rossetti. Nel frattempo Millais, a cui è commissionato un ritratto di Effie, la moglie di Ruskin, è sempre più affascinato dalla donna.

Episodio 4
Diarmuid Lawrence, UK, 2009, v.o. sott.it., 60′.
William Hunt parte per la Terra Santa per ritrovare la sua fede. Con estremo disappunto di Rossetti, Ruskin sembra più interessato alle opere della sua fidanzata Lizzie che alle sue.

Domenica 1 settembre ore 15.00 / Domenica 8 settembre ore 15.00

Desperate Romantics
Episodio 5
Diarmuid Lawrence, UK, 2009, v.o. sott.it., 60′.
Continua la passione tormentata tra l’inquieto e infedele Rossetti e Lizzie, sempre più malata e debole.

Episodio 6
Diarmuid Lawrence, UK, 2009, v.o. sott.it., 60′ .
Il matrimonio tra Rossetti e Lizzie non porta quiete nella Confraternita. Millais propone di trasferirsi tutti nella sua nuova casa per concentrarsi sull’arte e ritrovare unità.

Domenica 1 settembre ore 19.30

Il mistero di Galatea
Giulio Aristide Sartorio, Italia, 1918, 68′, b/n, muto didascalie italiane.
Opera prima di Giulio Aristide Sartorio, pittore di scuola simbolista. In quest’opera aderisce ad alcuni dei più diffusi movimenti culturali del periodo, dalla letteratura, alla fotografia, alla pittura, tra cui il movimento preraffaellita.
Accompagnamento live del Maestro Antonio Zambrini

Martedì 3 settembre ore 15.00

The Barretts of Wimpole Street (La famiglia Barrett)
Sidney Franklin, USA, 1934, b/n, 109′, v.o.inglese. Int.: Norma Shearer, Fredric March, Charles Laughton
L’invalida Elizabeth Barrett desidera sposare il poeta Robert Browning contro la volontà del tirannico padre.

Mercoledì 4 settembre ore 15.00

The Young Victoria
Jean-Marc Vallée, UK, 2009, 100′. Int.: Emily Blunt, Paul Bettany.
La giovinezza della regina Vittoria del Regno Unito viene perlustrata in ogni suo aspetto, raccontando nei minimi particolari il periodo della fanciullezza, prima che salisse al trono, sino alla nascita del suo primogenito.

Giovedì 5 settembre ore 15.00

Hamlet
Kenneth Branagh, tratto dall’omonima tragedia di William Shakespeare, UK/USA, 1996, 242′. Int: Kenneth Branagh, Kate Winslet.
Elsinore, Danimarca. Il principe Amleto scopre che il padre è stato ucciso dallo zio Claudio che, sposando la vedova Gertrude, ha ereditato il trono. Amleto decide quindi di fingersi pazzo per preparare la sua vendetta.

Venerdì 6 settembre ore 15.00

Effie Gray – Storia di uno scandalo
Richard Laxton, UK, 2014, 108′. Int.: Dakota Fanning, Emma Thompson.
Uno sguardo al misterioso rapporto tra l’artista vittoriano John Ruskin ed Effie Gray. Il tutto avviene nella Londra di metà Ottocento: un’unione andata avanti senza essere consumata per cinque anni e con gravi sofferenze per la donna, fino al momento in cui si innamorò del protetto del marito, il pittore John Everett Millais.

Domenica 8 settembre ore 19.30

Dante e Beatrice
Mario Caserini, Italia, 1913, b/n, 43′, muto didascalie italiane e inglesi, edizione restaurata.
Gli anni giovanili di Dante ed i suoi rapporti con Beatrice Portinari che, nonostante l’amore per il poeta, andò in sposa a Simone de’ Bardi. L’inizio della stesura della Divina Commedia e la morte di Beatrice fra le braccia del “Sommo Poeta”.

Biglietti: intero € 6,50, ridotto con *Cinetessera € 5,00, bambino + adulto € 7,00. Dai 16 ai 19 anni ingresso gratuito

Scopri tutti i film in sala con il nostro #spiegonecinema

Potresti essere interessato a: