Pubblicato in: Food e Sagre

Gnam! Per la prima volta a Milano il Festival Europeo del Cibo di Strada

Oriana DaviniOriana Davini 5 mesi fa
Gnam, festival europeo del cibo di strada

Cuoppi, panzerotti, arrosticini, gnocco fritto ma anche paella, tapas, tacos, tempura e gyros pita: arriva a Milano per la prima volta Gnam! Festival Europeo del Cibo di Strada.

Quattro giorni per provare il meglio dello street food proveniente non solo dall’Italia ma anche dai paesi europei, per scoprire che bio-diversità, genuinità e tradizioni alimentari diverse, lungi dal dividere, sono invece una ricchezza da condividere.

Il debutto di Gnam!, ovviamente, è nel corso della settimana di Milano Food CityCity Life District, questa la location che ospiterà il Festival Europeo del Cibo di Strada, diventerà un mare con isole gastronomiche a tema, da scoprire lungo percorsi golosi, degustazioni e preparazioni dal vivo delle ricette più famose.

L’area italiana

L’area italiana ospiterà il meglio del cibo di strada dalle regioni: la Puglia sarà presente con le bombette della Valle d’Itria, con tanto di mastro fochista dell’Associazione Quelli della Bombetta al seguito. Non mancheranno cuoppi di fritti di mare, panzerotti e pasticciotti.

Dalla Sicilia arriveranno pane e panelle, pane ca’ meusa, gli immancabili cannoli e gli arancini dell’Antica Focacceria di San Francesco, mentre dalla Campania atterreranno a Milano mozzarelle di bufala, montanara, babà, pastiere, sfogliatelle e aragostine. E ancora a Gnam! ci saranno arrosticini abruzzesi, olive ascolane e il caciocavallo impiccato dal Molise, lo gnocco fritto emiliano con gli affettati, il panino con il lampredotto dalla Toscana.

L’area internazionale

Se dello street food italiano ormai sappiamo tutto, quello europeo è altrettanto famoso ma più difficile da trovare. E allora Gnam! Festival Europeo di Cibo di Strada porta a Milano tacos e burritos dal Messico, paella e tapas cotte al momento dalla Spagna, moussaka, gyros pita e souvlaki dalla Grecia, asado argentino, churro e arepas dal Venezuela, kurtoskalacs ungheresi e le specialità dal Giappone: non il solito sushi ma buns di stracotto di maiale o gamberi, gamberoni in tempura, polpettine di polpo fritte, pollo frito karaage e dorayaki.

Potresti essere interessato a: