Pubblicato in: Mostre

Brasile. Il coltello nella carne: la mostra che rompe i luoghi comuni

Brasile. Il coltello nella carne al PAC
Foto dal sito ufficiale PAC Milano

Brasile. Il coltello nella carne al PAC di Milano da mercoledì 4 luglio a domenica 9 settembre.

Con questa mostra -a cura di Jacopo Crivelli Visconti e Diego Sileo – il PAC ripercorre la storia dell’arte contemporanea del Brasile, proponendo le opere di 30 artisti attivi dagli anni Settanta in poi.

Questi lavori rompono le convenzioni e luoghi comuni, invitando il visitatore ad una riflessione sulla conflittualità del Paese – dagli scontri ai soprusi politici, sociali, razziali, ecologici e culturali – con un linguaggio diretto.

Le opere esposte rappresentano il conflitto bellico, bensì sociale e, soprattutto, simbolico e il nome è il titolo di un’opera teatrale dello scrittore brasiliano Plínio Marcos, particolarmente attivo durante gli anni della dittatura militare brasiliana.

Nel contesto della mostra, si svolgeranno una serie di performance: il 3 luglio alle ore 19 Ana Mazzei e Regina Parra, il 4 luglio alle 11 Berna Reale e dal 5 al 19 luglio Maurício Ianês, con ingresso fino ad esaurimento posti.

Riassumendo

Brasile. Il coltello nella carne

  • Dal 4 luglio al 9 settembre
  • PAC – Via Palestro, 14 Milano
  • Mercoledì, venerdì, sabato e domenica 9.30- 19.30
  • Martedì e giovedì 9.30 – 22.30
  • Biglietti da 8 euro

Tutte le mostre a Milano

Alik Cavaliere a Palazzo Reale e il Sesto Dialogo attorno a Camillo Boccaccino: le mostre da vedere questa settimana nel nostro spiegone!

 

Potresti essere interessato a: