Pubblicato in: Fiere

White: appuntamento con i marchi della moda in via Tortona

Sara RidolfoSara Ridolfo 5 anni fa

>> AGGIORNAMENTI DALLE SFILATE DELLA FASHION WEEK SU MILANO WEEKEND

Nell’ambito della Milano Fashion Week 2014, la settimana della moda donna, sono diversi gli appuntamenti da non perdere – tra sfilate, party esclusivi e presentazioni – per chi vuole tenersi sempre aggiornato e scoprire le ultime tendenze dei designer di moda.

Uno dei più rilevanti è la 29ma edizione di WHITE, il famoso salone della moda conteporary – nato nel 2000 e diventato un punto di riferimento nel settore a livello internazionale – che aprirà a Milano il 20-21-22 settembre, presentando 453 brand provenienti da tutto il mondo, di cui 313 italiani e 140 stranieri.

Sono proprio le dimensioni a rendere interessante questo appuntamento: WHITE ospita le collezioni in un grande showroom unico per gli allestimenti innovativi nel panorama fieristico. L’appuntamento è nelle tre location di Via Tortona ai civici 25, 35 e 54: in particolare al 27 si trovano l’avanguardia e le collezioni di alto profilo, al 35, nella White Suite è possibile osservare le collezioni femminili new classic; infine, al Tortona 54, ex Ansaldo, le ultime tendenze in materia di sportswear e casualwear.

Diversi i marchi interessati (e interessanti): Filles à Papa, Stine Goya, AD Ann Demeulemeester, Opening Ceremony Footwear e Markus Lupfer Footwear, e interessante l’inaugurazione di una nuova sezione dedicata al gioiello-design. Numerose sono anche le new entry (ben 155).

Tra i marchi italiani spicca la presenza di Ermanno Gallamini, brand creato nel 2013 dal designer Angelo Gallamini che svela a White mantelli, coperte, cappelli, papillon, cravatte e gilet, realizzati con tessuti di alta gamma lavorati con criteri artigianali. Si fa strada anche la collezione della giovane Virginia Bizzi che, con sguardo attento, si avvicina allo streetwear realizzando la sua seconda capsule, giocosa e d’impatto. È al suo debutto AVN, la sporty-capsule di Gianfilippo Gherardi che presenta solo a New York e a White Milano il suo nuovo progetto human price.

L’occasione è ghiotta per chi è interessato a scoprire nuovi linguaggi della moda e della comunicazione ma rappresenta, grazie alla sua dimensione internazionale, una vetrina unica per stilisti, designer e artisti di tutto il mondo.

Al WHITE sono attesi oltre 17 mila visitatori.

Etichette: