Pubblicato in: Festival Partner

Web Marketing Festival 2018: le sei finaliste della startup competition

Delia CaraciDelia Caraci 3 mesi fa
startup-competition-2017-web-marketing-festival-min

Chiude con oltre 400 progetti presentati la call del Web Marketing Festival per la startup competition più grande d’Italia, giunta alla quinta edizione. Di questi, solamente sei sono i progetti che hanno superato la selezione e il 22 giugno saliranno sul palco del Palacongressi di Rimini, con la possibilità di portare a casa i premi (valore complessivo oltre 350.000 euro) messi a disposizione dai partner dell’iniziativa. Quest’anno c’è stato non solo un aumento del numero di application ricevute, ma anche del livello complessivo di sviluppo dei progetti presentati. Le startup selezionate operano in settori diversi: sport, energia, agricoltura, e-commerce e retail. Scopriamo chi sono.

Dalla domotica all’agricoltura

Efficienza energetica 4.0 è l’obiettivo di Smart Domotics che ha progettato un sistema di soluzioni integrate hardware e software, che permettono di monitorare e gestire a distanza tutti i consumi di casa e ufficio: le pompe di calore, l’accensione remota dei condizionatori, l’ottimizzazione dei consumi, i report di consumo per prodotto o reparto e così via. La nuova azienda ha ideato quattro tipi di soluzioni – per clienti privati o business – per migliorare l’efficienza energetica di interi edifici, abbattendo il costo dei consumi e migliorando il comfort per l’utente, grazie alla possibilità di personalizzare ogni servizio.

Predixit è invece la startup che ha trovato il modo di applicare l’intelligenza artificiale nella marketing mutomation, utilizzando degli algoritmi in autoapprendimento per migliorare l’esperienza d’acquisto in uno store online. Predixit ha così unito in una unica soluzione diversi strumenti (utilizzati da agenzie digitali ed e-commerce) che insieme creano, in modo automatico, un’esperienza personalizzata e differente per ogni cliente.

Un altro sistema di algoritmi, basato su un database di studi agronomici, è stato ideato da Elaisian, terza startup in gara e prima al mondo a offrire un servizio di precisione verticale nell’olivicoltura. Tramite un software predditivo, riesce infatti a prevenire le malattie e a ottimizzare i processi di coltivazione (irrigazione e concimazione) migliorando la vita dell’ulivo e il lavoro del produttore.

Fitness e pagamenti digitali

Sul palco troveremo anche Fitprime, il nuovo marketplace del fitness, già forte di una rete di 700 centri sportivi in 59 città italiane. Un servizio innovativo rispetto al modello tradizionale, grazie al quale con un unico abbonamento è possibile entrare in diverse strutture e praticare tutte le attività proposte. Fruibile tramite app, permette sia di attivare dei piani di abbonamento mensile unlimited con fasce di prezzo scelte dall’utente (al cui crescere corrisponderanno un numero sempre maggiore di centri disponibili a ingresso open) oppure pacchetti d’ingresso anche singoli, senza nessun vincolo.

Rimanendo in tema sportivo, PrenotaUnCampo è il nuovo servizio di booking online per campi sportivi, semplice e completo che permette di trovare il campo più vicino, verificare la disponibilità online e prenotare velocemente lo spazio per una partita di calcetto, di tennis, di squash… oggi sono già quasi 4.000 i campi messi a disposizione per i diversi sport,  e già più di 60.000 persone hanno prenotato online tramite app e il sito web.

Caffè? Why not… con Timelink non rimarrai mai senza! Anche davanti ad un distributore automatico e in mancanza di moneta: grazie a questa nuova soluzione, potrai pagare velocemente online cashless, tramite l’app, oltrepassando l’ostacolo della mancanza occasionale delle monete.

Una vetrina per altre 20 startup

Oltre alle 6 finaliste, la Sala Startup rappresenterà un’importante vetrina per ulteriori progetti candidati che, pur non rientrando tra i finalisti, si sono distinti per un alto potenziale della loro idea innovativa: quindi altre 20 startup esporranno il proprio progetto nell’arco di quattro sessioni e spazieranno su temi tra cui advertising, e-commerce, tourism, healthcare, aviation, cryptocurrency service, energy e automotive.

L’appuntamento allora è il 22 giugno al Palacongressi di Rimini, dove ogni finalista presenterà il proprio pitch sul palco della Sala Plenaria, di fronte all’intera platea del Festival e alla giuria di esperti nel campo dell’innovazione, player e incubatori di progetti innovativi, tra cui Amazon Web Services, ENEL, Endeavor, Pam Innovation Lab, Mamacrowd, Cariplo Factory, Digital Magics, Fondazione Golinelli, Healthware International, Luiss Enlabs, LVenture, Nana Bianca, TIM #Wcap e Unicredit Start Lab.

“Dalla prima edizione della Startup Competition volevamo creare un’iniziativa che permettesse di dar voce e forma alle sfide di innovazione, sviluppo e rilancio socio economico del Sistema Italia – spiega Cosmano Lombardo, chairman del Web Marketing Festival – e un segnale positivo forte l’abbiamo ricevuto assistendo in questi anni a una crescita corale del grado di sviluppo dei progetti candidati e alla progressiva attenzione per l’innovazione. Le precedenti edizioni sono state segnate da progetti diventati casi di successo – Friendz, Watly e TOMMI – una nota finale che voglio condividere perché sintomo di un’avanguardia innovativa e dalla maturità internazionale in crescita”.

Un hackaton contro le fake news al Web Marketing Festival 2018

Digital Job Placement al Web Marketing Festival 2018

Milano Weekend e Bologna Weekend sono media partner del Web Marketing Festival 2018

Offerta Libraccio 2018