Pubblicato in: Festival Partner

Il Web Marketing Festival 2018 contro la disinformazione online con il Fake News Hackathon

News PartnerNews Partner 7 mesi fa
web marketing festival 2018 fake news hackaton
Photo credit: Sebastiaan ter Burg on Visualhunt / CC BY

Le notizie false, le sviste giornalistiche, le bufale artefatte a scopo goliardico e le comunicazioni di propaganda sono sempre esistite, ma con l’avvento del web e la moltiplicazione delle fonti, con conseguente perdita di autorevolezza, ha aggravato enormemente il problema di quelle che oggi sono definite fake news.

Durante il Web Marketing Festival 2018, che si terrà dal 21 al 23 giugno al Palacongressi di Rimini e di cui Milano Weekend è media partner, si affronterà anche l’argomento della disinformazione online, da un punto di vista pratico e propositivo. Il festival è infatti da sempre attento a temi legati all’informazione e alle tendenze del mondo editoriale, come testimoniato da interventi e dibattiti sulle fake news nel corso delle precedenti edizioni e da una sala formativa dedicata – Digital Journalism – che verrà riproposta anche quest’anno.

Lo stesso Cosmano Lombardo, Chairman Web Marketing Festival, ha così dichiarato: “Contrastare la disinformazione online rappresenta, da tempo, uno degli obiettivi del Web Marketing Festival e con questa nuova iniziativa vogliamo compiere un ulteriore passo avanti in questa direzione. Per fare chiarezza e risolvere una questione delicata e quanto mai attuale come quella delle Fake News, fenomeno che ha generato un impatto socio-economico trasversale a tutti i settori, è necessaria la collaborazione di tutti in un percorso di continua innovazione, sfruttando al massimo il potenziale costruttivo digitale”.

Quest’anno l’obiettivo della lotta alla disinformazione online viene preso di petto con un call to arms, per così dire: sabato 23 giugno avrà infatti luogo la prima gara tra idee innovative sul tema fake news, il Fake News Hackathon. L’iniziativa è realizzata grazie al supporto e alla collaborazione di importanti player del mondo editoriale, imprenditoriale e accademico tra i quali Ansa, AlmaCube, Booster Box Digital, Digital Magics, Droidcon, Google Developer Group Catania, Keliweb, La Stampa, Quilsar, Startupitalia, SEMRush, Lo Stretto Digitale, Tim Wcap, oltre ai poli universitari di Catania, Messina e Salerno.

Il Web Marketing Festival si pone come uno strumento al servizio del nostro Paese e un acceleratore di innovazione: come si svolgerà dunque questo momento? L’iniziativa è gratuita e si rivolge a programmatori, business developer, data analyst, UX e UI designers, graphic designer, professionisti del mondo editoriale, digital strategist e digital marketers. In questa prima edizione del Fake News Hackathon i team multidisciplinari saranno chiamati a ideare prodotti innovativi utilizzando tecniche e strumenti in ambito Business Intelligence, Analytics, Big Data, Content e SEO.

Durante tutte le fasi di lavoro dell’hackathon ogni team verrà supportato da un gruppo di Mentor. Al termine del progetto verranno selezionate le tre squadre dalle idee migliori, che potranno presentare il proprio lavoro a una platea composta da esperti e aziende leader del settore. Daniela Senatore (Booster Box Digital), Andrea Nucita (Cospecs), Luigi Spina (Keliweb), Francesco Micali (Lo Stretto Digitale), Giancarlo Cobino (Quilsar), Marco Lotito (Tim WCap) e Davide Bennato (Università di Catania) sono alcuni dei Mentor al momento confermati.

Alla fine il vincitore sarà decretato da una giuria di esperti: in palio un premio costituito da un Package SEMrush GURU per 1 anno del valore di 3359,40 euro e un Voucher Keliweb in server dedicati del valore di 1500 euro.

Per maggiori informazioni sull’iniziativa scrivi a innovation@webmarketingfestival.it: ricordiamo che le iscrizioni sono aperte fino al 31 maggio a questo link sul sito ufficiale.