Pubblicato in: Cinema

Un archivio da paura: con gli smartglass l’horror prende vita al MIC

Archivio MICE se i mostri dei film prendessero vita? A MIC-Museo Interattivo del Cinema di Milano da oggi, venerdì 12 giugno 2015 è possibile sperimentare il nuovo percorso multimediale con elementi di realtà aumentata ‘Un archivio da paura‘.

Indossando gli occhiali intelligenti Moverio di Epson a visione stereoscopica e le cuffie in dotazione, il visitatore potrà rivivere le scene dei più famosi film horror. Basterà rivolgere lo sguardo verso i QR Code presenti all’interno dell’archivio filmico del museo, per la prima volta aperto al pubblico, per far partire contenuti video e audio in qHD e 3D.

Un’esperienza speciale pensata per le celebrazioni dei 120 anni del cinema, adatta a tutti grandi e bambini. Il percorso di visita inizia con Il tunnel dei sogni, corridoio sotterraneo che mette in comunicazione il laboratorio del museo e l’archivio dei film. Nel tunnel, 23 gigantografie raccontano la storia tecnologica della pellicola cinematografica fino al passaggio al digitale. Si entra poi nel caveau, situato a una profondità di 15 metri nel sottosuolo, dove si trovano oltre 25.000 pellicole conservate a una temperatura media è di 12 °C. Nel caveau inizierà la visita “aumentata” vera e propria. Per l’inaugurazione del nuovo percorso guidato è stato scelto il tema della “paura”, seguiranno successive tematiche.

Orari di visita: venerdì, sabato e domenica, ore 17

Ingresso libero per tutta l’estate con prenotazione obbligatoria (max 12 persone a partire dai 12 anni), telefonando dal lunedì al venerdì in orario d’ufficio allo 02/87242114. La conferma dell’effettivo svolgimento della visita sarà inviata tre giorni prima della data prenotata.

 

MIC – Museo Interattivo del Cinema

Viale Fulvio Testi 121

Etichette:

Forse sei interessato a: