Pubblicato in: Cinema

Tutto (o quasi) Jim Jarmusch in rassegna all’Oberdan

AvatarMarco Valerio 6 anni fa

Jim-JarmuschUn’altra rassegna dedicata ad un grande regista contemporaneo va in scena allo Spazio Oberdan. Partirà il prossimo 27 agosto, per concludersi poi giovedì 4 settembre, una retrospettiva dedicata al cineasta americano Jim Jarmusch di cui saranno mostrati 10 dei suoi 11 lungometraggi (l’unico a mancare è The Limits of Control del 2009).

Nato nel 1953 in Ohio, ma di origini miste – olandesi, ceche, tedesche, irlandesi -, Jim Jarmusch è l’autore che più di ogni altro ha riletto in chiave critica la mitologia on the road e il rapporto fra l’uomo e il paesaggio americano.

Cresciuto nella cultura underground newyorchese degli anni Settanta, Jarmusch firma da sempre un cinema della lentezza: quella dei suoi sradicati personaggi, figure dubbiose, esitanti, quasi filosofiche, che osservano con perplessità insieme ironica e sofferta una realtà di cui cercano di rintracciare il senso; e quella del suo sguardo, che non ha fretta, che si posa sul mondo con l’ostinata insistenza capace di restituire alle cose la densità perduta.

Testimonianza di tutto questo il suo ultimo bellissimo film, Solo gli amanti sopravvivono, con cui Jim Jarmush è tornato a proporsi come uno dei registi più interessanti del panorama mondiale.

Di seguito il calendario completo della rassegna dedicata a Jim Jarmusch:

MERCOLEDÌ 27 AGOSTO

17:00 Dead Man

19:15 Coffee and Cigarettes

21:15 Stranger than Paradise

GIOVEDÌ 28 AGOSTO

16:30 Taxisti di notte

19:00 Daunbailò

21:15 Broken Flowers

VENERDÌ 29 AGOSTO

17:00 Mystery Train

19:00 Ghost Dog – Il codice del samurai

SABATO 30 AGOSTO

15:00 Daunbailò

17:00 Stranger than Paradise

21:15 Permanent Vacation

DOMENICA 31 AGOSTO

15:00 Broken Flowers

17:00 Coffee and Cigarettes

19:00 Solo gli amanti sopravvivono

MERCOLEDÌ 3 SETTEMBRE

17:00 Permanent Vacation

21:15 Ghost Dog – Il codice del samurai

GIOVEDÌ 4 SETTEMBRE

19:00 Dead Man

Etichette: