Pubblicato in: News

Toni Servillo legge Testori alla basilica di San Marco

Marco Valerio 4 anni fa

toni-servillo-2Al via con un evento speciale, aperto alla città, la seconda edizione del Premio Giovanni Testori, che intende promuovere lo sviluppo della scrittura contemporanea e la conoscenza dell’opera di Testori, uno dei grandi protagonisti della scena culturale italiana del Secondo Novecento.

Appuntamento lunedì 1 dicembre alle 20,30 nella basilica di San Marco a Milano (piazza San Marco, 2): Toni Servillo leggerà alcuni dei brani più significativi del libro Il Gran Teatro Montano di Testori, dedicato all’arte di Gaudenzio Ferrari, maestro lombardo del Cinquecento.

Toni Servillo, in questi giorni al Piccolo Teatro con Le voci di dentro di Eduardo De Filippo, affronta per la prima volta il repertorio testoriano e incomincia dalle pagine d’arte. Si propone, da Il Gran Teatro Montano, nella suggestiva cornice della basilica che vedrà un’inedita disposizione degli spazi, un racconto per immagini suddiviso in tre parti: Gaudenzio e il Sacro Monte (Cappelle II, V, VII, XXXIII); Tanzio e Giovanni D’Errico (Cappelle XXVII, XXXIV, XXVIII); Giacomo Paracca di Valsolda e la Cappella della Strage (Cappella XI), il “cardine della storia sculturale del Monte” e memento delle stragi del suo tempo e di ogni tempo.

Sono tre fasi, tre stadi poetici, profondamente legati gli uni con gli altri, in cui si compiono in maniera magistrale le migrazioni tra arte e vita che fanno l’officina di Testori e il suo approccio con la storia dell’arte.

L’esecuzione di Toni Servillo  è uno dei momenti più significativi delle iniziative legate al Progetto Premio Giovanni Testori e segna l’avvio della seconda edizione del Premio stesso, che si rivolge ai giovani autori under 35.

Il Premio, a cadenza biennale, si articola in due sezioni: arti figurative (testi di storia dell’arte, saggio storico o critico, progetto di una mostra, serie di cartelle con schede e tavole riferite all’opera di un artista; tesi di laurea o di dottorato), e letteratura (testo letterario in lingua italiana o in dialetto; tesi di laurea o di dottorato). Termine di consegna dei testi 30 settembre 2015.

La serata del 1 dicembre in San Marco è a ingresso libero solo su prenotazione fino a esaurimento dei posti.

Telefono 339 4188367; mail: comitatodigestione@premiogiovannitestori.org

Etichette: