Pubblicato in: Teatro

Terzo appuntamento col ciclo Rezza-Mastrella all’Elfo Puccini

Marco Valerio 4 anni fa

7_14_21_28Dopo tre settimane di pausa, torna al Teatro Elfo Puccini il ciclo antologico dedicato alle opere di Antonio Rezza e Flavia Mastrella. Nel mese di aprile andranno in scena gli ultimi due dei quattro spettacoli del percorso del celebre duo artistico sempre sospeso tra il teatro contemporaneo e l’arte performativa.

7, 14, 21, 28, è il terzo appuntamento con il ciclo dedicato alla regista e drammaturga Flavia Mastrella e il polivalente attore Antonio Rezza, è un lavoro del 2009 e andrà in scena al Teatro Elfo Puccini a partire da lunedì 7 aprile.

Civiltà numeriche a confronto. La sconfitta definitiva del significato. Malesseri in doppia cifra che si moltiplicano fino a trasalire: siamo a pochi salti di distanza dalla sottrazione che ci fa sparire. Oscillazioni e tentennamenti in ideogramma mobile.

Improvvisamente cessa il legame con il passato: corde, reti e lacci tengono in piedi la situazione. Si gioca alla vita in un ideogramma. Il tratto, tradotto in tre dimensioni, sviluppa volumi triangolari diretti verso l’alto che coesistono con linee orizzontali: ma in verticale si muove solo l’uomo.

Qui non si racconta la storiella della buona notte, qui si porge l’altro fianco. Che non è la guancia di chi ha la faccia come il culo sotto. Il fianco non significa se non è̀ trafitto. Con la gola secca e il corpo in avaria si emette un altro suono. Fine delle parole. Inizio della danza macabra.

Le repliche di 7, 14, 21, 28 al Teatro Elfo Puccini si concluderanno giovedì 10 aprile.

I due precedenti spettacoli del ciclo antologico Rezza-Mastrella sono stati Fotofinish e Bahamuth, andati in scena all’Elfo nel corso del mese di marzo.

Etichette: