Pubblicato in: News Teatro

Otto spettacoli teatrali da vedere a Milano dal 9 al 15 ottobre 2017

spettacoli teatrali Milano 2017
Foto tratta da 'Purgatorio', regia di Carmelo Rifici, con Laura Marinoni e Danilo Nigrelli

Avete l’imbarazzo della scelta su cosa vedere a teatro? Vi state chiedendo come impiegare, culturalmente, quella sera libera o la domenica pomeriggio? Come ogni lunedì, Milano Weekend vi segnala alcune opere in cartellone nella nostra città: un nuovo appuntamento con lo #spiegoneteatri.

Ecco cosa vedere a teatro a Milano nella settimana dal 9 ottobre 2017

Alcuni consigli sugli spettacoli in cartellone

— La Bibbia (Teatro Manzoni 10 – 11 ottobre)

Nell’ottica di offrirvi dei consigli per tutti i gusti vi segnaliamo questo nuovo lavoro di Paolo Cevoli, volto ormai noto al pubblico del Manzoni, che inaugura la stagione Cabaret proponendo una rilettura in chiave pop del “Libro dei Libri, da tutti conosciuto ma forse non da tutti letto” (dalla scheda). “La Bibbia sembra raccontare un mondo che si perde nella notte dei tempi”, racconta l’artista, “ma per me non è così. Ho scelto di raccontare le storie della Bibbia perché parlano di me, di ognuno di noi. E forse è possibile immedesimarsi con i grandi personaggi di quelle vicende. Adamo, nell’Eden con Eva, che fa la figura del sempliciotto o del “patacca” come si dice in Romagna. Giobbe, il povero Giobbe, colpito da mille sfighe eppur deriso dalla moglie. Abramo che mi ricorda il mio nonno, il babbo del mio babbo. Un patriarca. Davide, piccolo e furbo, che si inventa un modo di ammazzare il cattivo gigante Golia. Nella Bibbia c’è tanto da scoprire. E anche tanto da ridere. Con l’ironia di Dio che quasi sembra un capocomico!”. Regia di Daniele Sala e brani interpretati dalle cantanti Daniela Galli, Silvia Donati e Cristina Montanari.

DURATA: 100′

ORARIO: h 20,45

PREZZI: prestige € 27€; poltronissima 25€; poltrona 18€; under26 13,50€

— Landscape – Paesaggio (Teatro Out Off 10 – 15 ottobre)

Continua al teatro di via Mac Mahon il focus dedicato a Pinter con un’altra prima nazionale. Alla regia il talentuoso Alessandro Averone (probabilmente avrete già avuto modo di vedere in qualità di interprete), che ha deciso di cimentarsi per la prima volta con messa in scena di un testo pinteriano. Lo spettatore si ritroverà di fronte a una coppia insieme da anni, addentrandosi “attraverso le anse di ciò che rimane segreto e inespresso, celato sotto strati di quotidianità. La paura e l’incapacità di ri-vedere il proprio partner incatena Duff e Beth a una routine che diventa una vera e propria gabbia, uno spazio limitato e limitante dal quale inevitabilmente sporgersi verso l’esterno. Verso quel luogo privo di contorni definiti abitato dal proprio inconscio che prende la forma delle nostre paure e dei nostri desideri inconfessabili”, ha dichiarato il regista. In scena Christine Reinhold e Derek Allen.

Una curiosità: le musiche sono di Mimosa Campironi, tra i protagonisti di ‘Musica Ribelle – La forza dell’amore‘, appena conclusosi al Teatro Nuovo.

Evento collaterale: tutti i giorni di spettacolo fino a sabato, dopo la replica, si svolgeranno gli appuntamenti di Pinter’s Week. Al termine della rappresentazione di martedì 10, al Bistrot del teatro, si terrà il Pinter’s Birthday Party, un aperitivo con letture delle più belle poesie dell’autore interpretate da attori italiani e stranieri. La serata proseguirà con una cena a buffet. Da mercoledì 11 a venerdì 13 ottobre, si proseguirà con la rassegna ‘Harold Pinter: Between Theatre&Movie‘, verranno, infatti, proiettati ‘Joseph Losey – The Servant’, ‘Accident’ e ‘Love Messenger’ di cui Pinter scrisse le sceneggiature.

DURATA: 50′

ORARIO: da martedì a sabato h 20; domenica h 16

PREZZI: intero 18€; ridotto under25 12€; ridotto over65 convenzione comune di MI 9€. Più prevendita. La cena di martedì 10 ha il costo di 25€ (vini inclusi all’altezza delle opere di Pinter!). Intervallo con aperitivo tra la pièce e le proiezioni al Bistrot del Teatro 7€

— Le serve (Piccolo Teatro Grassi 3 – 15 ottobre)

Il testo di Genet è un classico della storia del teatro che merita di esser visto in questa messa in scena. Sul palco Anna Bonaiuto, Vanessa Gravina e Manuela Mandracchia. Qui la nostra recensione.

DURATA: 90′

ORARI: lunedì riposo; martedì, giovedì e sabato 19,30; mercoledì e venerdì h 20,30; domenica h 16

PREZZI: intero platea 33€; intero balconata 26€

— Purgatorio (Teatro Franco Parenti 10 – 15 ottobre)

Laura Marinoni e Danilo Nigrelli, due grandi attori danno corpo a un testo forte e denso dello scrittore cileno Ariel Dorfman. Con poeticità vengono indagate le relazioni umane – in particolare tra un uomo e una donna – in sole tre scene. “Un dialogo serrato. Domande e risposte, quasi un interrogatorio. Ma chi è la vittima? E chi il carnefice? Una stanza bianca. Potrebbe essere un carcere, un manicomio, un luogo di tortura o il Purgatorio…, un luogo astratto da cui si può sì uscire, ma in cui si ritorna comunque, dove i due personaggi devono confrontarsi con le verità della loro vita e, attraverso le parole e i ricordi, tentare di redimersi da un tragico destino” (dalla nota ufficiale). Regia di Carmelo Rifici.

Mercoledì 11, h 18, presso il Café Rouge è previsto un incontro di approfondimento con Emilia Perassi (docente di Letterature e culture ispanoamericane all’Università degli Studi di Milano) e il regista. Biglietto di cortesia 3,50€.

DURATA: 100′

ORARI: martedì e venerdì h 20; mercoledì h 19,30; giovedì h 21; sabato h 20,30; domenica h 16

PREZZI: intero I e II settore 30€, III settore 23,50€; convenzioni 21€; over60 e under26 18€

— Tropicana (Teatro i 7 – 9, 11 – 19 ottobre)

La compagnia Frigoproduzioni s’interroga sul vero contenuto della nota canzone del Gruppo Italiano, cult dell’estate del 1983 e non solo. “Tutti l’hanno ballata, nessuno l’ha mai veramente ascoltata. In questo fallimento comunicativo consiste la magia di quest’opera. Questo brano si lega a un immaginario distorto, sia sul piano pubblico (gli anni ottanta, la decadenza dei costumi, la nascita della televisione berlusconiana, l’inizio dell’ascesa del PSI craxiano, la paura dell’atomica) che su quello privato (Tropicana rappresenta la dimensione della festa costante e quasi obbligatoria, della spensieratezza disimpegnata, del divertimento da villaggio)” (dalla scheda).

DURATA: 60′

ORARI: martedì riposo; dal mercoledì al lunedì h 20.

PREZZI: intero 18€; convenzioni 12€; amici di i 12€; under26 11,50€; over60 9€. Giovedì a tetro in bicicletta 7€

Eventi teatrali

— Maestro! Memorie di un guitto (Teatro Libero 11 ottobre)

Stefano De Luca si è formato alla scuola di Strehler, di cui è stato anche assistente. Il 25 dicembre cadono i vent’anni dalla scomparsa del maestro e questo spettacolo (in cartellone anche in altri palcoscenici milanesi) vuole essere un accorato omaggio di un artista che non ha mai dimenticato l’incontro con lui. “Da anni ormai sento la necessità, quasi l’urgenza, di raccontare qualche frammento dell’esperienza vissuta nell’arco di dieci anni accanto a Strehler e ho deciso di dare forma teatrale a questi ricordi e a queste riflessioni e di presentarle al pubblico in forma di monologo”, ha dichiarato l’attore.

DURATA: 60′

ORARIO: h 21

PREZZI: intero 18€; ridotto under25 e over60 13€

— Presentazione del libro ‘Ho visto un Fo’ di Giuseppina Manin (Piccolo Teatro Grassi 9 ottobre)

La giornalista del Corriere della Sera ripercorre in questo testo la lunga e meravigliosa storia di Dario Fo attraverso ricordi, testimonianze, aneddoti, sogni e visioni, a distanza di un anno dalla morte dell’artista milanese. Prenderanno parte all’incontro Jacopo Fo, Sergio Escobar (direttore del Piccolo Teatro) e Luigi Brioschi (presidente della casa editrice Guanda, che ha pubblicato numerosi libri di Fo). Ad arricchire ulteriormente la serata ci pensano Mario Pirovano e Sara Bellodi (entrambi legati a Fo e alla Rame) che proporranno delle letture di estratti dal del libro e da testi di Dario Fo.

ORARIO: h 18,30

PREZZI: ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili. Per info e prenotazioni scrivere a comunicazione@piccoloteatromilano.it

Rassegne teatrali

MilanOltre (Teatro Elfo Puccini 28 settembre – 29 ottobre)

Al nostro articolo tutti i dettagli di questa trentunesima edizione.

Etichette:

Non perderti un evento a Milano!

Ricevi solo eventi utili grazie alla Newsletter curata da Andrea

Aggiungiti agli altri 16.000 della community!