Pubblicato in: Teatro

Tre spettacoli teatrali da vedere a Milano dal 10 al 16 aprile 2017

Foto tratta dallo spettacolo 'Tante facce nella memoria' per la regia di Francesca Comencini

Avete l’imbarazzo della scelta su cosa vedere a teatro? Vi state chiedendo come impiegare, culturalmente, quella sera libera o la domenica pomeriggio? Come ogni lunedì, Milano Weekend vi segnala alcune opere in cartellone nella nostra città: un nuovo appuntamento con lo #spiegoneteatri.

Ecco cosa vedere a teatro a Milano nella settimana dal 10 al 16 aprile 2017

Alcuni consigli sugli spettacoli in cartellone

Tante facce nella memoria (Teatro Franco Parenti 11 – 13 aprile)

Forse sempre più spesso il teatro e, in generale, un certo modo di fare e vivere l’Arte sono diventati gli unici strumenti per non dimenticare, senza usare quest’espressione in maniera retorica, ma mettendola davvero in atto.

Tante facce nella memoria è uno spettacolo principalmente al femminile, da chi lo porta in scena (le brave attrici Mia Benedetta, Bianca Nappi, Carlotta Natoli, Lunetta Savino, Simonetta Solder, Chiara Tomarelli) a chi lo dirige (la sensibile Francesca Comencini) e a chi ha realizzato i costumi (Paola Comencini). Come si potrà intuire, protagoniste sono delle donne. “Una cosa di cui io non m’ero mai molto reso conto prima è che lì alle Fosse Ardeatine sono morti tutti uomini e hanno lasciato tutte donne: questa è una storia che non viene mai raccontata: le vite delle persone che sono rimaste, sua madre, sua sorella, cioè voi vi siete trovate…”. “A partire da questa considerazione di Alessandro Portelli nel suo libro ‘L’ordine è già stato eseguito’ nasce e si sviluppa il progetto di mettere in scena le voci di queste donne, le loro testimonianze, la loro storia che si ricongiunge e intreccia con la parte di una storia d’Italia e di Roma in particolare, profondamente significativa per la costruzione di ciò che siamo adesso. Grazie al libro e agli innumerevoli nastri raccolti da Portelli e grazie alla collaborazione dell’autore con l’Archivio sonoro ‘Franco Coggiola’ del Circolo Gianni Bosio e Casa della Memoria e della Storia, Mia Benedetta e Francesca Comencini hanno costruito una drammaturgia che ci restituisce la testimonianza di donne che hanno attraversato come protagoniste femminili il terribile eccidio delle Fosse Ardeatine” (dalla scheda).

DURATA: 70′

ORARI: martedì h 20,30; mercoledì h 19,45; giovedì h 21

PREZZI: intero prime file 40€, II e III settore 32€, IV settore 25€; over65 e under26: II, III, IV settore 18€; convenzioni II, III settore 22,50€, IV settore 18€

Eventi teatrali

Aggiornamento dell’11 aprile 2017: lo spettacolo è sospeso per indisposizione di uno degli attori principali.

La passione di Porta Vittoria (Il Cielo sotto Milano 12 aprile)

Siamo nella Settimana Santa e il teatro non poteva esimersi dal farvi riferimento, ma in maniera originale. “La Dual Band realizza la propria versione della Passione secondo Matteo di Johann Sebastian Bach: Bach con quest’opera ha creato un capolavoro che, in linea con la Riforma di Lutero, raccontava nella lingua del popolo le ultime ore della vita di Cristo, in modo che le parole del Vangelo fossero immediatamente comprensibili a tutti. Questa versione urbana, proposta nella suggestiva cornice del passante di Porta Vittoria, ha diversi protagonisti: i cantanti, gli attori che leggeranno in italiano le parole dell’Evangelista, un ensemble strumentale dai colori klezmer e il pubblico, insieme al quale si attraverseranno i lunghi corridoi del passante; una messa in scena mobile per accompagnare Gesù nelle stazioni della sua sofferenza di uomo” (dalla nota ufficiale).

Come potrete intuire gli stessi spettatori saranno parte integrante di questa esperienza ed è uno dei tasti che più incuriosisce di questa rivisitazione.

ORARI: h 20,45

PREZZI: 15€ compreso spettacolo, tessera Artepassante, un piatto e un bicchiere di birra o vino.

Rassegne teatrali

Milano per Giorgio Gaber (Piccolo Teatro 10 aprile – 4 maggio)

Torna la rassegna dedicata al grande Giorgio Gaber, nei cuori dei milanesi – e non solo – e anche molto apprezzato dalle giovani generazioni. Milano per Giorgio Gaber diventa un’ulteriore occasione per far scoprire quest’artista anche a chi è nato dopo la sua scomparsa, un cantore del suo tempo, che riesce a esserlo ancora del nostro tempo. “Ad aprire la prestigiosa rassegna, lunedì 10 aprile, nella sede storica di Via Rovello lo spettacolo ‘Gaber, io e le cose’ di Maria Laura Baccarini, che segna il ritorno dell’attrice-cantante, acclamata dal pubblico italiano ed europeo (Francia, Scandinavia). Accompagnata dal violinista Règis Huby, interpreterà alcuni brani tra i più intimisti e meno rappresentati del complesso mondo gaberiano”. Successivamente si esibiranno Ale&Franz, Lorenzo Scuda e Davide Calabrese degli Oblivion, Ivano Fossati (conduce Paolo Dal Bon) e, infine, Rossana Casale (dalla scheda).

Qui i dettagli del programma.

Etichette:

Forse sei interessato a: