Pubblicato in: Teatro

Silvio Orlando nel ‘Mercante di Venezia’ al Piccolo Teatro di Milano

Mercante-Silvio-OrlandoL’attore Silvio Orlando vestirà i panni di Shylock, l’usuraio ebreo protagonista de Il Mercante di Venezia” di William Shakespeare, in scena da martedì 5 a domenica 24 novembre 2013 al Piccolo Teatro Strehler di Milano, per la regia di Valerio Binasco.

Il giovane gentiluomo Bassanio chiede al suo amico Antonio di prestargli 3.000 ducati per chiedere la mano della ricca ereditiera Porzia. Antonio non può concederglieli di tasca sua, quindi decide di rivolgersi al ricco usuraio ebreo Shylock, garantendo per l’amico. Nonostante sia oggetto di continui dileggi, Shylock accetta. Con un’unica clausola: in caso di mancato pagamento, Antonio dovrà pagare a Shylock una libbra della sua carne. Bassanio cerca di far desistere Antonio dal fargli da garante, ma lui è certo di poter saldare il debito. Ma le cose non andranno come sperato.

Silvio Orlando, insieme agli attori della Popular Shakespeare Kompany, porta in scena una delle opere più tragiche e complesse del Bardo, in cui confluiscono intrighi, passioni, ingiustizie, storie di illegalità ed emarginazione.

Si è parlato (e si è taciuto) molto dell’antisemitismo di questo testo – afferma il regista Valerio Binasco -.  Ho riflettuto a lungo. Poi sono giunto a queste conclusioni: per quel che mi riguarda, è una storia sulla persecuzione della diversità (…) L’essenziale, riguardo a Shylock, non è che un eretico o un ebreo, ma che è un outsider. Outsider, qui, vuol dire qualcosa di più, di diverso. Vuol dire proprio straniero. Estraneo (…) La terribile, umiliante, meschina sconfitta di Shylock mi mette a disagio. Annuncio fin d’ora che starò dalla sua parte”.

Nonostante sia stato scritto alla fine del ‘500, il testo vibra ancora di straordinaria attualità, toccando temi come l’intolleranza, il razzismo, il senso dell’etica e la denuncia delle false apparenze, il dio denaro. Per questo, Binasco ha voluto trasporre la storia dalla Venezia del 1500 al nord est dei giorni nostri.

Dentro al Mercante c’è un mostro. Ma non è Shylock. È il denaro – spiega Binasco -. È l’affaticarsi degli uomini contemporanei per accumulare, governare, amare e odiare, reinventare il denaro”. Nelle vesti del temibile Shylock, un grande attore come Silvio Orlando. “Un vecchio – dice l’attore – , che si mette di traverso alla felicità dei giovani, facendo saltare il patto delle generazioni. Un po’ quello che succede oggi. Ma il regista Valerio Binasco lo vuole anche ferito e dolente”.

Lo spettacolo ha una durata di due ore e 25 minuti con intervallo. Prezzi: platea 33 euro, balconata 26 euro. Biglietti a partire da 15 euro.

Orari: martedì e sabato ore 19.30; mercoledì, giovedì e venerdì ore 20.30 (salvo mercoledì 20 novembre ore 15 e 20.30); domenica ore 16.00. Lunedì riposo.

veronica.monaco@milanoweekend.it

 

Il mercante di Venezia

di William Shakespeare

 

con Silvio Orlando

e la Popular Shakespeare Kompany

regia Valerio Binasco

 

musiche originali Arturo Annecchino

scene Carlo de Marino

luci Pasquale Mari

costumi Sandra Cardini

regista assistente Nicoletta Robello

 

produzione Oblomov Films

in coproduzione con Fondazione del Teatro Stabile di Torino

e in collaborazione con Estate Teatrale Veronese

Foto di scena Ida Cassin

Piccolo Teatro Strehler

Largo Greppi 2


Visualizzazione ingrandita della mappa

Etichette:

Non perderti un evento a Milano!

Ricevi solo eventi utili grazie alla Newsletter curata da Andrea

Aggiungiti agli altri 16.000 della community!