Pubblicato in: Trasporti

Tutte le informazioni sui trasporti a Milano durante lo sciopero generale del 26 ottobre 2018

sciopero trasporti milano 26 ottobre 2018
Foto: Bjørn Giesenbauer on Visualhunt.com / CC BY-SA

Offerta

Dopo un avvio di stagione decisamente tranquillo, anche grazie alle temperature piuttosto miti, anche per Milano inizia il periodo degli scioperi. Nella giornata di venerdì 26 ottobre – con inizio per alcuni settori in quella di giovedì 25 ottobre – è previsto infatti uno sciopero generale nazionale di 24 ore.

A indire la manifestazione le due sigle sindacali della Confederazione Unitaria di Base – CUB e del Sindacato Generale di Base – SGB. Lo sciopero riguarderà tanto il trasporto pubblico locale quanto quello nazionale, ma coinvolgerà anche altri ambiti come la scuola e la sanità e in generale i lavoratori operanti sia nel pubblico che nel privato.

Sciopero generale nazionale del 26 ottobre 2018: le motivazioni

Nel documento ufficiale presentato da CUB si leggono i seguenti punti programmatici e le richieste a sostegno della dimostrazione.

  • Aumentare salari e pensioni, reddito garantito, ridurre l’orario di lavoro a parità di salario, abolire il jobs act, salute e sicurezza sul lavoro
  • Investimenti pubblici su ambiente e territorio per aumentare l’occupazione
  • Pensione a 60 anni o con 35 anni di contributi,
  • Diritto universale a salute, abitare, scuola e mobilità pubblica
  • Rappresentanza sindacale con elezioni libere, democratiche aperte a tutte le liste. Difesa del diritto di sciopero e di manifestazione
  • Contro la guerra e le spese militari
  • Abolire le disuguaglianze salariali, sociali, economiche, di genere per tutti.

Sciopero trasporti 26 ottobre 2018: orari e fasce di garanzia di ATM

I lavoratori del trasporto pubblico delle differenti città d’Italia seguiranno modalità differenti, come anticipato da CUB Trasporti e SGB. A Milano i dipendenti di ATM incroceranno le braccia a partire dalle 8:45 alle 15:00 e dalle 18:00 fino al termine del servizio.

Garantite quindi le fasce di garanzie che vanno dall’inizio del servizio alle 8.45 e tra le 15 e le 18. Lo sciopero riguarderà sia i mezzi di superficie che le corse della metropolitana.

Sul sito di ATM è possibile consultare una tabella con le percentuali medie complessive di adesione registrate nel corso delle ultime astensioni proclamate dalle medesime sigle, in modo da aver un’indicazione potenziale sulla possibile adesione allo sciopero del 25 ottobre.

In caso di forte adesione si sconsiglia, se non in casi di stretta necessità, l’utilizzo della propria macchina, che rischierà di contribuire all’intasamento del traffico, così come ovviamente il car sharing (che invece rischia l’immediato esaurimento di vetture disponibili); la stagione per il momento consente ancora pratici e comodi spostamenti su due ruote, con la propria bicicletta oppure usufruendo del servizio offerto da BikeMi. Già da tempo è stata avviata l’estensione degli orari durante la settimana.

Ricordiamo poi l’importante novità offerta dai due servizi in free floating di recentissima attivazione, ovvero Ofo e Mobike, di cui abbiamo parlato per esteso in un articolo in cui presentiamo i due nuovi player del bike sharing (qui invece trovare consigli e dritte per attraversare Milano in bici).

Per restare informati sulla circolazione dei mezzi basterà controllare l’account ufficiale Twitter di Atm oppure il sito dell’azienda, che pubblica notizie in tempo reale. Anche Milano Weekend sui propri canali social di Facebook e Twitter darà una serie di aggiornamenti sulla viabilità e le linee in servizio.

Sciopero generale nazionale: Italo, Trenitalia e Trenord

Per quanto riguarda il trasporto ferroviario, gli orari in cui i lavoratori incroceranno le braccia sono più ampi e coprono per l’appunto un arco di 24 ore. Si va infatti dalle 21:00 del 25 ottobre alle 21:00 del 26 ottobre.

Italo

Al fine di diminuire i disagi causati ai viaggiatori di Ntv è stato pubblicato un elenco dei treni garantiti durante lo sciopero nazionale. Per avere informazioni più dettagliata si consiglia di monitorare il sito o di contattare Italo Assistenza al numero 892020.

Trenitalia

Come sempre nelle giornate di sciopero Trenitalia assicura servizi minimi di trasporto. In ogni caso l’azienda pubblica rammenta di prestare la massima attenzione ai comunicati diffusi nelle stazioni e dagli organi d’informazione.

Come regola generale i treni che si trovano in viaggio a sciopero iniziato arrivano comunque alla destinazione finale se è raggiungibile entro un’ora dall’inizio dell’agitazione sindacale; trascorso tale periodo, i treni possono fermarsi in stazioni precedenti la destinazione finale.

Questo l’elenco dei treni nazionali garantiti.

Per quanto riguarda il trasporto regionale sono stati istituiti i servizi essenziali nelle fasce orarie di maggiore frequentazione (dalle ore 06.00 alle ore 09.00 e dalle ore 18.00 alle ore 21.00 dei giorni feriali).

Per consultare l’elenco dei treni garantiti in Lombardia si rimanda all’apposita pagina.

Trenord

Per quanto riguarda giovedì 25 ottobre  viaggiano regolarmente i treni già in corsa o con partenza prevista prima delle ore 21.00 e che arrivano a destinazione entro le ore 22.00.

Venerdì 26 ottobre viaggiano i treni presenti nella lista dei servizi minimi garantiti (da pubblicare a breve) che rientrano nelle fasce orarie di garanzia tra le 6.00 – 9.00 e 18.00 – 21.00.

Collegamenti aeroportuali: previsti autobus no stop per l’eventuale sostituzione delle corse non effettuate tra Milano Cadorna e Malpensa Aeroporto e tra Malpensa Aeroporto e Stabio.

Trenord consiglia di prestare attenzione alle informazioni real time sulla App di Trenord e nelle stazioni.

Etichette: