Pubblicato in: News

Sciopero dei mezzi 12 maggio: a Milano a rischio treni e Passante

RedazioneRedazione 4 giorni fa
orari trenord

Il sindacato Usb lavoro privato ha annunciato uno sciopero di 4 ore in tutta Italia per i dipendenti del servizio di trasporto pubblico. Dalle 9 alle 13 di mercoledì 12 maggio potrebbero esserci cancellazioni e ritardi per i treni Trenord e per il Passante ferroviario di Milano.

Bus sostitutivi e fasce di garanzia Trenord

Le fasce orarie garantite per lo sciopero Trenord saranno quelle della mattina, dato che l’agitazione terminerà in tempo per non intaccare i normali orari serali di rientro a casa dei lavoratori.

Questo significa che tutti i treni in arrivo o in partenza tra le 6 e le 9 del mattino non saranno interessati dallo sciopero. Va ricordato che nel caso in cui si fosse acquistato un biglietto di un treno cancellato a causa dello sciopero si può richiedere il rimborso a Trenord entro 48 ore lavorative dal termine dell’agitazione.

Trenord ha comunicato che in sostituzione del servizio Malpensa Express potrà essere istituita una linea sostitutiva tra Milano Cadorna e Malpensa Terminal 1 senza fermate intermedie, con partenza da via Paleocapa 1.

Le tratte interessate dallo sciopero

Ad essere interessate dall’agitazione di mercoledì saranno in particolare le tratte Como Lago/Novara Nord/Laveno/Varese – Milano Cadorna, Brescia/Iseo – Edolo, oltre al cosiddetto passante ferroviario “S1” Saronno – Milano Passante – Lodi, “S2” Mariano C. – Milano Passante – Milano Rogoredo, “S4” Camnago L. – Milano Cadorna, “S9” Saronno – Seregno – Milano – Albairate, “S13” Milano Bovisa – Pavia.

Atm Milano non aderirà allo sciopero

Atm Milano ha comunicato che pur condividendo le ragioni dello sciopero non vi parteciperà in modo attivo, per garantire i trasporti nella fase delicata delle riaperture e per non gravare ulteriormente sui cittadini dopo i recenti scioperi. Lo stesso annuncio era stato fatto in occasione dello sciopero indetto il 23 aprile scorso.