Pubblicato in: News Teatro

Teatro e presepi d’autore allo Spazio Trebbia 33

RedazioneRedazione 4 anni fa
presepi aprea 2

presepi aprea 1
Sabato 29 novembre
, alle 19.30, andrà in scena a Milano qualcosa di assolutamente inedito: uno spettacolo itinerante – una breve azione teatrale, con tanto di attori in costume – tra i presepi in stile ‘700 di Giuseppe Aprea, napoletano Doc, uno dei migliori esponenti di quest’arte antica e apprezzata in tutto il mondo che ha nella via San Gregorio Armeno del capoluogo partenopeo la sua vetrina annuale in occasione delle feste natalizie.

Da Napoli a Milano: le statuine e le scenografie, bellissime e delicate, sono per l’intera giornata allo Spazio Trebbia 33, dove potranno essere ammirate (ed anche eventualmente prenotate per l’acquisto) dalle ore 14 alle ore 16. Successivamente lo stesso pubblico e i nuovi amici che si aggiungeranno potranno assistere alla rappresentazione che avrà un prologo nel cortile per proseguire poi nei locali della mostra, tra i presepi allestiti ad hoc dal “maestro scultore pastoraio”.

Lo spettacolo, proposto dall’associazione Teatro e Dintorni coordinata da Marzia Manoni e intitolato Lo canto de li cunti, dal nome dell’opera più famosa di Giambattista Basile (1566-1632), è un collage di testi teatrali, canzoni e ballate, prevalentemente in dialetto dell’epoca. Il tono è quello delle “conversazioni” che si tenevano un tempo nelle piccole corti napoletane, spesso nel momento rituale del dopo pranzo, quando le tavole venivano sparecchiate e avevano inizio per i commensali altri divertimenti… qui invece, per chi si calerà nello spirito dell’iniziativa, ci sarà una bella sorpresa finale.

presepi aprea 2
La partecipazione serale è a offerta libera ma è necessario prenotare telefonando entro sabato mattina al numero 338 9394260. Il luogo dell’evento è lo spazio Trebbia 33 (via Trebbia 33, tra Porta Romana e Lodi). Nei giorni successivi (1-14 dicembre, dalle ore 10 alle ore 19) i presepi di Giuseppe Aprea saranno ancora visibili e acquistabili in corso Italia, angolo via Mercalli.

Etichette: