Pubblicato in: Teatro

Il Piccolo Teatro di Milano si sposta all’aperto: il calendario della rassegna estiva

RedazioneRedazione 3 mesi fa
piccolo teatro grassi

Dal 16 giugno al 20 settembre 2020, il Piccolo Teatro di Milano ha dato il via alla Stagione estiva con 13 spettacoli dal vivo, per un totale di circa 50 recite complessive e dieci dirette video. Gli spettacoli saranno all’aperto, nel Chiostro Nina Vinchi (via Rovello 2), per poco meno di settanta spettatori, e, nel mese di luglio, in nove spazi dei Municipi della città di Milano, realtà significative e da anni attive per impegno sociale e vivacità culturale. Particolare attenzione viene data alle sedi dell’Housing Sociale, sostenute da Fondazione Cariplo.

La programmazione del Chiostro sarà continua, da giugno a settembre, con tre recite per ciascuno dei
titoli presentati, dal martedì al giovedì, per poi spostarsi nel fine settimana in altri luoghi della città
metropolitana. Particolarmente stretta sarà la collaborazione con Mare Culturale Urbano, dove verranno
trasmesse in diretta, su grande schermo, le prime rappresentazioni, in contemporanea con il Chiostro e
dove, ad agosto, sarà presente dal vivo Marco Paolini.

Oltre a quest’ultimo, saranno presenti artisti protagonisti anche della prossima Stagione 2020/2021: Stefano Massini, Gabriele Lavia, Sonia Bergamasco, Davide Enia, Paolo Rossi, Massimo Popolizio, Michele Serra, la Compagnia Marionettistica Carlo Colla & Figli, Lella Costa, Enrico Bonavera, Enrico Intra, e un’ospitalità del Teatro dell’Elfo, Frankenstein, nell’interpretazione di Elio De Capitani.

Dal 13 al 20 settembre, le proposte di Tramedautore, che si aggiungono ai 13 spettacoli, a rinnovare una collaborazione consolidata negli anni.

Spazi di Teatro rientra nel palinsesto Aria di Cultura del Comune di Milano.

Programma di luglio

Tutti gli spettacoli avranno inizio alle ore 21.30 e, in caso di maltempo, si sposteranno all’interno della sala del Teatro Grassi.
Prezzi: spettacoli al Chiostro, posto unico € 5; spettacoli nei Municipi, ingresso gratuito.

 

  • 21 luglio (in diretta video a Mare Culturale Urbano), 22 e 23 luglio– Chiostro Nina Vinchi
  • 24 luglio – Municipio 5, Casa Chiaravalle
    L’amaca di domani unplugged. Considerazioni in pubblico alla presenza di una mucca
    di e con Michele Serra, regia di Andrea Renzi, scene e costumi Barbara Bessi. Produzione SPA Live in collaborazione con Teatri Uniti.
    Serra apre le porte della sua bottega di scrittura con un racconto teatrale ironico e sentimentale in
    un’edizione speciale per l’estate.
  • 26, 27 e 28 luglio – Chiostro Nina Vinchi
    Marionette che passione!
    Personaggi, autori e voci interpretate dagli attori di legno
    da un’idea di Eugenio Monti Colla. Marionette interpreti degli spettacoli del repertorio della Compagnia, direzione tecnica Tiziano Marcolegio, regia di Franco Citterio e Giovanni Schiavolin, produzione Associazione Grupporiani – Comune di Milano – Teatro Convenzionato.
    Le marionette, dopo un insolito periodo di forzata inattività, contribuiscono a ridare moto e vita al
    mondo del teatro, in attesa di tornare, per la prossima stagione, nel loro habitat naturale proponendo titoli, trame e spettacoli come hanno sempre fatto da duecento anni a questa parte.
  • 31 luglio (in diretta video a Mare Culturale Urbano), 1 e 2 agosto – Chiostro Nina Vinchi
    La vedova Socrate
    di Franca Valeri, liberamente ispirato a La morte di Socrate di Friedrich Dürrenmatt, regia di Stefania Bonfadelli, con Lella Costa. Produzione Centro Teatrale Bresciano, progetto a cura di Mismaonda
    Il 31 luglio 2020, Franca Valeri compirà cento anni. In questa estate così particolare, il Piccolo le omaggio, grazie alla preziosa collaborazione di Lella Costa, interpretando uno dei suoi più celebri testi, La vedova Socrate. Liberamente ispirato a La morte di Socrate di Dürrenmatt, il monologo è ambientato nella bottega di antiquariato di Santippe, la moglie del filosofo, descritta come una delle donne più insopportabili dell’antichità. Un memorabile passaggio di testimone tra due signore della scena e della comicità.

Programma di agosto

  • 4 agosto (in diretta video a Mare Culturale Urbano), 5 e 6 agosto – Chiostro Nina Vinchi
    Alichin di Malebolge
    di e con Enrico Bonavera, regia Christian Zecca, produzione Piccolo Teatro di Milano – Teatro d’Europa.
    In un’ora e mezza scoppiettante, in un dialetto “falso lombardo-veneto”, Bonavera indossa le vesti di un diavolo furioso, ingenuo, stralunato, e pasticcione, divertendosi a giocare con la fantasia nel mondo della Commedia dantesca, in un viaggio esistenziale pieno di avventure paradossali, ricco di comicità e di tanta poesia.
  • 18 agosto (in diretta video a mare culturale urbano), 19 e 20 agosto – Chiostro Nina Vinchi
    Il suono
    Enrico Intra – piano solo
    Alex Stangoni – live electronics (20 agosto)
    “Una delle doti naturali degli esseri viventi è la possibilità di udire. Di udire suoni e rumori, come piacere per ascoltare poesie, voci e MUSICA. Ma l’eccezionalità di questo miracolo è per tutti essere una guida del suono invisibile verso un infinito impalpabile”. Con queste parole Enrico Intra presenta il suo ultimo progetto dedicato al Piccolo Teatro, in programma al Chiostro Nina Vinchi.
  • 25, 26 e 27 agosto – Chiostro Nina Vinchi
  •  28 agosto – Municipio 7 / Mare Culturale Urbano
    Teatro fra parentesi. Le mie storie per questo tempo
    di e con Marco Paolini, produzione Michela Signori, Jolefilm
    Marco Paolini sceglie lo stile degli Album per la sua presenza al Piccolo, in occasione dell’estate al
    Chiostro Nina Vinchi e in altri luoghi milanesi. Album è parola che riporta alle origini del suo lavoro, scelta con la consapevolezza che questa non è una ripresa, ma un nuovo inizio e che ogni serata, ogni spettacolo, ogni luogo che lo ospiterà saranno densi di storie difficili da dimenticare, ma al mestiere del teatro si chiede anche questo. E molto ancora.

Programma di settembre

  • 2 settembre (in diretta video a mare culturale urbano), 3 e 4 settembre – Chiostro Nina Vinchi
    Elio De Capitani narra
    Frankenstein, il racconto del mostro
    da Frankenstein, ovvero il Prometeo moderno di Mary Shelley, disegni di Ferdinando Bruni, voce del dottor Frankenstein Ferdinando Bruni, luci Nando Frigerio, suono Gionata Bettini, assistente alla regia Alessandro Frigerio, produzione Teatro dell’Elfo
    “Era da tempo che pensavo a Frankenstein – spiega Elio De Capitani – e nel 2017, a distanza di due secoli esatti da quando fu ideato, mi sono deciso. Perché oggi Frankenstein ci parla più che mai. Oggi, mentre siamo immersi in tensioni emotive davvero laceranti nei riguardi dell’altro, la cui diversità ce lo può far apparire esattamente come un mostro, la creatura di Mary Shelley è in grado di svelare le emozioni più profonde che agitano la nostra epoca, di catturare le contraddizioni di una società in un momento critico della sua esistenza. Com’è proprio dei grandi miti.”
  • Dal 13 al 20 settembre – Chiostro Nina Vinchi e Teatro Grassi
    Tramedautore – Festival internazionale delle drammaturgie XX Edizione – Cittadini senza Stato
    a cura di Outis in collaborazione con Mare Culturale Urbano e Ludwig – Officina di Linguaggi Contemporanei.
    Giunto alla ventesima edizione, Tramedautore propone un attraversamento delle drammaturgie italiane degli ultimi decenni. Focalizzato sull’Italia, il Festival prevede anche una sezione internazionale, Testimonianze, con brevi testi inediti di autori tra cui Albert Ostermaier e Rafael Spregelburd.