Pubblicato in: News

Piano City Milano torna nel 2022 con oltre 200 concerti. Il programma

Redazione 7 mesi fa
Piano-City-Milano-2015
Ph Credits: Marco Pieri

Dal 20 al 22 maggio torna a Milano Piano City, la rassegna musicale che diffonde per la città le note dei pianisti più dotati al mondo. L’edizione 2022 sarà veramente ricchissima, con oltre 200 concerti in tutta la città di Milano, e non solo, che coinvolgono più di 300 artisti che si esibiranno in 100 splendide location.

Il festival torna a raccontare e valorizzare la città invitando il grande pubblico a scoprire secondo nuove prospettive contesti unici, nuovi e vecchi quartieri, luoghi rappresentativi e altri in corso di riqualificazione, spazi eccezionalmente aperti per l’occasione. I concerti sono pensati appositamente per ognuno dei luoghi, spaziando tra diversi generi musicali, dalla classica al pop, dal jazz all’elettronica.

Abdullah Ibrahim apre l’11 edizione di Piano City

A inaugurare il festival venerdì 20 maggio, alle ore 21.00, è Abdullah Ibrahim, leggenda vivente del jazz, di origine sudafricana, attivo dagli anni ’70 e da allora tra i protagonisti della scena musicale mondiale, nel parco della GAM.

I giardini della Galleria D’Arte Moderna resteranno come da tradizione il cuore del festival, ospitando artisti internazionali sul Main Stage anche nelle serate di sabato e domenica, insieme a concerti che si susseguono nell’arco della giornata per tutto il fine settimana.

Sabato 21 maggio alle ore 20 apre la serata la pianista olandese Iris Hond con “Close”, seguita alle ore 21 da Gilda Buttà con le colonne sonore più amate del grande Ennio Morricone, con cui ha collaborato per lungo tempo. Alle ore 22 sale sul palco John Medeski tra blues e sonorità elettroniche, conclude la serata alle 23 il potente duo di Francesco Tristano e Rami Khalife.

Domenica 22 maggio alle ore 20 si esibisce Rosey Chan, star della scena londinese, e alle ore 21 l’acclamato duo jazz di Ray Lema e Laurent De Wilde. Per la chiusura, il festival propone un duo inedito con Frida Bollani che per l’occasione si esibisce con lo special guest Oren Lavie.

Piano Risciò

Immancabili anche per questa edizione i Piano Risciò, che quest’anno si aggirano sabato per il Parco della Cave, dalle ore 14.30 con il “Concerto a Verdi” di Paolo Garilli e Marianna Ferlenghi e alle 17 con Alice Albicini con Count Basie e Duke Ellington, mentre alle ore 21 da non perdere il concerto circondati dalla magia delle lucciole con Alessandro Sgobbio, che alle lucciole ha dedicato “Fireflies” (ingresso su prenotazione).

Domenica al Parco Lambro dalle 14 Marco Rota propone un variegato repertorio pop, da Vasco Rossi agli Abba,alle 16 Monica Dreossi Chiara Sarchini eseguono “Carnet de bal” e alle ore 19 Ettore Bove presenta la sua “Miscellanea di Maggio“, con brani dal repertorio di D. Bowie, Depeche Mode, A. Parson, Queen, Pink Floyd.

Concerti all’alba e al tramonto per Piano City 2022

Tornano anche per l’edizione 2022 i concerti all’alba, per donare al pubblico incredibili risvegli in musica. Quest’anno si terranno sabato 21 maggio all’Anfiteatro Monte Stella sulle note del jazzista Francesco Grillo che per l’occasione propone anche brani classici, e domenica 22 maggio alla Collina dei Ciliegi di Bicocca con il giovane Alessandro Martire.

Particolarmente suggestivi anche i due concerti al tramonto, il primo quello di sabato 21 maggio alle 20.15, nei campi di Vaiano Valle nella prima agroforesta urbana della città con Francesco Taskayali, e il secondo domenica 22 maggio alle 20 con Davide Santacolomba al Belvedere 39° piano di Palazzo Lombardia, un momento unico per ammirare la città di Milano a 160 metri di altezza. Sempre al Belvedere 39° piano di Palazzo Lombardia alle 18 si esibisce anche il Duo Palmas (ingresso su prenotazione).

100 location a Milano per oltre 200 concerti

Ogni anno Piano City racconta la città attraverso la scelta delle sue location, che uniscono agli storici spazi come i Giardini della GAM, Volvo Studio Milano, la Rotonda della Besana (sede del MUBA – Museo dei Bambini di Milano), Triennale Milano Teatro, il Museo Teatrale alla Scala, l’Ippodromo Snai San Siro, nuove importanti location come il parco del Campus Bocconi, l’ADI Design Museum, la Passeggiata Boris Pasternak alla Fondazione Feltrinelli, Piazza Olivetti nel business district Symbiosis e il giardino di via Ludovico di Breme presso il Certosa District.

Altre novità per il festival sono il Ridotto dei Palchi Arturo Toscanini del Teatro alla Scala e la Sala Verdi del Conservatorio di Milano. Un’attenzione particolare è rivolta alle periferie, con concerti nei cortili MM, nei campi di Vaiano Valle, al quartiere Adriano, in cascine che diventano centri culturali e a Casa Enzo Jannacci, la struttura pubblica d’accoglienza più grande d’Europa. E ancora tanta musica nei parchi di Villa Finzi, di Chiesa Rossa, al Parco delle Cave e al Parco Lambro.

I concerti da non perdere nel programma di Piano City 2022

I concerti e gli eventi in programma per Piano City sono oltre 200, tra concerti, lezioni, attività per bambini e rassegne dedicate alla musica per pianoforte. Abbiamo selezionato alcuni tra gli eventi principali del festival, ma consigliamo di consultare il programma completo per scoprire tutti gli appuntamenti.

Venerdì 20 maggio

  • Ore 23.30: Sul palco di Eataly Smeraldo Simone Graziano presenta “Embracing the future”, concerto
    notturno tra jazz, pop e nuove frontiere musicali (ingresso su prenotazione)

Sabato 21 maggio

  • Villa Finzi, tra i parchi più antichi della città, situato a Gorla, propone nella giornata di sabato 5 concerti. In collaborazione con il Conservatorio G. Donizetti di Bergamo alle ore 10.30 si esibiscono Sebastiano Bertulini, Marta Gianola, Andrea Gatti e Daniele Guerra, seguono alle ore 12 Tommaso Zucchinali e Alessandro Merisio. Alle ore 14 salgono sul palco Stefano Chiappa, Elisa Giaquinto, Giuseppe Morale e seguono alle ore 15.30 Roberta Vorzitelli, Carlotta Boscolo, Lorenzo Cortesi e Daniele Martinelli. Chiude alle 17.30 Ekland Hasa, il pianista che viene dal mare.
  • Ore 11: Sul palco di Eataly Smeraldo suona Adrian Bryner con “American Standards ʻ30s, ʻ40s, ʻ50s” e
    alle ore 16 Marika Mastrandrea propone colonne sonore.
  • Ore 10.30: sul rooftop di BASE Milano (ingresso su prenotazione) è la volta di Lorenzo Tosarelli
    con “Samba e amor” e alle ore 16 di Ginevra Costantini Negri, già Alfiere della Repubblica per la sua attività pianistica nonostante la giovane età,presenta il programma Crazy for Rhythm!”
  • In quattro cortili, in collaborazione con MM, si esibiscono in via Galvano Fiamma 5, alle ore 11, Giampaolo Adami e Giuseppe Chiarella con un repertorio classico e, alle ore 18, in via Saint Bon 6, Luis Di Gennaro con un omaggio ai Coldplay.
  • Ore 11: alla Casa dell’Accoglienza Enzo Jannacci si terrà un concerto del giovane Guido Coppin (ingresso su prenotazione). Alla stessa ora, alla Casa della Psicologia, Fabrizio Paglionico propone musiche di Dalla e Battisti, in collaborazione con Ordine degli Psicologi della Lombardia (ingresso su prenotazione).
  • All’Ippodromo Snai San Siro alle ore 12 apre Enrico Intra con “L’improvvisazione è improvvisata?”,
    mentre la sera alle 20 si esibisce Carlos Cipa con “Redisigns&Correlations”. 
  • La Vigna di Leonardo ospita alle ore 12 il concerto di Marina Consonni, alle ore 15 quello di Bruno Canino con un programma tutto di Mazurke, da Chopin a Adès, e alle 20.30 Costanza Principe, concerti realizzate in collaborazione con Sky Classica HD (ingresso su prenotazione).
  • Ore 17.30: i pianoforti arrivano anche a Cascina Merlata, dove risuonerà l’omaggio a Lucio Battisti di Carlo Morena Umanamente uomo: il sogno”, mentre all’Ex Macello, area in fase di riqualificazione eccezionalmente aperta in anteprima al pubblico di Piano City Milano, alle ore 19.30 vi sono le sonorità mediterranee del pianista berlinese di origini marocchine Amine Mesnaoui, con “Moroccan Songs”, progetto pensato appositamente per Piano City Milano. Entrambi i concerti sono realizzati in collaborazione con mare culturale urbano.
  • Ore 11: presso h+, il jazz trascinante di Ranieri Schicchi, mentre alle ore 18 musica romantica con Chiara Schmidt.

Domenica 22 maggio

  • Alla Rotonda della Besana trentasei pianisti eseguono le nove sinfonie di Beethoven nella trascrizione di Theodor Kirchner per due pianoforti e otto mani, con una sinfonia ogni ora, progetto a cura di Davide Cabassi e Antonio Tarallo.
  • Al Museo Teatrale alla Scala,in collaborazione con il Conservatorio G. Verdi di Milano, si esibiscono alle ore 14 Paolo Ehrenheim, alle ore 16 Sebastiano Benzing, alle ore 18 Emma Guercio e chiudono la serata alle ore 20 Ryutaro Sugiyama e Gabriele Corsello(ingresso su prenotazione).
  • Ore 19.30: Da Feltrinelli Red di Piazza Gae Aulenti l’atteso concerto della celebre pianista francese Vanessa Wagner, a presentare il suo “Study of the Invisible”, concerto realizzato in collaborazione con Red e Portanuova.
  • Ore 15.30: mare culturale urbano (Cascina Torrette), si può sentire l’opera integrale per 4 mani di Erik Satie, al pianoforte Adriano Bassi e Alessandro Nardin. Inoltre, durante il weekend si terranno altri appuntamenti, tra cui quello di Luca De Gennaro, con l’ospite d’eccezione Vittorio Cosma.
  • Ore 16: al Giardino Ludovico di Breme, Alberto Tafuri, storico collaboratore di Fabrizio De André, ne esegue le musiche più amate.
  • Magnete, a quartiere Adriano, punto di Comunità di Lacittàintorno di Fondazione Cariplo, due concerti di pianoforte ed elettronica con alle 15 Gian Marco Castro e alle ore 16.30 Nico Morelli, jazzista ormai da tempo residente a Parigi.
  • Le note invadono il Parco Chiesa Rossa situato lungo il Naviglio Pavese. In collaborazione con la Civica Scuola di Musica C. Abbado, si esibiscono alle ore 10 Andrea David e Jacopo Mattavelli, alle ore 11.30 Francesca Formenti e Michele Rinaldi, alle ore 14 Marco Drufuca e Alessandro Lotto. Seguono alle ore 15.30 Matteo Maianti e Daniele Panizza. Chiude la giornata alle ore 17.15 Roberta Di Mario, con il suo nuovo progetto “Europa”.

Etichette: