Pubblicato in: News

Piano City Milano 2021: il programma per i 10 anni della rassegna

Piano-City-Milano-2015
Ph Credits: Marco Pieri

Torna Piano City, la rassegna musicale che diffonde per Milano le note dei pianisti più dotati al mondo. L’edizione 2021 sarà molto speciale, per celebrare i 10 anni dell’evento. Piano City 2021 si terrà dal 25 al 27 giugno.

10 location in tutta Milano faranno da sfondo a oltre 100 concerti, dalla grande musica classica fino al virtuosismo dei giovanissimi compositori emergenti. Non mancheranno gli omaggi, da Jannacci a Pino Daniele fino alle grandi colonne sonore del cinema e il dovuto ricordo del Maestro, Franco Battiato, scomparso lo scorso maggio.

10 anni di Piano City Milano

Negli anni il festival ha portato la musica ovunque, strade, cortili, case private e luoghi ameni, accompagnando i
movimenti di una città vivace come solo Milano
” – dichiara Ricciarda Belgiojoso, direzione artistica di Piano City Milano – “L’edizione di quest’anno assume un significato particolare, per riprendere a fare musica insieme in sicurezza. Per i nostri 10 anni vi invitiamo da mattina a sera in 10 luoghi a noi cari, all’aperto, per esserci in tutti i quartieri, con 100 concerti, ospiti d’eccezione italiani e stranieri, grandi nomi e giovani talenti e naturalmente ogni genere musicale. Sarà un’edizione davvero speciale, che ancora una volta abbraccerà a suon di pianoforte tutta la città“.

Nel corso di questi 10 anni, il Festival ha collezionato un grande successo mediatico e di pubblico con oltre 3.000 concerti che hanno coinvolto più di 3.500 pianisti italiani e internazionali.
Un continuo sviluppo e rinnovamento artistico che ha conquistato e continua a conquistare il cuore di Milano, e non solo, toccando anche importanti tematiche sociali e aprendosi ai quartieri più periferici.

Concerti all’alba per Piano City 2021

Uno dei modi più belli per apprezzare la grande musica e una città ancora addormentata è sicuramente l’iniziativa dei Concerti all’Alba, con esibizioni previste alle 5 della mattina risveglieranno Milano dalle location dell’Ippodromo di San Siro e da Parco Trotter, rispettivamente la mattina del 26 e quella del 27 giugno. Si esibiranno i pianisti Thomas Umbaca con Concert for light dreamers e Cesare Picco, con Rituale per una nuova alba.

Tornano i Piano Risciò, la musica itinerante

Simbolo di Piano City, i pianoforti viaggianti dell’evento saranno per le strade di Milano mercoledì 23 giugno e domenica 27, guidati e suonati dagli allievi della Ricordi Music School.

Ogni ora, dalle 15.30 alle 18.30, i pianoforti risuoneranno nei Giardini di Via Dezza, che verranno inaugurati proprio dall’evento musicale, mercoledì 23 giugno.

10 location a Milano per oltre 100 concerti

Milano e i suoi quartieri diventano il punto focale di Piano City 2021, che ha scelto 10 angoli della città simbolici per la storia dell’evento e per la loro bellezza. Tutte le location saranno all’aperto, per consentire un maggiore afflusso di gente ai concerti, che saranno totalmente gratuiti con prenotazione fortemente consigliata.

Si comincia venerdì 25, con il concerto inaugurale di Roberto Fonseca, immerso nel Giardino Reale della GAM, Main Stage ufficiale dell’evento. Le sonorità afro-cubane faranno ballare tutti gli spettatori, lanciando con incredibile energia la stagione 2021 di Piano City. Sul palco principale della manifestazione si alterneranno altri grandi artisti, tra cui Vince Tempera, Raphael Gualazzi e Paolo Jannacci. Segnaliamo anche l’omaggio di Rita Marcotulli alla memoria dell’amico e collega Pino Daniele, sabato 26 giugno alle 23.

La seconda location è la Triennale Milano, che ospiterà nei suoi giardini il Duo Antonella Moretti e Paolo Ravelli che dedicheranno un omaggio a Paolo Castaldi la mattina del 26 giugno. Seguiranno poi le esibizioni di Davide Cabassi, Eliana Grasso, Silas Bassa e Geoff Westley, solo per citarne alcuni.

La terza sede di Piano City 2021 sarà il Cortile d’Onore dell’Università degli Studi di Milano, in via Festa del Perdono. Aprirà la serie di concerti “Life book” di Giuseppina Torre, 10 composizioni che raccontano le suggestioni, i pensieri e il vissuto dell’artista negli ultimi anni, come un vero e proprio racconto di vita in musica. Seguiranno i concerti di Sam Beste, di Alessandro Commellato ed Elena Ballario con un omaggio a Dante e Anna Boczar e Bartłomiej Kominek, con una programmazione dedicata a Chopin.

Uscendo dalla cerchia urbana, Piano City sarà anche ai Giardini Mosso, al Parco Trotter, al Giardino San Faustino, nella cornice del borgo di Chiaravalle, in occasione della promozione dei quartieri milanesi, alla Cascina Campazzo, al BASE, dove il pianista Nicolas Horvath realizzerà un’unica sinfonia di 14 ore divisa in 7 sezioni, in dialogo con l’installazione GAIA, da poco inaugurata nello spazio.

Nella zona sud-ovest di Milano Piano City sarà, oltre al già citato Ippodromo di San Siro, anche a Mare Culturale Urbano e ai giardini di via Dezza. Infine, presso il Volvo Studio Milano si esibiranno Rapahel Gualazzi, Vinicio Capossela e Arturo Stàlteri eseguirà un commovente omaggio a Franco Battiato.

Etichette: