Pubblicato in: News

Piano City Milano 2020: il programma. Dall’omaggio a Ezio Bosso ai piano risciò itineranti

Piano-City-Milano-2015
Ph Credits: Marco Pieri

Torna Piano City, la rassegna musicale che da otto anni riempie di musica Milano. Questa volta però in una veste diversa, adattata alla situazione di emergenza.

L’edizione “classica” è stata rimandata a questo autunno, ma gli organizzatori hanno deciso di non privare del tutto la città della grande musica.
Dal 22 al 24 maggio torna la musica live, forse per l’ultima volta nel 2020, a seguito della notizia della cancellazione di tutti i festival e concerti per quest’anno.

Il flash mob per gli 80 anni di John Lennon

Alle 12 di sabato 23 maggio tutti gli artisti coinvolti nella lunga scaletta di Piano City si esibiranno in un flash mob suonando Imagine, per celebrare gli 80 anni di John Lennon e vivere un momento di unione, anche se virtuale.
Tutti possono partecipare all’iniziativa, pubblicando le proprie esibizioni con l’hashtag #pianomipreludio.

Per la prima volta un concerto con pubblico dal vivo

Durante la rassegna non mancheranno i Piano Risciò e i Piano Tandem, portando la musica dal vivo a Milano per la prima volta dopo il lockdown. Viaggiando lungo le strade della città a partire dalle 20, dal centro alle periferie, i pianoforti itineranti potranno essere ascoltati dai balconi e dalle finestre di casa.

Itinerario:

Venerdì 22: dalla Stazione Centrale a Piazza San Babila un tributo ai Beatles con il Piano Risciò di Fabrizio Grecchi, mentre Piano Tandem risuonerà dalla Galleria Vittorio Emanuele II all’Arena Civica con il jazz e il blues di Simone Quatrana. 

Sabato 23: Piano Risciò attraverserà il quartiere di NoLo con musica pop ed Ettore Bove alla tastiera, mentre Piano Tandem in zona Dergano diffonderà musica neoclassica con Fiamma Velo.

Domenica 24: Piano Risciò con la giovanissima Noemi Perrone, da via Paolo Sarpi al Mercato coperto di Piazzale Lagosta con un medley pop-rock-classica, e in Piano Tandem in zona Corvetto Pietro Formai con musica rock.

Piano-City-Milano-risciò-2019
Piano City Tandem, 2019

Non manca lo streaming: i grandi pianisti aprono le loro case

La rassegna di Piano City Milano si svolgerà anche online: oltre alla trasmissione streaming dell’iniziativa, sul sito ufficiale della rassegna e sui canali social saranno avviate delle dirette dai pianoforti più celebri d’Europa.

Da Ludovico EinaudiRufus Wainwright in collegamento dagli Stati Uniti, da Paolo Jannacci a Iris Hond in diretta da Amsterdam.

Programma:

Venerdì 22, a partire dalle 21:

Chilly Gonzales, uno degli artisti del pianoforte più sorprendenti della musica d’oggi, celebri i suoi spettacoli in pantofole e vestaglie colorate.
Seguono la pianista olandese Iris Hond, le tastiere multiple di Davide Boosta Dileo, fondatore e storico membro dei Subsonica.
Proseguono la serata Gloria Campaner con Beethoven, e Rami Khalife, di origine franco libanese, in diretta dall’Australia.

Sabato 23, dalle 10.30 a mezzanotte:

Nicolas Horvath, Arturo Stalteri, Michele Fedrigotti, Giulia Mazzoni, Geoff Westley (arrangiatore di Battisti, Bee Gees, Renato Zero e altre star della musica internazionale), Silas Bassa, l’affiatata coppia Davide Cabassi e Tatiana Larionova con Schubert, l’eclettico Demian Dorelli con Nick Drake, Elpidia Giardina con un omaggio agli Earth, Wind & FireGaetano Liguori con il suo jazz.

La sera si esibiranno la pianista turca Aysedeniz GokcinMarino Formenti con “Floating in a Tin Can” in omaggio a David Bowie, Vittorio Cosma, la virtuosa anglocinese Rosey Chan, nota per le sue sperimentazioni, Silas Bassa, Nico Morelli, le musiche seducenti di Joep Beving e le e le Piano Exprovisations di Sasha Pushkin.

Conclude la lunga giornata di dirette il concerto di Ludovico Einaudi alle 23.30.

Domenica 24, dalle 10.30 alle 23:

Alfonso AlbertiSilvia LomazziGabriele BaldocciMario RuscaCecilia Ferreri, il virtuoso Francesco Libetta. 

Nel pomeriggio, alle ore 15.00, programma speciale KIDS “Musica classica: un gioco da ragazzi!”, in cui Ginevra Costantini Negri, Alfiere della Repubblica per meriti artistici, invita i più piccoli a partecipare attivamente da casa con musiche, giochi e disegni.

I concerti da casa continuano con Francesco Taskayali con un omaggio a Ezio Bosso. 
Seguono Aalessandro Commellato, Giuseppina TorreMariano Bellopede, la musica sperimentale di Thollem Mcdonas in diretta dal New Mexico.
La giornata prosegue con Roberto Cacciapaglia con I Giorni dell’Esperienza e la musica cubana di Jany Mcpherson. 

In serata, Paolo Jannacci con Racconti piano e forti” e poi Hania Rani e Niklas Paschburg, tra i giovani più apprezzati nel mondo della musica elettronica.

Sì aggiunge alla scaletta di domenica anche Vinicio Capossela, che alle 22 si esibirà al piano con una favola da lui scritta: “I pianoforti di Lubecca”

L’edizione di Piano City si chiuderà alle 22.30 con il concerto di Rufus Wainwright in diretta dalla sua casa di Los Angeles.

 

I concerti proseguono nei luoghi simbolo di Milano (a porte chiuse)

Durante il weekend saranno trasmessi i concerti a porte chiuse dal Museo del Novecento e dalla GAM, sedi storiche delle passate edizioni.
Attraverso lo streaming ci si potrà riappropriare delle splendide location di Milano che da otto anni ospitano i concerti di Piano City.

Programma:

Venerdì 22:

Guido Coppin si esibirà dal Museo del ‘900.
Angelo Trabace, in diretta dal Volvo Studio Milano, eseguirà musiche di Nino Rota con un omaggio a Federico Fellini, in occasione del centenario dalla nascita.

Sabato 23:

Andrea Rebaudengo suonerà dalla Casa Museo Boschi di Stefano le musiche di Ravel e Rota, mentre dal Museo Poldi Pezzoli Michele Gamba terrà una Piano Lesson su Bach.
Remo Anzovino, Nastro D’Argento 2019 – Menzione Speciale Musica dell’Arte” si esibirà dal Volvo Studio Milano di Porta Nuova, e a seguire Eliana Grasso, con musiche di Chopin e Liszt.

Domenica 24:

Dalla Sala della Balla del Castello Sforzesco si esibirà Thomas Umbaca, vincitore del Premio Speciale Hermès per i Talenti 2019, mentre il concerto di Elisa D’Auria sarà in collegamento dai Bagni Misteriosi.

In serata concerto dai giardini della GAM (Galleria d’Arte Moderna), dove risuonerà il jazz del grande Enrico Intra.