Pubblicato in: Evergreen

Perché il Salone? Italia vs Germania 1-0

News PartnerNews Partner 3 settimane fa
tour-galleria-neiade-ok-min

Milano come Londra, Stoccolma o New York? Una volta all’anno, nel mese di aprile, Milano ricorda a tutti di essere una delle grandi capitali del Design e si anima di una nuova energia in occasione della Design Week con il Salone del Mobile e l’immancabile, sfarzoso e animatissimo Fuori Salone. Una settimana ricca di eventi e manifestazioni legate al Salone del Mobile, dove gli arredi, il design e le location esclusive trasformano la città: parola d’ordine: “guardarsi intorno”.

Strani oggetti, curiose installazioni e tantissimi eventi invadono Milano: quartieri come Brera, i Navigli, Porta Nuova e tutto il centro storico si accendono, travolti da un vortice di innovazione, sperimentazione e tanti curiosi visitatori da tutto il mondo. Noi quest’anno abbiamo pensato di “accompagnare” per le strade di Milano tutti coloro che cercano il cambiamento nel design, a osservare e capire passeggiando quanto tutto si evolva sotto i nostri occhi, da Porta Nuova nella magica luce dell’alba a CityLife al tramonto, fino alla Street Art che, più di altre, con i suoi messaggi anche a volte provocatori, riesce a raggiungere così facilmente anche le generazioni più giovani.

Salone del Mobile: la storia

Ma quando nasce il Salone del Mobile e come mai nel tempo è divenuto così importante? Una volta ogni tanto è bene ripeterci la storia, tanto più oggi, a 25 anni da quel famoso Salone del Mobile di Colonia in cui – a noi Italiani del terzo millennio può forse apparire un po’ bizzarro e quasi paradossale – l’Italia sorpassava la Germania donandoci quel primato a cui tanto dobbiamo la grandezza della Design Week dei nostri giorni.

Tutto ha inizio negli anni Sessanta, quando la ricostruzione post-bellica dà una spinta decisiva al settore edilizio. In quegli anni riapriva la storica esposizione del Salone del Mobile di Colonia, sulle macerie della vecchia Germania sconfitta, diventando sin da subito il più importante nel mondo: c’era il boom economico, l’edilizia correva e i mobili per riempire le case non erano mai abbastanza. La Germania padroneggiava in termini quantitativi ma come tante altre volte, erano i nostri piccoli produttori italiani a primeggiare in termini di qualità e estetica con incomparabili architetti e designer.
Salone del Mobile: Tour NeiadeCosì, sulla spinta anche dall’onda emotiva dell’inaugurazione del Pirellone, frutto della ricerca di grandi esponenti dell’epoca tra cui Gio Ponti, seguì velocemente la risposta italiana… Continua a leggere e scopri come la Design Week di Milano è diventata l’evento dell’anno!

Gli eventi del Salone del Mobile e del Fuori Salone