Pubblicato in: Evergreen

Palazzina Appiani: un bene FAI nel parco cittadino più grande di Milano

Donatella ErreDonatella Erre 2 settimane fa
Palazzina Appiani

Il Parco Sempione è sicuramente il polmone verde del cuore di Milano. Ogni giorno cittadini e turisti vi passano per andare al lavoro, per accorciare la distanza tra l’Arco della Pace e il Castello Sforzesco, o anche solo per una passeggiata circondati dalla natura.

Ma sapete che al suo interno è possibile trovare dei tesori unici? Per esempio, conoscete la Palazzina Appiani, nell’Arena Civica, un bene del FAI?

Palazzina Appiani: tribuna d’onore per gli imperatori francesi

Quando i francesi irruppero a Milano, alla fine del ‘700 sotto la guida di Napoleone, un mutamento degli stili architettonici fu inevitabile. L’architettura doveva essere specchio del cambiamento politico e culturale, ma soprattutto doveva essere pensata per celebrare la potenza napoleonica.

L’area che più di altre fu coinvolta è quella del Castello Sforzesco e dell’Arco della Pace. L’Arena Civica che vediamo oggi fa parte di questi cambiamenti; in particolare la Palazzina Appiani, che fu fatta costruire proprio su volere di Napoleone per le sue apparizioni pubbliche. Dalla cima della palazzina neoclassica Napoleone poteva ammirare i giochi in arena e in particolare le battaglie navali che si svolgevano allagando il campo con l’acqua dei Navigli.

Un bene FAI dal gusto neoclassico

Sul’esterno la palazzina è caratterizzata da forme semplici e lineari e l’accesso avviene da un porticato, anch’esso dalle forme neoclassiche, che si affaccia sul Parco Sempione. Entrando si nota immediatamente la regalità del luogo, soprattutto una volta giunti al Salone d’onore arricchito da marmi, cristalli e un lungo fregio. Quest’ultimo, ispirato alle pagine di Antichità romane di Dionigi di Alicarnasso, è stato voluto per celebrare l’Arena meneghina come il nuovo Circo Massimo.

Inizialmente non era noto l’autore del fregio, solo dopo che il bene fu affidato in concessione al FAI, si è riuscito a dare un nome e un volto all’artista: Angelo Monticelli che si formò nella bottega del noto Andrea Appiani, dal quale la Palazzina prende il nome.

Informazioni utili per la visita

La Palazzina Appiani si trova nel cuore di Parco Sempione, verso la zona di Moscova. Grazie al FAI il bene è visitabile tutto l’anno da mercoledì a domenica dalle 10 alle 18 con ultimo ingresso alle ore 17.