Pubblicato in: Evergreen Viaggi

Gira fuori porta a Padova: cosa vedere, da Prato della Valle alla Cappella degli Scrovegni

padova
Foto: Sakal33 - Wikimedia

Tra le numerose città vicine a Milano, perfette per una gita fuori porta, ce n’è una in particolare che racchiude tra i suoi edifici la meraviglia dell’arte e architettura italiana. Stiamo parlando di Padova, la città veneta sorella di Venezia per bellezza e cultura e il cui spritz rappresenta il simbolo per tutti i giovani della zona.

La Cappella degli Scrovegni e la Basilica di Sant’Antonio

Il capolavoro artistico di Padova è la Cappella degli Scrovegni. L’edificio esternamente non attira l’occhio del passante essendo, come la definì Giotto “una semplice costruzione”, ma internamente ospita uno dei più importanti cicli di affreschi del mondo.

Della realizzazione fu incaricato lo stesso Giotto da Enrico Scrovegni, in suffragio dell’anima di Reginaldo Scrovegni, nei primi anni del Trecento. Giotto realizzò l’opera in soli due anni e da allora rivoluzionò la pittura moderna. Appena entrati alzate lo sguardo al cielo e perdetevi nel cielo stellato sotto al quale si svolgono episodi di vita e morte di Cristo, di Maria e molti altri.

Si può visitare questo capolavoro tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00. In alcuni giorni durante l’anno sono disponibili anche fasce orarie seriali. Per maggiori informazioni visitate il sito.

padova

Il secondo luogo da vedere assolutamente a Padova è la Chiesa di Sant’Antonio, patrono della città. La Basilica è una delle più grandi ael mondo e ogni anno sono numerosissimi i pellegrini e i visitatori che ne varcano la soglia per ammirarla. La particolarità della chiesa è che al suo interno sono presenti le reliquie di Sant’Antonio, poste al centro del Deambulatorio, e in teche sparse per l’edifico sono visibili anche il mento e la lingua intatti.

Inoltre da un punto di vista architettonico artistico la Basilica racchiude in un solo edificio più stili differenti dovuti ai diversi interventi di ristrutturazione: romanico, gotico e bizantino. Infine nella piazza della chiesa è presente la statua equestre in bronzo del Donatello: la prima di grandi dimensioni e svincolata da altri elementi architettonici.

La Chiesa è visitabile dal lunedì al venerdì dalle 6.20 alle 19.45 durante l’ora legale e dalle 6.20 alle 19.45 con l’ora solare mentre il sabato e la domenica dalle 6.20 alle 19.45.

Gli affreschi dominano gli edifici padovani tra i quali spicca anche Palazzo della Ragione nel quale si susseguono motivi astrologici, zodiacali, religiosi, animali e molto altro.

padova

Prato della Valle e le Piazze di Padova

Le piazze di Padova sono molto ampie e conosciute da tutti. Tra queste spicca piazza delle Erbe, dov’è situato il Palazzo della Ragione, e piazza dei Signori col palazzo del Capitano. Ma la piazza più nota di Padova è Prato della Valle.

Occupa poco più di 88.000 mq e per estensione totale pare essere seconda solo a Piazza Rossa di Mosca; è composta da una piccola isoletta al centro verde raggiungibile tramite quattro viali incrociati e dei ponti e lungo tutta la superficie si susseguono circa 78 statue di personaggi famosi del passato.

Questo e molte altre attrazioni popolano la città di Padova e tra queste vi consigliamo di provare un particolarissimo caffè alla menta realizzato al Caffè Pedrocchi nel cuore di Padova!

Offerta Libraccio 2018
Leggi la nostra Privacy Policy