Pubblicato in: Teatro

‘Othello, la H è muta’: gli Oblivion al Teatro dell’Arte per il Mito SettembreMusica

oblivion_2In occasione del Festival MITO Settembre Musica, che animerà Milano dal 4 al 21 settembre, gli Oblivion tornano a Milano con uno spettacolo speciale, pensato per celebrare un doppio anniversario: i duecento anni dalla nascita di due geni della musica, Giuseppe Verdi e Richard Wagner.

Othello, la H è muta, in scena giovedì 5 settembre 2013 al Teatro dell’Arte di Viale Alemagna, è una delle prime parodie scritte dagli Oblivion, in cui, nella solita maniera a metà tra cabaret e musical, si verrà a conoscenza di un Otello… comicamente insolito.

Accompagnata dalle canzoni più famose del nostro repertorio musicale – da Zucchero a Mogol, reinterpretati alla maniera Oblivion – la tragica vicenda del Moro assumerà una veste inattesa, in cui l’Otello verdiano (opera che riecheggia di forti suggestioni wagneriane) e quello shakespeariano si incontreranno per trasformarsi in una commedia a tratti surreale.

Protagonisti del teatro comico musicale, gli Oblivion promettono “musica, passione e intrighi tra un Cassio e l’altro. Una corsa contro il tempo cercando il fazzoletto Tempo: una partita a cinque giocata attorno al letto di Desdemona: il posto posto più morbido dove mettere il naso”.

Lo spettacolo “Othello, la H è muta” al Teatro dell’Arte avrà inizio alle ore 22.00. Biglietti a partire da 15 euro, disponibili anche on-line su vivaticket.it.

Per ulteriori informazioni contattare il Festival MITO all’indirizzo c.mitoinformazioni@comune.milano.it oppure al numero 02/88464725

 

veronica.monaco@milanoweekend.it

 

“Othello, la H è muta” 

testo di Davide Calabrese e Lorenzo Scuda

arrangiamenti musicali Lorenzo Scuda,

regia Oblivion

Oblivion
Graziana Borciani,
Davide Calabrese,
Francesca Folloni,
Lorenzo Scuda,
Fabio Vagnarelli,

Etichette: