Pubblicato in: News

Osservatorio Diritti lancia due podcast per sostenere i diritti umani

RedazioneRedazione 4 mesi fa
festival-dei-diritti-umani

Osservatorio Diritti nasce come voce online del progetto no profit Osservatorio sui Diritti Umani, realizzato da 13 giornalisti impegnati nella lotta per la divulgazione e diffusione del rispetto per i diritti umani, denunciandone le continue violazioni in ogni angolo del mondo a danno di donne, bambini e lavoratori del pianeta.

Dopo la fondazione del quotidiano online, l’associazione lancia il suo nuovo progetto per dare voce a chi troppo spesso non ne ha: due podcast. Diritti e Rovesci e Diritti al Cuore; il primo con cadenza quotidiana e il secondo pubblicato ogni 15 giorni.

Podcast di Osservatorio Diritti: di cosa si tratta

Diritti e Rovesci sarà un podcast lampo: 5 minuti al giorno dedicati alle ultime news sul mondo dei diritti umani in Italia e nel mondo, offrendo chiavi di lettura sempre nuove e fornendo collegamenti mai scontati tra eventi e situazioni apparentemente distanti tra loro.

Ogni episodio di Diritti e Rovesci conterrà al massimo tre notizie, garantendo la varietà dell’informazione e fornendo il giusto contesto e approfondimento per sviluppare un occhio critico e attento.

Diritti al Cuore invece offrirà un’analisi ancora più profonda, con racconti e testimonianze di lotta per i diritti umani in Italia e nel mondo. Dalle storie più note fino alle vicende meno conosciute, le storie verranno proposte con letture che possano ispirare la coscienza e offrendo livelli di lettura nuovi e diversi dal mainstream.

La cura della narrazione sarà affidata a più voci, comprese quelle dirette degli interessati, accompagnati da musica e suoni curati per far entrare l’ascoltatore nel cuore della storia, catturando l’attenzione e l’emozione.

Sostenibilità diffusa: come donare e sostenere Osservatorio Diritti

Per sostenere l’informazione dell’associazione e realizzare il progetto podcast, Osservatorio sui Diritti Umani ha aperto un fondo di “sostenibilità diffusa”, per raccogliere il contributo dei tanti appassionati di diritti umani, interessati a dare voce a storie che rischiano di perdersi nel tempo.

Nello specifico, la donazione servirà per ottenere il materiale e le autorizzazioni necessarie a realizzare del podcast di alto livello. Tra questi:

  • acquistare l’attrezzatura necessaria (microfoni e cuffie);
  • abbonarsi per un anno a un servizio di hosting per la pubblicazione dei podcast;
  • pagare la giusta retribuzione ai giornalisti che produrranno i podcast per il primo anno e che li diffonderanno sulle varie piattaforme;
  • pagare un grafico per la realizzazione degli elementi visivi necessari a partire (copertine, grafiche per la diffusione sui social);
  • sostenere l’attività della testata Osservatorio Diritti fino a fine anno.

Ogni donazione avrà accesso a omaggi e vantaggi dedicati, personalizzati per tutti coloro che crederanno nel progetto di Osservatorio Diritti. Ogni donatore avrà anche accesso alla newsletter del mercoledì. Questi i vantaggi a seconda dell’importo donato:

10 euro:

  • “Immigrazione oltre i luoghi comuni – Venti bufale smontate un pezzo alla volta, per cominciare a parlarne sul serio”, di Lorenzo Bagnoli e Francesco Floris, versione eBook

20 euro:

  • Il Grande Gioco dei Diritti Umani (gioco digitale + 5 PDF di preparazione per chi vuole usarlo a scuola
  • “Immigrazione oltre i luoghi comuni – Venti bufale smontate un pezzo alla volta, per cominciare a parlarne sul serio”, di Lorenzo Bagnoli e Francesco Floris, versione eBook

35 euro:

  • Iscrizione annuale alla newsletter speciale del sabato su “Imprese e Diritti Umani”

40 euro:

  • “Immigrazione oltre i luoghi comuni – Venti bufale smontate un pezzo alla volta, per cominciare a parlarne sul serio”, di Lorenzo Bagnoli e Francesco Floris, versione cartacea
  • Segnalibro* originale “Questa Italia ancora troppo stretta”, di Chiara Ghiringhelli
  • Il Grande Gioco dei Diritti Umani (gioco digitale + 5 PDF di preparazione per chi vuole usarlo a scuola

50 euro:

  • Una tra le tre bellissime foto* in formato 20x30cm. che sono state donate dai rispettivi autori: una è opera di Fabio Polese e mostra una bambina sorridente in una scuola cristiana a Satkhira, nel sud-ovest del Bangladesh, dove le minoranze religiose sono spesso vittime di soprusi; un’altra è stata scattata da Marco Gualazzini a Port-au-Prince, Haiti, e rappresenta i resti della cattedrale distrutta dal terremoto di quasi 5 anni prima, una sorta di muto santuario di quella tragedia; la terza è di Luca Prestia e raffigura una bambina e un bambino che giocano a pallone in un sobborgo di Ouagadougou, in Burkina Faso
  • Segnalibro* originale “Questa Italia ancora troppo stretta”, di Chiara Ghiringhelli
  • Iscrizione annuale alla newsletter speciale del sabato su “Imprese e Diritti Umani”

75 euro:

  • Le versioni integrali delle interviste ai difensori dei diritti protagonisti di “Diritti al cuore”: verranno inviate da quando comincerà il servizio fino a fine giugno 2022
  • Una tra le tre bellissime foto* in formato 20x30cm. che sono state donate dai rispettivi autori: una è opera di Fabio Polese e mostra una bambina sorridente in una scuola cristiana a Satkhira, nel sud-ovest del Bangladesh, dove le minoranze religiose sono spesso vittime di soprusi; un’altra è stata scattata da Marco Gualazzini a Port-au-Prince, Haiti, e rappresenta i resti della cattedrale distrutta dal terremoto di quasi 5 anni prima, una sorta di muto santuario di quella tragedia; la terza è di Luca Prestia e raffigura una bambina e un bambino che giocano a pallone in un sobborgo di Ouagadougou, in Burkina Faso
  • Segnalibro* originale “Questa Italia ancora troppo stretta”, di Chiara Ghiringhelli
  • Iscrizione annuale alla newsletter speciale del sabato su “Imprese e Diritti Umani”

100 euro:

  • Un ulivo piantato per te dalla cooperativa sociale Agricoltura Capodarco di Grottaferrata, impegnata in favore di persone con disabilità e soggetti vulnerabili attraverso l’agricoltura sociale. L’albero simbolo della pace sarà piantato nel terreno della Tenuta della Mistica, la proprietà agricola che la cooperativa possiede a Roma e dove produce olio, vino e altri prodotti
  • Iscrizione annuale alla newsletter speciale del sabato su “Imprese e Diritti Umani”

120 euro:

  • Un ulivo piantato per te dalla cooperativa sociale Agricoltura Capodarco di Grottaferrata, impegnata in favore di persone con disabilità e soggetti vulnerabili attraverso l’agricoltura sociale. L’albero simbolo della pace sarà piantato nel terreno della Tenuta della Mistica, la proprietà agricola che la cooperativa possiede a Roma e dove produce olio, vino e altri prodotti
  • “Immigrazione oltre i luoghi comuni – Venti bufale smontate un pezzo alla volta, per cominciare a parlarne sul serio”, di Lorenzo Bagnoli e Francesco Floris, versione cartacea

150 euro:

  • Un ulivo piantato per te dalla cooperativa sociale Agricoltura Capodarco di Grottaferrata, impegnata in favore di persone con disabilità e soggetti vulnerabili attraverso l’agricoltura sociale. L’albero simbolo della pace sarà piantato nel terreno della Tenuta della Mistica, la proprietà agricola che la cooperativa possiede a Roma e dove produce olio, vino e altri prodotti
  • “Immigrazione oltre i luoghi comuni – Venti bufale smontate un pezzo alla volta, per cominciare a parlarne sul serio”, di Lorenzo Bagnoli e Francesco Floris, versione cartacea
  • Iscrizione annuale alla newsletter speciale del sabato su “Imprese e Diritti Umani”
  • Segnalibro* originale “Questa Italia ancora troppo stretta”, di Chiara Ghiringhelli
  • Le versioni integrali delle interviste ai difensori dei diritti protagonisti di “Diritti al cuore”: verranno inviate da quando comincerà il servizio fino a fine giugno 2022

200 euro:

  • Il Grande Gioco dei Diritti Umani (gioco digitale + 5 PDF di preparazione per chi vuole usarlo a scuola
  • Un ulivo piantato per te dalla cooperativa sociale Agricoltura Capodarco di Grottaferrata, impegnata in favore di persone con disabilità e soggetti vulnerabili attraverso l’agricoltura sociale. L’albero simbolo della pace sarà piantato nel terreno della Tenuta della Mistica, la proprietà agricola che la cooperativa possiede a Roma e dove produce olio, vino e altri prodotti
  • “Immigrazione oltre i luoghi comuni – Venti bufale smontate un pezzo alla volta, per cominciare a parlarne sul serio”, di Lorenzo Bagnoli e Francesco Floris, versione cartacea
  • Iscrizione annuale alla newsletter speciale del sabato su “Imprese e Diritti Umani”
  • Segnalibro* originale “Questa Italia ancora troppo stretta”, di Chiara Ghiringhelli
  • Le versioni integrali delle interviste ai difensori dei diritti protagonisti di “Diritti al cuore”: verranno inviate da quando comincerà il servizio fino a fine giugno 2022

300 euro

  • Tutte e tre le bellissime foto in formato 20x30cm. che sono state donate dai rispettivi autori: una è opera di Fabio Polese e mostra una bambina sorridente in una scuola cristiana a Satkhira, nel sud-ovest del Bangladesh, dove le minoranze religiose sono spesso vittime di soprusi; un’altra è stata scattata da Marco Gualazzini a Port-au-Prince, Haiti, e rappresenta i resti della cattedrale distrutta dal terremoto di quasi 5 anni prima, una sorta di muto santuario di quella tragedia; la terza è di Luca Prestia e raffigura una bambina e un bambino che giocano a pallone in un sobborgo di Ouagadougou, in Burkina Faso
  • Il Grande Gioco dei Diritti Umani (gioco digitale + 5 PDF di preparazione per chi vuole usarlo a scuola
  • Un ulivo piantato per te dalla cooperativa sociale Agricoltura Capodarco di Grottaferrata, impegnata in favore di persone con disabilità e soggetti vulnerabili attraverso l’agricoltura sociale. L’albero simbolo della pace sarà piantato nel terreno della Tenuta della Mistica, la proprietà agricola che la cooperativa possiede a Roma e dove produce olio, vino e altri prodotti
  • “Immigrazione oltre i luoghi comuni – Venti bufale smontate un pezzo alla volta, per cominciare a parlarne sul serio”, di Lorenzo Bagnoli e Francesco Floris, versione cartacea
  • Iscrizione annuale alla newsletter speciale del sabato su “Imprese e Diritti Umani”
  • Segnalibro* originale “Questa Italia ancora troppo stretta”, di Chiara Ghiringhelli
  • Le versioni integrali delle interviste ai difensori dei diritti protagonisti di “Diritti al cuore”: verranno inviate da quando comincerà il servizio fino a fine giugno 2022

500 euro:

  • Libro* “Tracce indelebili”, l’appassionante racconto di difensore e difensori dei diritti umani che hanno perso la vita a causa delle loro battaglie, che ci hanno lasciato insegnamenti preziosi con la loro intensa testimonianza (il libro è in preparazione e sarà stampato tra fine settembre e inizio ottobre 2021)
  • Tutte e tre le bellissime foto in formato 20x30cm. che sono state donate dai rispettivi autori: una è opera di Fabio Polese e mostra una bambina sorridente in una scuola cristiana a Satkhira, nel sud-ovest del Bangladesh, dove le minoranze religiose sono spesso vittime di soprusi; un’altra è stata scattata da Marco Gualazzini a Port-au-Prince, Haiti, e rappresenta i resti della cattedrale distrutta dal terremoto di quasi 5 anni prima, una sorta di muto santuario di quella tragedia; la terza è di Luca Prestia e raffigura una bambina e un bambino che giocano a pallone in un sobborgo di Ouagadougou, in Burkina Faso
  • Il Grande Gioco dei Diritti Umani (gioco digitale + 5 PDF di preparazione per chi vuole usarlo a scuola
  • Un ulivo piantato per te dalla cooperativa sociale Agricoltura Capodarco di Grottaferrata, impegnata in favore di persone con disabilità e soggetti vulnerabili attraverso l’agricoltura sociale. L’albero simbolo della pace sarà piantato nel terreno della Tenuta della Mistica, la proprietà agricola che la cooperativa possiede a Roma e dove produce olio, vino e altri prodotti
  • “Immigrazione oltre i luoghi comuni – Venti bufale smontate un pezzo alla volta, per cominciare a parlarne sul serio”, di Lorenzo Bagnoli e Francesco Floris, versione cartacea
  • Iscrizione annuale alla newsletter speciale del sabato su “Imprese e Diritti Umani”
  • Segnalibro* originale “Questa Italia ancora troppo stretta”, di Chiara Ghiringhelli
  • Le versioni integrali delle interviste ai difensori dei diritti protagonisti di “Diritti al cuore”: verranno inviate da quando comincerà il servizio fino a fine giugno 2022