Pubblicato in: News

Aprono gli Orti Fioriti di City Life: le novità del 2020

Beatrice CurtiBeatrice Curti 3 settimane fa
orti-fioriti-citylife
Photo Credit: Alberto Fanelli

Riapre ufficialmente la stagione degli Orti Fioriti di City Life, 300 mq di profumatissimo orto urbano nel cuore del distretto più “smart” della città.

Nati nel 2015 da un’idea di Filippo Pizzoni, architetto paesaggista e vicepresidente dell’Associazione Orticola di Lombardia, in collaborazione con Susanna Magistretti di Cascina Bollate, gli Orti Fioriti sono una delle attrazioni più amate del parco che circonda le tre torri progettate da Zaha Hadid e diventate un simbolo cittadino.

L’orto urbano è aperto tutti i giorni dalle 8.30 alle 13, con molte novità per l’estate 2020.

Le novità 2020 di Orti Fioriti

Il 2020 è un anno particolare, lo sappiamo. Orti Fioriti come molte altre realtà deve far fronte a diverse problematiche una volta riaperto. Per questo è stato rafforzato l’Infopoint inaugurato l’anno scorso, grazie ai responsabili della Cooperativa del Sole che aiuteranno le persone all’ingresso dando tutte le informazioni utili e controllando l’afflusso del pubblico.

Inoltre, quest’anno gli Orti Fioriti riaprono con un’altra novità: un tour digitale in loco. Seguendo il percorso ortogonale si potrà scansionare con il proprio smartphone un QR Code, in corrispondenza di ogni viale e aiuola, per scoprire tutte le informazioni e le curiosità sul progetto in continua evoluzione degli Orti, sulle sue coltivazioni orticole e le sue piantagioni ornamentali.

Per quanto riguarda i nuovi arrivi nell’orto, in omaggio allo spirito multietnico milanese sono state piantate specie edibili da tutto il mondo, come la canna indica, l’ipomea acquatica e la colocasia.

I visitatori troveranno inoltre nuovi alberi da frutto di varietà tipiche della frutticoltura contadina, ortaggi caratteristici del sud Italia e tante nuove specie floreali ed erboristiche: novità che vanno ad arricchire il Giardino delle Rose Antiche e degli Aromi, realizzato lo scorso anno, oltre al Giardino delle Mente, il Viale dei Fruttiferi Nani, il Giardino delle Dalie e dei Fiori del Sole e l’Orto italiano rivisitato.

Per completare il progetto di rinnovamento di questa stagione, sono stati realizzati un’area compostaggio e un nuovo ricovero per le “celebri” galline che da quest’anno condivideranno gli Orti con alcune lepri.

Photo credit: Alberto Fanelli