Pubblicato in: Libri News

Nadine Gordimer a Milano e il ricordo di Inge Feltrinelli

RedazioneRedazione 6 anni fa
Nadine Gordimer e Inge Feltrinelli
Nadine Gordimer e Inge Feltrinelli al Festivaletteratura di Mantova nel 2009

Si è spenta a 90 anni nella sua casa di Johannesburg la grande scrittice sudafricana Nadine Gordimer, premio Nobel 1991 per la Letteratura. Insieme a Nelson Mandela, fu un simbolo della lotta all’apartheid.

Oggi l’editore italiano la ricorda attraverso le parole di Inge Feltrinelli:

“E’ stata la prima grande scrittrice internazionale che ho conosciuto. Siamo state amiche per più di 50 anni. Ammirava molto Giangiacomo Feltrinelli e dal primo titolo, Un mondo di stranieri, pubblicato nel 1961, ha sempre voluto rimanere fedele al suo editore. Ci sentivamo al telefono ogni mese, lei era capace di infondere coraggio e ottimismo anche nei momenti più difficili, grazie alla sua autoironia: “I’m so bloody old”, mi ha detto l’ultima volta che ci siamo parlate. Tutta la vita ha combattuto con passione per i diritti umani e civili, prima a fianco di Nelson Mandela e poi viaggiando instancabilmente, senza mai arrendersi. Tutto il mondo della cultura sentirà profondamente la sua mancanza.”

“Ha scritto quindici romanzi e diverse raccolte di racconti, non-fiction e altri lavori. Ē stata pubblicata in 40 lingue. Amava profondamente il Sudafrica, la sua cultura, il suo popolo e la sua lotta permanente per la democrazia. I suoi giorni più fieri sono non solo quelli del premio Nobel, ma anche quelli della sua testimonianza al Processo Delmas nel 1986 in cui contribuì a salvare le vite di ventidue membri dell’ANC accusati di tradimento”  si legge nel comunicato stampa diffuso dalla famiglia, che ha chiesto di non essere contattata per interviste.

Nel video qui sotto, la conferenza stampa di Nadine Gordimer a Milano.

>> LA MORTE E IL RICORDO DI NELSON MANDELA