Pubblicato in: Mostre

Il Museo della Scienza e della Tecnologia si rifà il look: il progetto di restyling

Oriana DaviniOriana Davini 2 anni fa
museo-della-scienza-milano
©Lorenza Daverio

Il Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano si rifà il look, per arrivare in perfetta forma all’appuntamento con il cinquecentenario della morte di Leonardo Da Vinci, in programma nel 2019.

Il Comune di Milano ha infatti annunciato l’inizio dell’iter per avviare i lavori di rifacimento del tetto e di parte delle facciate, ripristino degli intonaci e tinteggiatura interna ed esterna dell’ex Monastero degli Olivetani di San Vittore, dove ha sede il museo – di proprietà del comune – intitolato appunto al geniale Leonardo.

Gli interventi, del valore complessivo di 2,8 milioni di euro, prevedono la revisione dei manti di copertura, la sistemazione degli intonaci, la sostituzione dei serramenti in legno e metallo, opere di restauro e risanamento conservativo su elementi e finiture storiche e artistiche.

Il processo di restyling durerà un anno, ma considerando tutto l’iter amministrativo e i passaggi procedurali – redazione dei progetti, bando di gara, approvazione e controlli -, l’amministrazione stima di terminare il tutto entro il 2019.

Leonardo da Vinci a Milano

La storia d’amore tra Leonardo Da Vinci e la città di Milano ha inizio nel 1482, anno nel quale l’artista arriva alla corte sforzesca di Ludovico il Moro: qui rimase per i successivi vent’anni, attirato dalle novità tecnologiche e scientifiche e dal dinamismo che si respirava in una delle città più popolose d’Europa.

L’eredità che Leonardo lasciò a Milano è infatti notevole: basti pensare all’Ultima Cena, uno dei dipinti più famosi del mondo custodito in Santa Maria delle Grazie e una delle cinque attrazioni da vedere assolutamente a Milano. Ma anche le chiuse del Naviglio Grande, il Codice Atlantico visibile nella Biblioteca Ambrosiana e i numerosi dipinti e disegni.

Ovvio quindi che Milano voglia prepararsi nel migliore dei modi a celebrare i cinquecento anni dalla morte del genio.

Etichette:

Forse sei interessato a: