Pubblicato in: Evergreen

Visita del Museo della Scienza e della Tecnologia Leonardo Da Vinci di Milano

Donatella ErreDonatella Erre 1 settimana fa
museo-della-scienza-e-della-tecnologia

Milano è una città ricca di musei di grande importanza. C’è però un museo unico in Italia nel suo genere, e tra i più importanti al mondo, accanto a città come Tokyo, Monaco, Londra, Parigi, Chicago e Philadelphia: è il Museo della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano.

museo-della-scienza-e-della-tecnologia-milano

Storia del Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano

Era il 1906 quando nacque l’idea di realizzare un museo milanese interamente dedicato alla scienza e alla tecnologia. L’idea rimase ferma a causa della guerra fino al 1947. Il 15 febbraio del 1953, giorno in qui si celebrava il quinto centenario della nascita di Leonardo da Vinci viene inaugurato il Museo della Scienza e della Tecnologia, proprio con una mostra del genio di Da Vinci al quale presenziò anche il Presidente del Consiglio dei Ministri Alcide De Gasperi.

Grazie a donazioni di importanti istituzioni e gruppi industriali, da FIAT a Eni, da Alfa Romeo all’Olivetti e così via, la struttura del museo si ingrandì molto velocemente. Oggi è composto da tre complessi: la parte principale, negli spazi interni del Convento Benedettino, divenuto Monastero Olivetano, e due padiglioni esterni, uno dedicato al trasporto aeronavale e uno per i trasporti ferroviari. All’esterno è invece esposto il sottomarino Toti.

museo-della-scienza-e-della-tecnologia-mi

Cosa si può trovare al Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano

Tutte le sezioni del museo sono ben distinte tra di loro e tutte analizzano le invenzioni che hanno cambiato la nostra vita da un punto di vista tecnico e scientifico. Tra questi troviamo il telefono – tra le varie esposizioni c’è anche un pantelegrafo progettato nel 1856 da Giovanni Caselli – la televisione, la radio, la fotografia, la musica, la stampa, l’orologeria, l’oreficeria, l’informatica e persino l’astronomia.

Al museo sono infatti presenti reperti come un pendolo di Focault che dimostra empiricamente la rotazione della terra, ma la cosa più strabiliante è la presenza di un frammento di roccia lunare, donato nel 1973. All’ingresso del museo troviamo anche Regina Margherita, una grande centrale che fu inaugurata nel 1895 alla presenza della Regina Margherita e di Re Umberto I.

Nei sotterranei del museo si trova tutta la parte dedicata a fonderia, metallurgia, energia e riciclaggio. In questa parte di museo si trovano anche diversi laboratori, per toccare con mano alcune di queste evoluzioni tecnologiche.

Il padiglione ferroviario narra oltre cento anni di evoluzione dei trasporti a partire dalla metà dell’800: qui è possibile ammirare tram a cavalli che sembrano in procinto di partire, locomotive e treni.

Infine, il padiglione aeronavale, spesso utilizzato per eventi, è dominato dalla nave-scuola Ebe, la prua della Stella Polare e mezzi d’assalto.

museo-della-scienza-e-della-tecnologia-mi

Informazioni utili per la visita al Museo

Il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano si trova in via San Vittore 21 ed è aperto dal martedì al venerdì dalle 9.30 alle 17, mentre sabato e festivi dalle 9.30 alle 18.30.

Etichette: