Pubblicato in: Mostre

Musei gratis e visite guidate per le Giornate europee del patrimonio il 29 e 30 settembre

Due giorni di ingresso gratis il 29 a 30 settembre nei musei che aderiscono alle Giornate europee del patrimonio 2012, con l’obiettivo di avvicinare i cittadini ai beni storici, artistici, archeologici e librari del territorio. Sono in programma aperture straordinarie e visite guidate, incontri e conferenze. Lo slogan della manifestazione è L’Italia tesoro d’Europa: un modo per scoprire e valorizzare quei luoghi che spesso, invece, sono trascurati o dimenticati.

Ecco alcuni appuntamenti:

MILANO – Unione Femminile Nazionale – Convegno

C’ERA SUL PRATO BUIO UN GRAN SFAVILLARE DI LUCCIOLE… LA RIVISTA MANOSCRITTA LUCCIOLA DAGLI ARCHIVI DELL’UNIONE FEMMINILE NAZIONALE

In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio 2012 l’ Unione Femminile presenta un piccolo, prezioso fondo tratto dai propri archivi: Lucciola, rivista manoscritta in unica copia, che fra il 1908 e il 1926 con brevi intervalli raggiunge mensilmente in varie città della penisola un manipolo di donne aperte, impegnate, curiose, al contempo lettrici e redattrici, testimoni attente e critiche della propria epoca.

29 settembre ore 10.00 e 16.00

Promosso da Unione Femminile Nazionale e Soprintendenza archivistica per la Lombardia

MILANO – Biblioteca Nazionale Braidense – Mostra

PICCOLI, PICCOLISSIMI, ANZI GRANDISSIMI. LIBRI DI PICCOLO FORMATO E LIBRI D’ARTISTA

La Biblioteca Nazionale Braidense per il 29° anniversario della fondazione dell’Archivio Libri d’Artista/Artists’ Book Archivi e in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, promuove una mostra internazionale sui mini-libri d’artista appartenenti all’Archivio di Fernanda Fedi e Gino Gini insieme ad alcuni esemplari, di formato ultra tascabile, selezionati tra i fondi storici e moderni della Biblioteca.

28 settembre – 13 ottobre ore 9.30 – 13.30 lunedì – sabato

MILANO – Archivio di Stato di Milano – Mostra

AL SEGNO DI…

Presentazione del Calendario 2013 realizzato scegliendo per ogni mese un’immagine ricavata dalle fatture su carta intestata di artigiani e commercianti operanti nell’Ottocento a Milano, conservate in diversi fondi dell’Archivio di stato di Milano. Emerge una Milano fatta di parole e insegne, una prima forma di comunicazione pubblicitaria, con cui l’artigiano pubblicizza di sé la propria abilità piuttosto che l’immagine del prodotto

2 ottobre ore 18.00

Forse sei interessato a: