Pubblicato in: Mostre News

La Cuba di oggi in una mostra ai Bagni Misteriosi con otto artisti

mostra soy cuba

mostra soy cuba

Una location inedita per una mostra che vuole dare uno sguardo diverso su Cuba e fare riflettere sul profondo cambiamento culturale che sta investendo il Paese.

Apre venerdì 13 ottobre alla Palazzina dei Bagni Misteriosi del Teatro Franco Parenti l’esposizione dal titolo emblematico “¿soy Cuba?” che resterà aperta fino al 19 novembre. Il titolo della mostra, con il doppio interrogativo tipico della lingua spagnola, è ispirato al film “Soy Cuba” di Mikhail Kalatozov, che nel 1964 riesaminava la ricerca di una nuova identità che aveva accompagnato la Rivoluzione contro Fulgencio Batista.

La mostra, che nasce da un’idea di Marina Missim ed è curata da Laura Salas Redondo, si propone l’obiettivo, attraverso opere pittoriche, performance, fotografie e installazione site specific di fare una riflessione corale sull’attuale momento storico vissuto da Cuba e sull’impegno di una generazione che ha deciso di mantenere salde le proprie radici e rompere allo stesso tempo con l’isolamento. Partire per poi tornare e costruire una “nuova Cuba” senza dimenticare quello che è stato. E questo tramite otto artisti che hanno usato forme e linguaggi differenti.

Cosa e chi vedrete dunque nella mostra? I quadri, le fotografie e un’opera inedita di Alejandro Campins, realizzata ad hoc per i Bagni Misteriosi; Elizabet Cerviño con le sue riflessioni sulle parole e sui frammenti di significato e i suoi quadri; l’installazione video Paranoia di Susana Pilar Delahante con un mirino puntato sul pubblico per raccontare come ognuno di noi sia un possibile bersaglio di violenza.

E ancora: Leandro Feal, che con il suo profilo Instagram da anni dà testimonianza di come stiano cambiando la vita notturna, gli incontri, i costumi della società cubana; Osvaldo González creerà relazioni spazio e oggetto con le sue opere di scotch, azioni semplici, relazioni con utensili quotidiani che diventano spinte artistiche; i quadri di Luis Enrique López, che all’inaugurazione porterà anche la sua performance Otro Juego de Piscina, poi rappresentata in forma fotografica e filmata all’interno della mostra.

Infine, last but not least, le fotografie di Reynier Leyva Novo e l’installazione El beso de Cristal, dove la lunga fila di bicchieri serigrafati con la successione cronologica dei Presidenti degli Stati Uniti incontreranno i bicchieri che rappresentano i Presidenti cubani. Le due file terminano, non a caso, con i due Presidenti che hanno fatto il lavoro più significativo: Raul Castro e Barak Obama e Suelo Autoctono di José Yaque, che cementerà terra e libri italiani, autoctoni appunto,come una scoperta archeologica nel sottosuolo della Palazzina.

La mostra è aperta tutti i giorni dalle 16 alle 21, il biglietto intero costa 8 euro, 6 il ridotto.

RIASSUMENDO

¿soy Cuba?
13 ottobre – 19 novembre 2017
Palazzina dei Bagni Misteriosi del Teatro Franco Parenti, Via Carlo Botta 18
Per ulteriori informazioni: www.teatrofrancoparenti.com
Orari di apertura
Tutti i giorni dalle 16 alle 21
Costo del biglietto
8 euro l’intero, 6 il ridotto

Etichette:
Milano Weekend