Pubblicato in: News

A Milano il 6 febbraio 2014 è La Giornata del Lavoro Agile

lavoro agileA Milano il 6 febbraio 2014 è la Giornata del Lavoro Agile, una giornata “pilota” di quella che potrebbe essere in futuro la vita lavorativa di moltissime persone.

Il concetto è semplice quanto innovativo, soprattutto in Italia: conciliare al meglio i tempi vita-lavoro. “Lavoro agile” si dice infatti di quelle mansioni che si possono svolgere anche lontano da una postazione fissa in ufficio.

Ciò può tradursi in lavoro da casa e, perché no, dal parco, dalla palestra, dal bar o anche da una postazione di coworking, ultimamente sempre più apprezzato e diffuso. (per un elenco degli spazi di coworking disponibili a Milano vai all’articolo di Milano Weekend).

Il cosiddetto telelavoro potrà avere effetti sorprendenti, dando addirittura una “resa” maggiore rispetto al classico lavoro alla scrivania.

All’iniziativa promossa dal Comune di Milano hanno aderito circa 100 aziende – dalle grandi multinazionali agli studi professionali, dalle cooperative alle piccole imprese di servizi – e saranno circa 200 i lavoratori del Comune che lavoreranno da fuori ufficio.

Insomma, il lavoro agile per  migliorare la qualità della vita (e risolvere drasticamente il problema del traffico nell’ora di punta), ma anche per accrescere la soddisfazione personale e la produttività.

«Milano diventa il modello per una sperimentazione nazionale – ha dichiarato l’assessora al Benessere, Tempo libero e Qualità della vita Chiara Bisconti».

Attesa una grossa eco de La Giornata del Lavoro Agile anche sui social network Facebook e Twitter, i lavoratori e le lavoratrici che hanno aderito sono stati infatti invitati a condividere l’esperienza in maniera social.

Offerta Libraccio 2018