Pubblicato in: Concerti News Teatro

Milano Flamenco Festival 2015: edizione speciale per Expo

Marco Valerio 3 anni fa
milano-flamenco-festival

milano-flamenco-festivalUn’edizione speciale per Expo è quella di Milano Flamenco Festival 2015, la manifestazione giunta al suo ottavo anno di vita e che sarà ospitata ancora una volta al Piccolo Teatro a partire da mercoledì 1 luglio.

Altri luoghi predisposti a ospitare la nuova edizione del Milano Flamenco Festival sono l’Istituto Cervantes di Milano, la Casa Circondariale San Vittore e la Sala Punto Flamenco.

Flamenco come materia, alimento per la vita, energia creatrice: questo è il tema portante del Milano Flamenco Festival 2015, kermesse diretta anche quest’anno da Maria Rosaria Mottola, responsabile di Punto Flamenco, e in grado di riunire in unica rassegna i più grandi nomi del flamenco mondiale.

Quest’anno il festival coinvolgerà artisti del calibro di Guadalupe Torres, Ana Morales e la grande Rafaela Carrasco alla guida del prestigioso Ballet Nacional de Andalucía, che celebra i vent’anni di attività.

Il Milano Flamenco Festival 2015 guarderà dunque alle tematiche di Expo 2015, consapevoli di come il Flamenco sia una delle culture più ricche del pianeta che riunisce nella sua essenza gli elementi fondamentali del nutrimento – la terra, l’acqua, il fuoco, l’aria – e utilizza, nelle sue forme espressive, degli strumenti specifici. Un’arte nata per esorcizzare la natura, il destino, le privazioni, la fame e la sete di emozioni.

Il Milano Flamenco Festival 2015 proseguirà fino al 12 luglio e si presenterà come una manifestazione ricca di eventi di varia natura: da mostre fotografiche a spettacoli teatrali, da workshop a laboratori e incontri.

Questo il programma dettagliato del Milano Flamenco Festival 2015:

1/10 luglio 2015

Esposizione Fotografica – Chiostro Nina Vinchi – Piccolo Teatro Grassi – Via Rovello 2

“Código Abierto” di Javier Caró – Il Flamenco come ingrediente per il dialogo tra le arti.

Ingresso libero

3 e 4 luglio 2015

Laboratorio “Flamenco en el Aula”

Un progetto pedagogico della Fondazione Antonio Gades, creato e condotto da Silvia Marín, rivolto a professori di Spagnolo, ballerini/e e a tutti coloro che hanno desiderio di apprendere un nuovo metodo d’insegnamento. Per la peculiarità del laboratorio non sono necessarie conoscenze del “baile” flamenco.

Luogo: Istituto Cervantes di Milano – Via Dante, 12

6 luglio 2015

Casa Circondariale San Vittore – ore 15,30

Punto Flamenco Ensemble in “DeGusto Flamenco”

Spettacolo di flamenco per i detenuti della Casa Circondariale San Vittore, con degustazione a cura dello Chef Filippo La Mantia e gli addetti alla cucina di San Vittore.

8 luglio 2015

Conferenza – Foyer Piccolo Teatro Sudio – ore 19,00

“Copa y copa entre Jambre y Jartura” – “I Calici fra Fame e Sazietà”

Joaquín San Juan, direttore del Centro de Arte Flamenco “Amor de Dios”, illustrerà, in uncontesto socio-culturale, musicale e artistico, il significato del mangiare e del bere nel flamenco e fra i flamenchi.

Ingresso libero

8/9 luglio 2015

Esposizione – Foyer Piccolo Teatro Studio

“Flamenco Sostenibile” – Esposizione dei bozzetti dei costumi per lo spettacolo Reciclarte realizzati interamente con materiale riciclato dalla School of Design CEADE di Siviglia

Spettacoli 8/9/10 luglio 2015

Piccolo Teatro Studio – Teatro Strehler Teatro d’Europa

8 luglio – Piccolo Teatro Studio – Via Rivoli, 6 – ore 21

Nuovi talenti Compagnia Guadalupe Torres

Roble -Quercia

Il Flamenco radicato alla terra e allo stesso tempo proiettato nell’etere, come le querce, alberi secolari, sempre fermi e forti di fronte alle avversità e ai capricci della natura. Come il flamenco, conservano la propria bellezza, maestosità, libertà, forza e sono simbolo di rifugio e protezione. Uno spettacolo che, come recita il gergo flamenco, “tiene madera” ossia qualità e spessore, proprio come il legno pregiato.

9 luglio – Piccolo Teatro Studio – Via Rivoli, 6 – ore 21

Compagnia Ana Morales

Reciclarte

Il Flamenco come materia vivente, in grado di crescere moltiplicarsi ed evolversi. Il riciclo come processo vitale della sopravvivenza e il riciclarsi del flamenco come evoluzione artistica, che perpetua i concetti di origine per generare nuovi orizzonti. Uno spettacolo “ecologico” e innovativo, in cui il rispetto per il pianeta sarà più che presente, essendo i costumi scenici interamente realizzati con materiale riciclato, esempio perfetto del connubio fra arte e coscienza sociale.

10 luglio – Teatro Strehler – Largo Greppi, 1 – ore 21

Ballet Flamenco de Andalucía

Imàgenes – 20 anni del Ballet Flamenco de Andalucía

I frutti e il sapore delle tracce: alimentandosi delle orme lasciate dai grandi maestri che si sono succeduti nella direzione del Ballet Flamenco de Andalucía, l’attuale regista e coreografa, Rafaela Carrasco, celebra i vent’anni di attività della compagnia, componendo paesaggi frutto di una personale interpretazione delle tracce del passato, illustrando così come la bellezza creativa si ispiri e si nutra di esso, pane indispensabile per vivere e sopravvivere.

11 e 12 luglio 2015

Workshop per ballerini con Rafaela Carrasco

Sala Punto Flamenco – Via Carlo Farini, 55

Adesioni: info@puntoflamenco.it

Per ulteriori informazioni il programma aggiornato del festival

Etichette: