Pubblicato in: Bambini Mostre Viaggi

Longobardi: a Pavia la grande e originale mostra itinerante

Longobardi Pavia
In mostra a Pavia una collezione di tesori alto medievali appartenuti ai Longobardi

Longobardi Pavia 

I Longobardi tornano a dominare l’Europa. Niente paura, non si tratta di una pericolosa invasione, ma della grande mostra itinerante Longobardi. Un popolo che cambia la storia, appena inaugurata presso il Castello Visconteo di Pavia che strega grandi e piccini con i suoi colori, i tesori e la ricchezza dell’antico popolo barbuto.

L’abbiamo visitata per voi in anteprima per scoprirne le curiosità e i pezzi “inediti” che archeologi, storici e studiosi dell’alto Medio Evo hanno raccolto per questa grande esposizione, che sarà in Lombardia, poi toccherà la Campania e infine volerà in Russia: come in passato, quando dal 569 al 572 Re Alboino la conquistò, Pavia torna capitale del Regnum Langobardorum e ospiterà la mostra dal 1 settembre al 3 dicembre; dal 15 dicembre al 25 marzo toccherà al MANN di Napoli e poi da aprile 2018 al prestigioso Museo Ermitage di San Pietroburgo.

Dopo oltre 15 anni di nuovi scavi e indagini archeologiche, studi e scoperte sulle necropoli altomedievali, visitare la mostra è l’occasione per vedere oltre 300 opere provenienti da 80 musei ed enti prestatori, pezzi che risalgono al 5° e 6° secolo e raccontano i ritrovamenti in 32 siti e centri longobardi.

Vetrine da scoprire con 58 corredi funerari, schermi oleografici e video originali, anche in 3D, svelano dettagli minuziosi di questo popolo di guerrieri, che amava i gioielli e l’arte, come testimoniano i medaglioni in oro con filigrane, le originali fibbie delle cinture delle armature in argento o le collane preziose con pietre colorate.

Fra le loro passioni c’erano anche i libri, il disegno e l’economia, come si legge nel Codice delle Leggi Longobarde del 1005, che conserva preziose miniature, o nel più antico dei codici con il famoso Editto di Rotari del 643); ma o Longobardi erano anche grati agli animali, come fa intendere il ritrovamento della tomba del cavallo, sepolto con due cani.

Spettacolare la fattura dell’oreficeria, anche presente sulle armi, come quella sull’impugnatura della spada (scelta come copertina per la mostra), nonché sui corni in vetro usati per bere (dagli spettacolari color rosa vinaccia proveniente da Cividale e blu da Castel Trosino), che ci raccontano la fine arte artigianale dell’epoca.

Una mostra adatta anche ai bambini

La mostra è composta da 8 coloratissime sezioni, affidate all’estro del designer Angelo Figus, il quale ha giocato con le geometrie psichedeliche e i colori utilizzati nelle paste vitree e nei gioielli del popolo longobardo. Il percorso offre ai visitatori anche una passeggiata su un vivace tappeto, un abbraccio fra pareti in morbido tessuto, a cui sono state aggiunte sfumature pastello naif e un’atmosfera ovattata, che sa accarezzare la storia e che sa avvicinarci agli antichi oggetti in modo didattico, come dentro un soffice sogno.

Le visite guidate

In occasione della mostra un ricco calendario di appuntamenti e attività animeranno il Castello Visconteo e la città di Pavia.

Fra le tante attività, ogni domenica (dal 10 settembre al 26 novembre) tutti i possessori del biglietto della mostra e su prenotazione potranno godere delle visite guidate alla scoperta della Pavia Longobarda (telefonando al numero 0382.399790).

Grazie alla collaborazione con l’Associazione Amici dei Musei Pavesi e Aperti per Voi del Touring Club, la Diocesi di Pavia e l’Università degli Studi di Pavia, l’attività Longobardi. Alla scoperta delle cripte permetterà ai turisti di immaginare gli antichi splendori del popolo medievale, visitando le cripte di Sant’Eusebio, San Felice e San Giovanni Domnarum (orari di apertura: S. Eusebio venerdì 14.30-17; sabato e domenica 11-17; San Felice domenica 14-18; S. Giovanni Domnarum sabato e domenica 15-17).

Spazio anche ai più piccoli con tre appuntamenti gratuiti per il ciclo Pit–Stop Mamme e bimbi nei luoghi longobardi per visite alla mostra con tutta la famiglia, percorsi in città e una caccia al tesoro realizzati nell’ambito di CULT CITY. Tutte le informazioni, le date e il programma completo sono consultabili sul sito ufficiale.

Ospitata a Pavia dal 1 settembre al 3 dicembre

RIASSUMENDO

Longobardi. Un popolo che cambia la storia 

Musei Civici di Pavia presso Castello Visconteo, Viale XI Febbraio, 35 – Pavia

Date: 1 settembre – 3 dicembre 2017

Orari apertura: da martedì a domenica, dalle 10 alle 18; lunedì dalle 10 alle 13 (visite organizzate).

Biglietti: intero 12 euro; ridotto 8 euro (gruppi tra 20 e 25 persone; convenzionati); ridotto scuole e giovani 4 euro; gratuito per guide turistiche e giornalisti, soci ICOM, Abb Musei Lombardia.

Il biglietto consente l’accesso gratuito alla Sez. Longobarda dei Musei Civici (sala VI), alla Cripta di Sant’Eusebio (limitatamente agli orari di apertura stabiliti). Visite guidate e laboratori su prenotazione.

Sito web www.mostralongobardi.it

Etichette:

Non perderti un evento a Milano!

Ricevi solo eventi utili grazie alla Newsletter curata da Andrea

Aggiungiti agli altri 16.000 della community!