Pubblicato in: Teatro

Liberi d’estate: la rassegna estiva del Teatro Libero

Marco Valerio 5 anni fa

Liberi d'estate 2014Chi ha detto che l’estate non è un stagione adatta al teatro? Non la pensano certo così al Teatro Libero dove, forte del riscontro positivo avuto l’estate scorsa, torna la rassegna estiva Liberi d’estate.

Liberi d’estate è un’iniziativa pensata per quei cittadini (in costante aumento) che restano in città nei mesi estivi e vogliono continuare a vivere le emozioni del teatro. Liberi d’estate vieni così incontro ad un’esigenza concreta del pubblico milanese, da sempre uno dei più curiosi e entusiasti quando si parla di realtà teatrali.

Il Teatro Libero organizza, quindi, durante le calde serate estive una rassegna di spettacoli teatrali, un’apertura di stagione straordinaria che inizierà il 21 luglio e si protrarrà fino al 2 agosto. Il tutto a un prezzo d’ingresso scontatissimo: solo 12 euro (prevendita inclusa). In più, un fresco aperitivo offerto dal teatro nella sala condizionata metterà al riparo dalla calura estiva.

Sono quattro gli spettacoli che animeranno il programma di Liberi d’estate, tra nuove produzioni e grandi successi delle compagnie residenti.

Si partirà con La leggenda di Redenta Tiria della compagnia Teatro Libero (dal 21 al 24 luglio), ispirato all’opera di Salvatore Niffoi, memorabile album di Corrado d’Elia. Sarà poi la volta del nuovo spettacolo della compagnia Merenda, Cosa vuoi che sia (25 e 26 luglio), un momento per riflettere su tre figure femminili e sulle loro vite, fatte di fragilità e coraggio.

Non mancheranno proposte originali come Shakespeare without eyes della compagnia Chronos3 (dal 27 al 29 luglio), performance che condurrà il pubblico nel mondo shakespeariano attraverso un interessante percorso sensoriale. La rassegna proseguirà con Nascondigli della compagnia Fenice dei Rifiuti (30 e 31 luglio), una storia cruda che racconta di violenze inaccettabili e di un amore non convenzionale, portando a riflettere sui valori che reggono la nostra società.

Agosto si aprirà con lo spettacolo Sole della compagnia Teatro Libero (1 agosto), liberamente tratto da Le Troiane e da Ecuba di Euripide, con cui l’attrice Valentina Capone ha vinto il Premio Eti – Gli Olimpici del teatro 2009.

La rassegna volgerà al termine con La Gerusalemme liberata del Gruppo Danny Rose (2 agosto) che, in un perfetto connubio tra parola, musica e immagini, renderà omaggio alla potenza poetica dell’opera di Torquato Tasso e alla sua attualità, diretto e interpretato da Roberto Zibetti.

Etichette: