Le Vibrazioni tornano con album e tour: “In Italia pochi locali per il rock”

Le Vibrazioni intervista
Foto: di Ciccarelli Irma

“Il sogno ricomincia: abbiamo voglia di suonare”

 Le Vibrazioni son tornate. Cinque anni lontani, ma oggi hanno la stessa carica – o forse più di prima. E promettono di farcela vedere a Sanremo, dove saranno in gara con il brano “Così sbagliato” singolo al centro del nuovo album che sarà presentato proprio all’Ariston, per poi debuttare nei negozi e in streaming il 9 febbraio.

“L’estate scorsa a Palermo ci siamo emozionati: dopo 15 anni cantavano tutti ‘Vieni da me’0. Il sogno ricomincia” racconta Francesco Sarcina nella conferenza stampa che Milano Weekend ha seguito per voi stamattina. Uno dei gruppi che ha più fatto sentire la sua mancanza negli ultimi 5 anni torna quindi con una consapevolezza diversa del proprio suono, più orientata ai live.

Le Vibrazioni a breve saranno anche negli store per i firmacopie con i fan (a Milano lunedì 12 febbraio, Mondadori Duomo, ore 18).

“Il rock in Italia c’è, mancano i locali per alimentarlo” spiega il frontman de Le Vibrazioni. “Le nostre melodie sono invidiate all’estero” aggiunge però il chitarrista, Stefano Verderi.

Saremo salvati dalle nuove leve? Secondo la band, contrariamente a quello che il mercato porta avanti, “ci sono molti ragazzi che decidono di mettersi in gioco, spesso autoproducendosi, nonostante il rischio di trovarsi Equitalia attaccata al collo, dato i costi non proprio bassi”.

Ma corrono il rischio, perché hanno voglia di fare musica: è lo stesso motivo per cui Le Vibrazioni sono tornati insieme.

“Una band è come una coppia: c’è l’innamoramento e poi l’entusiasmo. Ecco, a un certo punto a noi è venuto a mancare quello”. Divisi hanno vissuto esperienze diverse, per esempio la carriera solista di Sarcina, oppure le esperienze all’estero di Stefano Verdani, Marco Castellani e Alessandro Deidda. Una rottura che è servita per spogliarsi de Le Vibrazioni, crescere e tornare più consapevoli dei propri strumenti e delle sonorità.

Tutto questo è V come valori: 10 brani inediti sulla vita quotidiana e il senso della famiglia, che emerge in Così sbagliato, scritto a otto mani, in gara a Sanremo: “Parla di accettare gli errori e l’amore che le persone hanno verso di noi, nonostante quello che siamo, le nostre paure e incertezze, che rischiano davvero di rovinare i rapporti”.

Ma V ha anche un altro significato, forse il più sentito da Le Vibrazioni: l’indipendenza. Questo disco nasce dalla voglia di far musica al di là dei costi, del conto in banca, di tutto. L’entusiasmo di suonare insieme e di produrre musica pensata per essere suonata dal vivo.

Su Sanremo, Sarcina preferisce metter da parte le bagarre e polemiche che ogni anno avvolgono il festival: “La gara? Siamo più solidali degli sportivi!”. Dopo la conferma, c’era da decidere con chi duettare e condividere il brano. Un uomo o una donna? Il frontman non ha avuto dubbi: Skin degli Skunk Anansie. “La sua umiltà e consapevolezza ha vestito benissimo il brano e spesso, quando lo canticchio, lo faccio pensando al duetto con lei”.

Ecco quindi le date del tour 2018 de Le Vibrazioni.

I brani di V

Ecco i brani che compongono “V”:

  • Nero
  •  Così sbagliato
  • In fondo
  • In orbita
  • Apri gli occhi
  • Niente di speciale
  • Voglio una macchina del tempo
  • Chissenefrega dell’aldilà
  • Onda
  • Dove

Dopo Sanremo: tour 2018

Il tour avrà inizio il 16 marzo 2018 al New Age di Roncade, terminando il 24 aprile 2018 al Live Club di Trezzo sull’Adda, alle porte della loro Milano.

Le date:

  • Venerdì 16 marzo-New Age Club-Roncade (TV)
  • Venerdì 23 marzo- Vox Club-Nonantola (MO)
  • Martedì 3 e mercoledì 4-Teatro Quirinetta-Roma
  • Giovedì 5 aprile-Casa della Musica-Napoli
  • Venerdì 6 aprile-Demodè Club-Bari
  • Giovedì 12 aprile-Teatro Mandanici-Barcellona Pozzo di Gotto (ME)
  • Venerdì 13 aprile-Teatro Golden-Palermo
  • Sabato 14 aprile-Land-Catania
  • Giovedì 19 aprile-Auditorium Flog-Novara
  • Martedì 24 aprile- Live Club-Trezzo sull’Adda (MI).
Offerta Libraccio 2018