Pubblicato in: Teatro

La vocazione di Danio Manfredini in scena all’Elfo Puccini

AvatarMarco Valerio 6 anni fa
Foto: Manuela Pellegrini

La Sala Fassbinder del Teatro Elfo Puccini ospita dal 18 al 23 novembre lo spettacolo Vocazione, ideato diretto e interpretato da Danio Manfredini.

Dopo la lettura appositamente costruita per il festival di Santarcangelo edizione 2013, Danio Manfredini torna al lavoro su Vocazione con l’intenzione di tracciare un quadro sulla figura dell’attore teatrale e dei vari stadi che attraversa e che lo conducono alla creazione: come si contaminano i piani della vita con quelli dell’arte e viceversa.

Sulla scena Manfredini è accompagnato da Vincenzo del Prete, mentre accanto alla parte recitata è previsto un progetto musicale curato dallo stesso Danio Manfredini con la collaborazione di Cristina Pavarotti e Massimo Neri.

Così l’autore parla del suo spettacolo presentato al Teatro Elfo Puccini: “Mi apro a un percorso di lavoro teatrale che verte sul tema dell’attore di teatro e della sua vita. Metto a fuoco questo soggetto in un momento in cui sembra inutile, non necessario, occuparsi di teatro, di arte e di conseguenza dell’attore-autore-regista teatrale, figura che sembra in disuso. Pur accogliendo i progressi della tecnologia e il potenziale che offrono all’arte, ritengo centrale la figura dell’artista nella sua essenza umana scarna. Come il semplice che sta in una frase, in un canto, nella danza va a stagliarsi con il suo senso proprio dove tutto sembra morire. Fosse anche, come si dice, che il teatro è destinato a sparire, ci tocca dare luce al tramonto. Sarebbe comunque un privilegio, glorificare il momento del tramonto, così vicino al buio.”

ORARI:

Martedì – sabato ore 21/ domenica 16

DURATA:

85′ senza intervallo

PREZZI:

Intero € 30.50 / martedì posto unico € 20 / ridotto <25 anni – >65 anni € 16 / scuole € 12 / sostenitore € 40.50

Etichette: