Pubblicato in: Cinema

Elio Germano e Il sogno di Francesco: recensione e trailer

Sara RidolfoSara Ridolfo 2 anni fa

Sui nostri schermi dal 6 ottobre, Il sogno di Francesco racconta un aspetto particolare della vita di San Francesco: la battaglia sulla Regola, cioè la vita che i frati scelgono di condurre. Nel 1209 Francesco subisce il rifiuto alla prima versione della norma da parte di Papa Innocenzo III, che la definisce “buona per i porci”.

Il sogno di Francesco è un ideale altissimo: è puro amore universale, accoglienza per i più poveri, libertà dai beni materiali, ma è anche scontro con le cariche più alte della Chiesa, quando in conflitto con questo ideale. Il sogno ha bisogno d’un riconoscimento ufficiale: senza una Regola approvata dalla Chiesa, l’ordine di Francesco rischiava di restare un’illusione destinata a perdersi nel tempo.

Francesco (Elio Germano) è poco disposto a scendere a compromessi: non vuole modificare la Regola, convinto che tradirebbe il senso più profondo di tutto ciò in cui crede. Sarà il fratello Elia da Cortona (Jeremie Renier) a guidare il difficile dialogo tra la confraternita e il papato e soprattutto a cercare di mediare tra l’intransigenza di Francesco e l’esigenza di una nuova Regola.

Il film, spiegano i registi Renaud Fely e Arnaud Louvet, mostra “la forza di un ideale alle sue origini, la lunga lotta per il riconoscimento delle idee e dei dibattiti che lo animarono. Attraverso il film, speriamo di restituirgli un poco di quella vita che così bene sapeva trasmettere agli altri”.

Elio Germano e Jeremie Renier aderiscono in modo sentito ai personaggi, restituendo rispettivamente un Francesco ispirato e “sognante” seppur determinato e combattente e un frate Elia tormentato, che paga sulla sua pelle l’amara contraddizione tra l’ideale e il bisogno d’un compromesso. Anche il paesaggio è protagonista: scegliendo il Cinemascope (che consente di allargare notevolmente il campo di visualizzazione) i registi hanno valorizzato la bellezza della natura e dei volti, dando allo spettatore la sensazione di essere trasportato in un’epoca lontana.

Il nostro voto: 7

Una frase: La vita che Francesco ci offre è un sogno magnifico, ma per viverlo dovete renderlo possibile.

Etichette: