Pubblicato in: Mostre

Il Museo di Fotografia Contemporanea in mostra alla Triennale

AvatarMarco Valerio 6 anni fa

mostra-museo-fotografia-contemporaneaIl Museo di Fotografia Contemporanea di Milano compie 10 anni e per festeggiare la sua prima decade di attività si trasferisce durante l’estate alla Triennale (via Alemagna 6).

Il Museo di Fotografia Contemporanea mette, così, in mostra i propri capolavori, con un grande allestimento che valorizza 100 importanti opere acquisite nel decennio e 15 progetti. Ricordiamo che il Museo di Fotografia Contemporanea, inaugurato nel 2004 nella sede di Villa Ghirlanda a Cinisello Balsamo, è il solo museo di fotografia esistente in Italia ad essere finanziato pubblicamente ed è diventato in 10 anni un punto di riferimento per la cultura del terzo millennio, lavorando molto sul concetto di trasformazione, sia per ciò che concerne l’idea di fotografia sia per quanto riguarda l’idea di museo.

La mostra dedicata al Museo di Fotografia Contemporanea viene inaugurata oggi, mercoledì 2 luglio, alle 18.30, e sarà aperta al pubblico dal 3 luglio al 10 settembre. L’ingresso è libero.

I temi presenti della mostra sono il paesaggio urbano e naturale, la figura umana, la società in trasformazione, la sperimentazione artistica, in una fitta e articolata narrazione visiva nella quale il visitatore può cogliere il rapporto dialettico tra il patrimonio, la committenza agli artisti, il rapporto con i cittadini spesso coinvolti nelle attività del Museo.

Saranno in mostra fotografie e progetti di più di 60 artisti, tra i quali: Marina Ballo Charmet, Olivo Barbieri, Gabriele Basilico, Gianni Berengo Gardin, Peter Bialobrszeski, Günter Brus, Vincenzo Castella, Mario Cattaneo, Mario Cresci, Paola De Pietri, Joan Fontcuberta, Jean-Louis Garnell, Jochen Gerz, Luigi Ghirri, Paolo Gioli, Guido Guidi, Jitka Hanzlovà, Roni Horn, splendide Karen Knorr, Francesco Jodice, Mimmo Jodice, Uliano Lucas, Federico Patellani, Bernard Plossu, Francesco Radino, Roberto Salbitani, Marco Signorini, Alessandra Spranzi, Beat Streuli, George Tatge, Hans van der Meer, Silvio Wolf.

La mostra comprende anche numerosi video e filmati di documentazione dei progetti ed è accompagnata da una pubblicazione edita da Silvana Editoriale a cura di Roberta Valtorta, che racconta l’identità, le attività, il patrimonio del museo.

Orari:

martedì – domenica 10.30 – 20.30, giovedì 10.30 – 23.00, ingresso gratuito.

Etichette: